TransAnatolia 2017

link.png Transanatolia 2015: ultimi giorni per le iscrizioni


reco transanatolia 6thIl giorno dopo la vittoria di Gerard Farres - che sarà presente quest'anno anche in Turchia - in Spagna, il Transanatolia rally si aggiunge a tutti coloro che hanno festeggiato il successo del pilota spagnolo, per la quinta volta, alla Baja Aragon e coglie l'occasione per informare tutti i piloti che si stanno per chiudere le iscrizioni dell'edizione 2015 che si correrà dal 22 al 29 agosto in Turchia, con partenza ed arrivo da Ankara.


Una gara che quest'anno si presenta in una nuova veste più focalizzato sul pilota e sulla sua passione per i rally raid. La navigazione infatti, sarà il punto cruciale di questa prova che conta oltre 3100 chilometri di percorso da affrontare in sette tappe. Il pilota è al centro dell'attenzione in questo evento che anche quest'anno ha invitato un alto numero di giornalisti : dall'Italia, dalla Francia, naturalmente dalla Turchia, dalla Spagna, arriveranno i maggiori esperti di rally raid proprio per vedere da vicino non solo ogni singola tappa, ma anche tutti i piloti e i loro team. A differenza di rally molto più famosi il Transanatolia ha la capacità di focalizzare l'attenzione dei media sul singolo individuo: in questo rally il pilota non è semplicemente un numero, o un nome, ma è una persona, che ogni giorno fa notizia e che ognuno può conoscere e intervistare, vivendo e facendo vivere agli appassionati, da casa, tutto quello che accade in gara.
In gare che contano oltre 200 concorrenti al via capita che si arrivi al traguardo senza che nessuno abbia parlato di questo o di quel pilota, senza che una sola riga, o una sola breve intervista sia stata realizzata. Questo al Transanatolia non accade perchè ogni sera fra fotografi, video operatori e giornalisti, vengono assicurati un ampio numero di reportage che compaiono sulla carta stampata ma anche sui siti web, in video, e a fine gara sui principali magazine di settore.
Per questo, pur con le sue difficoltà il Transanatolia è una gara a misura d'uomo, una prova che mette i media a tu per tu con l'umanità di una competizione faticosa e affascinante, impegnativa e splendida, sotto il punto di vista dei paesaggi e della competitività. Il livello agonistico è assicurato da alcuni dei principali nomi della disciplina e la battaglia per la vittoria ci sarà fin dal primo giorno di gara, attraverso un road book, tracciato da Giulio Fantoni, l'artefice del Sardegna Rally Race e anche dell'intero Campionato Italiano Motorally.
Fra le testate presenti al rally turco troviamo le principali riviste del settore 4x4, rappresentate da Duilio Damiani, oltre a Solo Enduro, Attila Pasi che si occuperà delle riprese, Ap Photosport per le foto e Francesco Catanese che come ormai usuale veste i doppi panni di pilota e reporter, visto che effettuerà durante la gara un servizio speciale per Motociclismo Fuoristrada. Dalla Francia sono previste le presenze di Enduro Mag e Moto Verte mentre dalla Spagna arriva per la prima volta la rivista Motociclismo. La Turchia la fa da padrone con giornalisti televisivi, radiofonici, e della carta stampata, oltre a fotografi e operatori video.
Un piccolo esercito mediatico dunque, pronto a mettersi al servizio di una edizione, quella 2015, che si propone sulla carta già di altissimo livello.

 

English Version

Istanbul – 2015, July 27 - They are going to close entries of the 2015's Transanatolia rally, the race that will take place Aug. 22 to 29 in Turkey, with departure and arrival from Ankara.
The race this year is presented in a new role more focused on the driver and rider and his passion for the rally raid.  Navigation in fact, it will be the crux of this race with more than 3,100 km of track split in seven stages. The rider is the center of attention in this event which this year has invited a large number of journalists from Italy, France, of course, Turkey, Spain: it will come the leading experts in rally raid just to see close not only each stage, but also all the riders and their teams.
Unlike the famous rally much Transanatolia has the ability to focus media attention on the individual: in this rally the pilot is not just a number or a name, but a person who is in the news every day and that everyone can meet and interview, experiencing and doing live to fans, from home, everything that happens in the race.
In a races with more than 200 competitors at the start it happens that you get to the finish line and no one has talked about this or that rider, without a single line on the media, or one short interview was carried out.  This doesn't happen to Transanatolia because every evening between photographers, cameraman and journalists, are guaranteed a large number of reports that appear on the newspapers but also on websites, in videos, and after the race on the main magazine and revue.
Therefore, despite its difficulties, the Transanatolia is a race on a human scale, a race that puts the media face to face with the humanity of a grueling and fascinating competition, challenging and beautiful, from the point of view of landscapes and competitiveness.
The competitive level is provided by some of the leading names of the discipline and the battle for victory will be from the first day of competition, through a road book, drawn by Giulio Fantoni, the “architect” of the world race Sardinia Rally Race, and even entire Italian Championship Motorally.
Among the media present at the turkish rally there are the main italian magazines 4x4, represented by Duilio Damiani, plus Solo Enduro, Attila Pasi who will shoot, Ap Photosport for photos and Francesco Catanese that, as usual, plays the double role of rider and reporter, as will carry out during the race a special service for Motociclismo Fuoristrada. From France are expected Enduro Mag and Moto Verte while from Spain arrives for the first time the magazine Motocicilsmo. Turkey is the master with television reporters, radio, and print media, web site journalist, as well as photographers and cameramen.
A small army of media, therefore, ready to work in a special edition of the Transanatolia taht one 2015, which aims on paper – at the moment - already at the highest level.