TransAnatolia 2017

link.png Baja poland: quinta vittoria per Holowczyc


Baja PolandE' di nuovo il pilota polacco della Mini che si porta a casa, per la quinta volta, la vittoria nella sua gara preferita, la Baja Poland. Ha lasciato sfogare gli altri all'inizio Holow, ma poi ha sferrato l'attacco e si è portato al comando vincendo sul compagno di squadra Nasser Al Attiyah e su Ten Brinke, prima Toyota al traguardo e terza assoluta. (Credits: Przemyslaw Budziak)

Al via della Baja Poland c'era davvero un bel gruppetto di piloti in grado di vincere quest'anno, nella settima edizione della gara, anche se, in effetti, i favori del pronostico andavano tutti verso Krzysztof Holowczyc, veloce pilota della Mini X Raid che quest'anno ha fatto poco e nulla a livello di rally raid, ma di sicuro non sarebbe mancato per nulla al mondo alla sua gara di casa. Contro di lui prima di tutto ha provato a battersi Nasser Al Attiyah, con la stessa vettura, una Mini, ma la mancata conoscenza del terreno di gara, soprattutto rispetto ai polacchi, non ha permesso al pilota del Qatar di esprimersi al meglio. Così Holow vince a mani basse presentandosi sul gradino più alto del podio oggi con un distacco di 7'32" su Nasser Al Attiyah che con questo secondo posto comunque guadagna altri punti preziosi per la sua leadership in Coppa del Mondo FIA. Berhard Ten Brinke è terzo assoluto e porta la prima Toyota al traguardo chiudendo a solo 1'21" da Nasser e l'olandese della Overdrive, insieme al suo navigatore Tom Colsoul si è almeno tolto il gusto di vincere una speciale, la prima di domenica mattina: un successo che per lui è stato fondamentale per battere Martin Kazcmarski che ha chiuso quarto a soli 51 secondi da lui. Ma i distacchi irrisori sono una costante in questa gara visto che al quinto posto, a continuare il terzetto consecutivo di Toyota Overdrive c'è Marek Dabrowski, anche lui polacco come Martin, che ha ottenuto un tempo solo di 1'01" superiore al compagno di squadra. La quarta Toyota, e con questa ecco qui il poker, è sesta, ed è quella di Vladimir Vasilyev. Il russo è rientrato dalla sua convalescenza ma questa gara non è stata davvero facile per lui perchè ha voluto affrettare i tempi e stare in macchina, seduto, in una Baja, seppure non lunga, è stata una vera sofferenza. 

In settima posizione assoluta c'è l'esordiente, a 4 ruote, in un rally raid, Kuba Przygonski che ha sorpreso tutti per la sua ottima prestazione culminata con questa posizione nei top ten, tra l'altro a soli 35" da Vasilyev. Diciottesimo posto assoluto nella classifica che vede 36 vetture al traguardo su 50 partite, il kazako Denis Berezovskiy, primo di T2 e quindi sempre più solo in testa alla classifica iridata FIA. I punti di distacco dai suoi inseguitori, che non hanno avuto molta fortuna in questa Baja, quando mancano due gare alla fine della stagione, sono oltre 70 !


Comments

There are no comments


Post a comment