TransAnatolia 2017

link.png SMR: nasce una nuova Casa motociclistica


marchio smrAssistere alla nascita di un nuovo marchio e di una nuova moto non è cosa da tutti i giorni. Tanto meno lo è adesso, in questo specifico momento. Periodo delicato ma nello stesso tempo pieno di grandi possibilità per chi ha voglia di osare e in questo caso, di coraggiosi, coinvolti in questo progetto, ce ne sono parecchi. Si chiamerà SMR e verrà svelata solo alla fine di questo mese di novembre, quando si cominceranno i test su strada...o meglio, in fuoristrada. Ma la presentazione ufficiale avverrà nella primavera del 2016.

Il progetto e la grande novità sono state presentate in questi giorni a San Marino che, fondata nel 301 d.C. e riconosciuta solamente nel 1291, è ritenuta la più antica Repubblica presente al mondo.

E proprio questa località tanto conosciuta nel mondo nonostante sia così piccola e che ogni anno accoglie milioni di visitatori e turisti ha tenuto al battesimo la nascita della nuova moto, anzi di questo grande progetto. Per la prima volta nella sua storia millenaria la Repubblica di San Marino tiene a battesimo una Casa motociclistica, la SMR Motorcycle, fondata dalla passione dell’imprenditore italiano Claudio Mana, pilota e appassionato di rally, dal tecnico spagnolo Fernando Prades, ben noto al mondo dei rally raid, telaista, uomo prezioso per il reparto corse rally Ktm e creatore anche della popolare "Bastarda", dal designer riminese Claudio Zanchini, disegnatore e progettista delle Bimota stradali e di tutta la gamma 2015 di Tm Racing, e dall’imprenditore sammarinese, Guido Mazza.
La sfida che questi uomini hanno condiviso consisterà nel progettare, sviluppare e commercializzare una moto di altissimo livello,  ideata per la partecipazione ai grandi rally raid, come la Dakar,  pronta ad essere plasmata  su indicazione del pluricampione Alex Zanotti che negli ultimi anni ha già lavorato allo sviluppo della TM 450 DKR.

Alex Zanotti è un nome ben noto nel mondo del tout terrain: campione del mondo Baja nel 2012 e nel 2013, vincitore di 11 titoli tricolori nel Motorally e non solo, da oltre vent’anni è uno dei migliori piloti off road a livello internazionale. In sella alla nuova nata dopo lunghe sessioni di test e sviluppo, affronterà il mondiale Baja 2016 e la Dakar 2017, oltre a qualche prova del Campionato del Mondo FIM cross country Rally.

SMR si rivolgerà anche ai più piccoli, creando una minicross monomarcia entry level che andrà a colmare un buco di mercato lasciato vuoto dopo la chiusura di aziende come Malaguti e Lem. E' importante infatti, permettere ai giovanissimi piloti del futuro di muovere i primi passi all’interno di queste discipline che hanno tanto bisogno di nuove leve.

Determinazione, creatività, passione, ottimismo e innovazione. Queste le caratteristiche chiave di questo nuovo progetto che entra a far parte della storia di San Marino. Non a caso la scelta del pilota è ricaduta su un pilota sammarinese specializzato nel fuori strada d’eccellenza: si è creato così un binomio sammarinese per rappresentare il debutto della SMR a livello mondiale.  Alex per SMR non sarà “solo” pilota e collaudatore, ma anche direttore sportivo e marketing occupando in questo modo un ruolo chiave nello sviluppo dell’azienda.

La presentazione ufficiale della moto da rally e del mini cross, è programmata per la prossima primavera 2016 momento in cui si apriranno anche le vendite.  SMR naturalmente ha pensato anche ad un'offerta riservata per pacchetti assistenza e noleggio moto per i clienti che vorranno partecipare ai grandi raid, Dakar inclusa. Alex Zanotti, poi, porterà in gara nel Campionato italiano Motorally FMI alcuni prototipi di moto da enduro che al momento non verranno commercializzate. L’azienda ha sede nella Repubblica di San Marino ad Acquaviva in Via Biagio di Santolino n. 68.

L’operatività aziendale partirà già da fine mese di novembre quando Alex salirà in sella per i primi test sul nuovo prototipo. Dai primi giorni di dicembre  saranno online tutti i riferimenti aziendali e di contatto.


Comments

There are no comments


Post a comment