TransAnatolia 2017

link.png Diocleziano Toia, 48° assoluto con una serie di fratture...


Non bastava la rottura del menisco e dei legamenti crociati a Diocleziano Toia, caduto a tre tappe dalla fine. Ha dovuto aggiungerci, purtroppo, la rottura dello sterno e di due costole

Non bastava la rottura del menisco e dei legamenti crociati a Diocleziano Toia, caduto a tre tappe dalla fine. Ha dovuto aggiungerci, purtroppo, la rottura dello sterno e di due costoleNell'ultima speciale, quella che portava a Rosario, Diocleziano è stato letteralmente disarcionato dalla sua Ktm, come racconta, dolorante, appena sceso dal palco: “C'era una buchetta, non troppo grande, ma piena di fango, e profonda. Ci sono arrivato mentre stavo correndo nella polvere di un quad e non l'ho vista bene. La ruota anteriore invece di 'scavallarla' ci si è bloccata dentro e io sono volato via...Avrò fatto un volo di dieci metri – dice il possente Toia tenendosi il petto, perchè un po' gli scappa da ridere e il dolore diventa più acuto quando lo fa. - Ho preso una botta !! La moto non mi è caduta addosso stavolta e infatti si è un po' rovinata, ma io sono rimasto per quasi 15 minuti senza fiato”. Ma di fermarsi, ovviamente, non se ne parla proprio. “Mi sono ripreso e per fortuna c'erano dei rettilinei dopo e non ho fatto tantissima fatica. Però poi quando sono uscito dalla speciale mi sono fatto vedere dal medico e lui toccandomi ha riscontrato forse la rottura dello sterno e di un paio di costole”. Al traguardo è arrivato 48° assoluto, decimo di categoria, ma a lui bastava arrivare e seppure a denti stretti per il dolore c'è riuscito. E senza troppa fretta ieri pomeriggio dopo il podio se ne andava con un semplice: “Ora metto la moto in parco chiuso e vado a farmi le radiografie, così mi diranno come sto”. E mentre si allontana un raggio di sole si specchia sulla sua medaglia, appesa al collo e riservata a tutti i concorrenti che tagliano il traguardo della Dakar. Per Diocleziano, è la seconda volta.

Comments

Gravatar

Cozzi Valerio

18-01-2016

Boia chi molla! Sei un grande, complimenti

Post a comment