link.png Il percorso del Transanatolia 2016


Percorso Transanatolia 2016Non bisogna cedere al ricatto del terrorismo. E non bisogna cedere alla paura. Per questo a Istanbul è stato presentato il percorso della prossima edizione, la settima, per Transanatolia, rally raid che si correrà in Turchia quest'anno, a fine agosto.  Un percorso quasi totalmente inedito, e bellissimo. Un Coast to Coast che mai prima d'ora era stato affrontato in Turchia per la gara organizzata dal gruppo TSO.

Il 10 marzo Istanbul ha ospitato la conferena stampa di presentazione del Transanatolia 2016 e in anteprima assoluta è stato mostrato al pubblico il percorso dell'edizione 2016 allo  Yoldan Cik Mekan. Un itinerario inedito al 60 per cento, che va da Costa a Costa e con partenza - come già anticipato al Motor Bike Expo di Verona a fine gennaio - dalla famosa e bella città di Izmir sul Mar Egeo. L'arrivo sarà su un'altra costa e un altro mare: Samsun sul Mar Nero.

Le due città di arrivo e partenza sono due antichi porti che vantano una storia millenaria : l'antica Smirne e l'antica Sampsounta. La partenza avverrà da Izmir (segnalato sulla cartina con il numero 1) il 21 agosto dopo che il sabato precedente, 20 Agosto, si saranno epletate le verifiche amministrative e tecniche, sempre a Izmir. Il 21 il via al rally raid con la prima tappa verso sud, in direzione di Efeso (2), il Lago Bofa (3). Nei giorni a seguire i piloti si troveranno ad attraversare i Monti Madran - Beyagac (4), Fethiye (5), Antalya (6), Karaman (7), i monti Bolkar (8), Aladaglar (9), la Cappadocia (10), Kayseri (11). Già in questa zona gli aficionados del Transanatolia riconosceranno le zone attraversate due anni fa, nell'edizione del 2014, con splendidi bivacchi in mezzo alla natura, e la città di Sivas (12) che potrebbe ospitare anche una tappa. Da lì si ripartirà verso nord, e nuovamente con un tracciato inedito, in direzione di Tokat (13), Amasya (14) e Samsun (15) in cui la gara arriverà sabato 27 Agosto.

E' un itinerario che alterna tappe di grande importanza storica come Efeso ( fu capitale dell'Impero Romano della regione Asia ) ad altre di forte attrazione turistica per le loro bellezze naturali e, aspetto fondamentale per i partecipanti , per il gran piacere di guida su un tracciato di prove speciali spettacolari. La prima parte del percorso fino ad Antalya è totalmente nuova, così come la parte finale da Sivas a Samsun. La parte centrale da Antalya a Sivas comprenderà quasi completamente tutte le prove speciali delle passate edizioni del TransAnatolia quando la partenza avveniva ad Antalya.

Prove speciali bellissime con i Monti Toros e l'Altopiano dei Vulcani oltre alla Cappadocia : tutte zone che sono rimaste nel cuore e nella memoria di tutti coloro che hanno partecipato negli anni precedenti alla bella competizione estiva.

Burak Buyukpinar e Orhan Celen dirigeranno come sempre  la T.S.O. nella settima Edizione del TransAnatolia Rally Raid, e ancora una volta Orhan Celen traccerà il percorso con la preziosa collaborazione di Giulio Fantoni - uno dei più famosi tracciatori d'Italia, guru del Moto Rally FMI: anche quest'anno Fantoni lavorerà alla stesura del road book con le sue ricognizioni che partiranno dal prossimo giugno.
Ulteriori aggiornamenti verranno dati su www.transanatolia.com e su www.evasioni.org:  oltre alle news sull'evento, troverete le indicazioni sulla logistica per partecipare alla gara.

Affrettatevi a iscrivervi con la 2° opzione di tariffe scontate in scadenza il 1° Maggio 2016.


Comments

There are no comments


Post a comment