TransAnatolia 2017

link.png Krka Enduro Raid e la Croazia


CroaziaC'è un legame indissolubile fra il Krka Enduro Raid e la Croazia. Un legame, un'amicizia che è cominciata oltre dieci anni fa quando per la prima volta gli organizzatori vennero in vacanza in questo Paese. Ci sono persone che vanno semplicemente in vacanza per riposarsi, e ce ne sono altre che invece durante le vacanze pensano, agiscono, decidono.

Primosten – 3 maggio 2016 –  Questa è la storia di due persone che si sono innamorate della Croazia e che hanno deciso di far innamorare allo stesso modo anche tanti altri appassionati. Marco Borsi e Claudio Verna sono tornati in Croazia dopo quella vacanza, con le proprie moto, e ci sono tornati poi ancora, con gli amici, e con le moto degli amici. E poi è nato il Krka, che quest'anno festeggia i sei anni, e dopo ancora è nato il Croatia Rally che quest'anno festeggia i suoi 4 anni.
In tutto, nell'arco di questi sei anni, la TRX The Raid Experience ha portato in Croazia circa 3400 piloti con il Krka e poco più di 400 con il rally. Ma i piloti non sono mai venuti da soli. Si sono portati le famiglie, gli amici, le fidanzate ed il 70 per cento di questi concorrenti non erano mai stati prima in Croazia. E questo vale anche per lo staff, composto oggi da poco più di cinquanta persone, che arrivano da diversi Paesi europei e che collaborano alla perfetta riuscita delle due competizioni.
Competizioni che hanno dato un lustro a questo Paese e alla costa dalmata, portandolo al di fuori dei confini usuali e proiettandolo, senza alcuna spesa in un panorama di promozione che non ha uguali, sfruttando la bassa stagione e proponendo un turismo alternativo. Più o meno, seppure più in piccolo, come quello che una gara internazionale come la Dakar ha fatto con il Sud America, facendo conoscere a livello mondiale Paesi come il Perù, oppure la Bolivia, o il Cile.
Molti dei piloti che vengono con le proprie moto qui in Croazia a casa loro non possono neanche girare con i propri veicoli, per esempio in Slovacchia, o in Polonia, e trovano qui un vero e proprio paradiso ad accoglierli, con strade sterrate senza fine, mulattiere e sentieri più o meno difficili ad aspettarli.
La maggior parte dei concorrenti del Krka Enduro Raid e del Croatia Rally torna abitualmente in Croazia per conto suo, a trascorrere qualche giorno di vacanza, e ha contribuito a sua volta ad una ulteriore promozione del Paese. I prodotti tipici – per esempio la tradizionale grigliata delle sardine al termine del Krka – ed i premi che vengono creati proprio qui in Croazia, spesso ad opera di artigiani locali, non fanno altro che sottolineare un legame fortissimo fra organizzazione e cultura locale.

English Version

Primosten – May, 3rd - There is an indissoluble bond between Krka Enduro Raid and Croatia. A bond, a friendship that starts over ten years ago when, for the first time, the organizers came in vacation in this Country. There are people that simply go on vacation to rest, and there are others that, instead, during their vacations think, act, decide. This is the history of two people that fell in love with Croatia and decided to equally let so many other friends fall in love too.
Marco Borsi and Claudio Verna returned to Croatia after that vacation, with their own motorbikes, and returned there again, with their friends, and with their friends' motorbikes. And then the Krka Enduro Raid was born, and this year it reaches six years of age, and later on Croatia Rally was born and this year it celebrates its 4 years.
In total, over these six years, the TRX The Raid Experience has brought to Croatia around 3400 riders with the Krka and few more than 400 with the rally. But riders never come alone. They have brought with them families, friends, girlfriends and 70 percent of these participants had never been to Croatia before. And the same is true for the staff, composed today of few more than fifty people, that come from different European Countries and that collaborate to the perfect success of the two competitions.
Competitions that have given a shine to this country and the Dalmatian coast, bringing it out its usual limits and projecting it, without expense, in a panorama of promotion that doesn't have peers, exploiting the low season and proposing an alternative tourism.
More or less, even if in a smaller scale, like what an international competition such as the Dakar has done with South America, letting the entire world know countries like Peru or Bolivia or Chile. Many of the riders that come to Croatia with their own motorbikes have no possibilities to use them in their own country, for example Slovakia, or Poland, and they find here a real heaven to welcome them with off road tracks without end, paths and more difficult roads waiting for them.
The greatest part of the participants of the Krka Enduro Raid and Croatia Rally usually return to Croazia again, to spend a few days of vacation, and they have contributed in turn to a further promotion of the Country. The typical products - for example the traditional grill of sardines at the end of the Krka - and the prizes that are created there in Croatia, often by local artisans, don't do anything else than underline a strong bond between organization and local culture.


Comments

There are no comments


Post a comment