TransAnatolia 2017

link.png Pedrero vince il Sardegna Rally Race 2016


DSC_0535.JPGJoan Pedrero (Sherco) ha vinto il Sardegna Rally Race 2016, terza prova del Campionato del Mondo Rallies Tout Terrain FIM. Lo ha vinto al termine di una gara - organizzata dalla Bike Village -  davvero combattuta e bellissima che si è decisa attraverso velocità ed anche errori di navigazione. I distacchi microscopici fra i primi in classifica non fanno che confermare la grande battaglia che si è svolta fin dalle prime battute di gara, fra Xavier de Soultrait, Pedrero, Alessandro Botturi, Kevin Benavides e Olivier Pain, alcuni dei principali alfieri della disciplina.

Pedrero ha vinto con un distacco dal secondo, Xavier de Soultrait (Yamaha), di soli 43 secondi e questo la dice lunga sulla tensione in gara. Già l'ultima tappa, la quinta, martedì mattina era partita in uno stato di grande pressione. La sera prima infatti, al termine della quarta tappa, le classifiche erano state rifatte più e più volte, perchè Xavier de Soultrait e Kevin Benavides, nella seconda speciale della giornata erano incappati in un errore di navigazione. Erano entrambi finiti in una pista parallela a quella segnalata sul road book e questo li aveva portati a saltare almeno 3 caselle del road book (ogni casella da regolamento costa un minuto di penalità) e ad avere un vantaggio di 30 secondi rispetto a chi aveva fatto il percorso giusto. Solo che le discussioni sulla applicazione della penalità si sono protratte a lungo e l'ordine di partenza è stato affisso intorno alla mezzanotte, riaprendo completamente i giochi.

Al via ieri mattina, Pedrero è partito davanti a tutti e quella era anche la sua posizione in classifica generale con un vantaggio di soli 17 secondi sul francese De Soultrait che è partito addirittura ottavo. Armand Monleon – che qui correva con una Husqvarna di Fabrizio Carcano - partiva secondo davanti ad Adrien Van Beveren (Yamaha). Olivier Pain (Beta nelle fila del team Dirt Racing), Vanni Cominotto (Husqvarna con Carcano) e Alessandro Botturi (Yamaha), con Maurizio Gerini (Husqvarna Rally TeamSolarys), in gara per il solo RTT italiano, ottavo.
La prima speciale di ieri, ultima tappa, è stata vinta da Alessandro Botturi ma Xavier che era andato fortissimo agguantava la terza posizione su Pedrero quarto, infliggendogli 43 secondi : al termine dei 65 chilometri il francese conduceva la classifica assoluta del Sardegna Rally Race con 24 secondi di vantaggio sullo spagnolo. Poi è arrivata l'ultima speciale  con i suoi 76 chilometri e una navigazione tosta e stretta, come solo il Sardegna nel panorama mondiale sa offrire.
E qui è successo di tutto, chi si è perso, chi ha sbagliato, chi è caduto. Fattosta che la speciale l'ha vinta di nuovo Botturi che stava in tutti i modi cercando di recuperare il podio, ma anche lui ha patito un po' per la polvere dei piloti che, partiti prima di lui, stavano ugualmente lottando per la classifica assoluta. Bottu ha vinto e De Soultrait ha chiuso addirittura settimo, dopo essersi perso, con Pedrero terzo di ps e un vantaggio sul francese di 1'09”. Che gara ! Monleon secondo riusciva a colmare il distacco da Botturi e perdeva solo nove secondi, assicurandosi così la terza piazza di questa bella nona edizione del Sardegna.

E questa è solo la prima delle tante storie che vi vogliamo raccontare.


Comments

There are no comments


Post a comment