KRKA 2018

link.png Tecnosport all'Aragon con 2 vetture


Nissan R50 TecnosportSi correrà dal 22 luglio la 33. edizione della Baja Aragon, organizzata a Teruel e con un interessante parco partenti al via. Fra questi anche due vetture della Tecnosport, quella di Lorenzo Traglio, che per l'occasione utilizzerà il Tubolare VM che il portoghese Helder Oliveira aveva portato in gara a Pordenone e quella di Valentina Casella che torna a competere dopo la prova di Abu Dhabi ad aprile.

La 33. edizione della Baja Aragon si prospetta già da ora come una delle più belle di questi ultimi anni. Grazie al numero di piloti che hanno già confermato la loro partecipazione, ma grazie anche ai nomi di alcuni di loro. Da Carlos Sainz a Nani Roma, da Nasser Al Attiyah ad Orlando Terranova. Per la quarta volta consecutiva sarà la città di Teruel ad ospitare la competizione che è nata e cresciuta negli anni Ottanta a Saragozza.

Ora, grazie al cambio di località, si soffre un po' meno il caldo grazie all'altitudine di Teruel – quasi 1000 metri – e le speciali si sono accorciate rispetto al passato, anche se questa volta i chilometri non saranno pochi.
La Tecnosport partirà martedì mattina con la propria bisarca per portare in Spagna le due vetture che prenderanno parte alla gara: per Lorenzo Traglio si tratta di un ritorno visto che proprio la Baja spagnola fu la sua prima gara, nel 2011. Allora Lorenzo si schierò in squadra al fianco di suo padre, Maurizio, in gara con un Pathfinder mentre Lorenzo scelse il Patrol 4.8. Nel 2011 riuscì a chiudere una gara per lui davvero complicata e lo stesso si augura di fare quest'anno, dopo il ritiro forzato all'Italian Baja.
Accanto a Lorenzo Traglio ci sarà nuovamente Giulia Maroni che già lo aveva affiancato a Pordenone. L'altro equipaggio Tecnosport sarà costituito da Valentina Casella al cui fianco ritroviamo un copilota di fiducia per la squadra comasca e cioè Rudy Briani. Correranno con il Nissan R50, con motore da 3.5 L, la stessa vettura che a Pordenone ha utilizzato con buoni risultati Antonio Rossi, proprio insieme a Rudy Briani.
170 al momento gli equipaggi iscritti alla Baja, di cui 95 auto, 66 fra moto e quad e 8 camion. Le verifiche amministrative e tecniche inizieranno il 21 pomeriggio a Teruel, al Centro Congressi, in zona Dinopolis, e andranno avanti anche per tutta la mattinata successiva. Alle 14,30 di venerdì il briefing sancirà l'inizio della gara che alle 18,30 vedrà i piloti affrontare la Super Speciale, un prologo di 9,5 chilometri che servirà a delineare l'ordine di partenza del giorno dopo.
Sabato alle 8 partenza della prima tappa – di circa 500 chilometri - con due prove speciali, la prima da 194 km e la seconda da 188, mentre domenica gli equipaggi prenderanno il via alle 9 per la seconda tappa di circa 250 chilometri e una sola speciale, da 188 chilometri.