TransAnatolia 2017

link.png Dakar 2017: il percorso dettagliato


percorso 2017Il primo a meravigliarsi della parte inedita del percorso della Dakar 2017 è stato proprio Marc Coma che lo ha in gran parte disegnato e tracciato. "Non pensavo ci fossero ancora così tante cose che non avevamo visto" ha detto il pilota oggi direttore sportivo della Dakar e mentre descrive tappa per tappa il percorso 2017 non riesce a nascondere la voglia che ha di partire. Perchè Marc Coma prova lo stesso sentimento che a volte si divide con gli amici, quando si ha voglia di mostrar loro qualche cosa di bello, e di unico.

9000 chilometri suddivisi in 12 tappe, con circa 4200 di prove speciali. Il circa lo dice lo stesso Marc Coma perchè anche quest'anno ci sono differenze fra le speciali, alcune per auto e moto, altre separate per le tre categorie, con i camion che dovrebbero comunque percorrere un po' di strada in meno.
Verifiche amministrative e tecniche ad Asuncion il 30 e 31 dicembre e alla mattina del primo gennaio. Poi nello stesso giorno spazio al briefing e al podio in centro città per il passaggio di tutti i mezzi con il via vero e proprio della gara all'alba del 2 gennaio, o forse prima. La prima tappa infatti prevede un trasferimento di 415 chilometri e una sola prova speciale, corta, di 39 chilometri. Una speciale che spaventa molti in caso di pioggia, ma Marc Coma, direttore sportivo della Dakar, è pronto a rassicurare tutti. “Niente paura, il fondo è sabbioso e quindi, anche in caso di pioggia, il terreno reggerà benissimo, niente fango”. La prima tappa dunque, porterà la carovana della Dakar 2017 a Resistencia sempre in Paraguay da cui si ripartirà il tre gennaio direzione Argentina e per la precisione San Miguel de Tucuman con una bella tappona da 803 chilometri e una speciale da 275 km per auto e moto e qualcosina di più per i camion, 284 km.
Il giorno dopo ancora Argentina con la tappa fino a San Salvador de Jujiy – il famoso bivacco del diluvio universale del 2016 - con una tappa di 780 chilometri e una speciale di 364 km per auto e moto, e solo 199 per i camion. Da qui si entra in Bolivia e si comincia a salire, ancora di più. Destinazione della prima tappa boliviana Tupiza con 521 km complessivi e una speciale di 416 uguale per tutti. Seconda cittadina boliviana, il giorno dell'Epifania sarà Oruro, con 692 km totali e una speciale di 447 per auto e moto e 438 per i camion. Il sette gennaio la tappa che accompagna la carovana a La Paz, al giorno di riposo sarà molto impegnativa: 786 chilometri e oltre 500 di prova speciale, per tutti, anche se diversa.
L'otto gennaio si tira il fiato nel giorno di riposo, e il nove si riparte con la tappa marathon per tutte le categorie in gara. Da La Paz si va a Uyuni – sede appunto della tappa marathon: 622 chilometri totali e 322 di speciale uguali per tutti, per la prima parte. Il giorno dopo si torna in Argentina e si raggiungono le assistenze che staranno aspettando a Salta e anche in questo caso i chilometri sono tantissimi: 892 in totale con una speciale uguale per tutti di 492.
Da questo momento in poi non si uscirà più dall'Argentina: Chilecito è una classica della Dakar sudamericana e i piloti ci arriveranno con la nona tappa l '11 gennaio: 977 chilometri da affrontare di cui 406 di speciale uguale per tutti. Il giorno dopo la torrida San Juan per una tappa da 751 km e 449 di speciale, per tutti la stessa e a seguire si passerà a Rio Cuarto con 754 km complessivi e una speciale da 288 per moto e camion, e 292 per le auto.
Ultima tappa della gara molto originale : 786 chilometri ma una prova speciale di soli 64 chilometri ad anello intorno al bivacco di Rio Cuarto. “Lo abbiamo fatto per dare modo a tutti gli uomini della Dakar di vedere l'arrivo dell'ultima speciale. Basterà non muoversi dal bivacco e si potrà festeggiare con i piloti la fine della gara” hanno detto in ASO, sottolineando però che il vero traguardo della Dakar 2017 sarà a Buenos Aires, davanti alla sede della ACA, Automobil club, 720 chilometri più tardi.

Comments

There are no comments


Post a comment