link.png AAA cercasi terzo posto nelle moto


Quando l'undicesima tappa è finita oggi la classifica assoluta delle due ruote vedeva ancora Sam Sunderland (Ktm) in testa su Matthias Walkner (Ktm) di 33 minuti

Dietro di loro però la situazione era incandescente perchè Adrien Van Beveren (Yamaha) era in vantaggio su Gerard Farres (Ktm Himoinsa) di soli 12 secondi. Poi nel pomeriggio è arrivato il colpo di scena. Van Beveren è entrato in un controllo di velocità troppo forte nel corso di questa penultima tappa e si è visto appioppare un minuto di penalità. Così, in questo momento, prima del via dell'ultima tappa, i due sono separati da 38 secondi, con Farres terzo e Van Beveren quarto.
Un bel colpo di scena che domani renderà questa ultima speciale della Dakar 2017 davvero fatale. Già oggi i due piloti, Van Beveren e Farres hanno ammesso di aver corso al limite, in entrambe le prove speciali, soprattutto nella seconda che essendo un vecchio tracciato del wrc era velocissima. “Abbiamo spento il cervello – diceva lo spagnolo - e siamo andati alla velocità massima che le nostre moto ci hanno concesso e domani sarà lo stesso”. Velocità massime nella speciale e poi grande attenzione al trasferimento che conta più di 700 chilometri da percorrere sulle strade argentine e soprattutto con una entrata in Buenos Aires particolarmente calda visto che sono previste moltissime persone per questo arrivo nella capitale.
Bisognerà stare attenti dunque fino al podio, allestito di fronte al Museo dell'Automobil Club, in avenida Libertador. La gara finisce come sempre e solo, sul podio e sotto l'ipotetica bandiera a scacchi.

Comments

There are no comments


Post a comment