TransAnatolia 2017

link.png Catanese in testa al Transanatolia 2017


CataneseTutto quello che aveva predetto Giulio Fantoni, il disegnatore del road book il primo giorno del Transanatolia Rally 2017, si è avverato. La terza tappa del primo giorno ha fatto classifica e per più di qualcuno è stata fatale, ed anche il secondo giorno di gara, appena concluso, è stato non poco impegnativo.

Colpa della pioggia che – anche in questo caso come preannunciato – è caduta copiosa ieri nell'ultimo tratto della tappa e sul primo bivacco della settimana, ed in parte anche oggi, verso metà tappa.
Ma l'organizzazione ha saputo far fronte alla cosa e non è stato necessario nè annullare nè tanto meno tagliare alcunché e le sei speciali, tre ieri e tre oggi, si sono svolte esattamente come da programma.
Per la gioia dei piloti che ieri si sono trovati a combattere con un terreno sassoso e scivoloso ed oggi invece hanno scatenato i cavalli, specie sulle ultime due prove speciali, su sterrati lunghi e veloci. Francesco Catanese sta dominando questa gara e ieri ha portato a casa una vittoria di tappa che lo ha immediatamente posto in cima alla classifica assoluta. Il pilota Yamaha ha chiuso in seconda posizione per soli 59 secondi la prima prova speciale del primo giorno di 133 chilometri e non ha più commesso errori, conquistando poi anche la terza ps, quella disegnata all'interno di uno oued che in più punti ha richiesto dei guadi impegnativi e che ha assistito anche a tante cadute proprio dentro il fiume.
Stamattina Catanese è partito per primo e ha mantenuto il ritmo, nonostante un problema alla catena che ha permesso al pilota turco Umit Salkim di vincere la tappa. In generale però Salkim è terzo alle spalle di Catanese appunto che mantiene la prima posizione e Francesco Tarricone, secondo. Alberto Bertoldi è quarto assoluto davanti a Cesare Zacchetti ed il distacco fra i due italiani parla di soli 11secondi.
Domani si parte per la terza tappa del rally, 412 chilometri complessivi e di nuovo tre prove speciali. Si comincia la giornata con un lungo trasferimento di 150 chilometri fino alla prima PS di 52 chilometri, un breve trasferimento di 13 km porterà i piloti alla seconda PS di 63 chilometri che sarà la stessa identica lunghezza anche della terza del giorno.  Si lascia il mare e ci si comincia ad addentrare verso nord est ed il bivacco sarà a Karaman.