TransAnatolia 2017

link.png Francesco Catanese vince il Transanatolia 2017


Tarricone (18).JPGLe gare si vincono sotto la bandiera a scacchi e questo Transanatolia 2017 ha più che mai rispettato il detto. Francesco Catanese (Yamaha) ha vinto per la prima volta il rally turco imponendosi al termine di una gara che mai, nelle edizioni precedenti era stata così dura.

Al punto che proprio gli ultimi due giorni hanno rivoluzionato la classifica, almeno per quel che riguarda le posizioni d'onore. Assodata la vittoria di Catanese, in testa dalla prima all'ultima delle sette tappe, alle sue spalle solo al termine della sesta tappa si è stabilizzato Francesco Tarricone (Beta), grazie alla vittoria in un paio di speciali che hanno davvero fatto la differenza.
Al terzo posto il pilota turco Serkan Ozdemir (Ktm) che ha recuperato il suo svantaggio dei primi giorni riuscendo a risalire fino al podio. Catanese vince anche la categoria B1 mentre Ozdemir si accaparra la B2.
Fra le auto è arrivata la conferma per il piccolo, ma coriaceo, Suzuki Jimny portato in gara da Mert Becce e Hakan Isen che nella prima speciale del primo giorno avevano addirittura rischiato di dover abbandonare la gara per la rottura di un semiasse. I due turchi hanno saputo recuperare e imporsi sui due Jeep Cherokee, rispettivamente secondo e terzo, di Tolga Yılmaz ed Ebru Demirbay Erişti e di  Hüseyin Kurt copilotato da Özaydın Dölek.
La categoria SSV è finita nelle mani dell'equipaggio bulgaro formato da Tsanko Tsankov e Zornitsa Todorova, su Yamaha YXZ 1000 R mentre alle loro spalle si sono confermati Necati Şahin e Günalp Kocakanat su Polaris Ranger RZR.
Dalla categoria camion arriva l'ennesima conferma italiana : Marino Mutti con Andrea Mazzoleni su Mercedes Unimog hanno conquistato la classe saltando però, purtroppo, alcune parti del bellissimo tracciato di quest'anno rivelatesi troppo strette per il loro mezzo.
La TransAnatolia Sport Organisation al traguardo di Samsun, sulle rive del Mar Nero, si è detta davvero soddisfatta di questa settima edizione così impegnativa e combattuta, così come soddisfatti sono rientrati a casa i piloti che sono riusciti a concluderla. Nella categoria moto, dei 21 partenti ben 17 hanno terminato la gara affrontando le 19 belle prove speciali e fra loro Alberto Bertoldi, quarto assoluto, Cesare Zacchetti quinto, Gabriele Minelli settimo, Valdimiro Brezzi decimo, Nicola Quinto undicesimo, Carlo Rivellini dodicesimo e Carlo Seminara quattordicesimo.

Comments

There are no comments


Post a comment