TransAnatolia 2017

link.png Un agosto di gare


DSC_0099.JPGNon è la prima volta e non sarà neanche l'ultima. Questo agosto 2017 sarà, come sempre ultimamente, ricco di impegni agonistici nel panorama dei rally raid. Tante gare e sparse per tutto il mondo. Seguiamo un filo temporale e cominciamo dalla Hungarian Baja che si correrà nel prossimo week end dal 10 al 13 agosto a Veszprem. Subito dopo, anzi praticamente in contemporanea prenderà il via l'Atacama Rally in Cile, valido per il Campionato del Mondo FIM Cross Country Rally e dal 19 agosto ci sarà il Transanatolia Rally in Turchia, alla sua settima edizione. E infine dal 27 agosto al 2 settembre si correrà in Grecia il Serres Rally.

Insomma un agosto come sempre ricco di appuntamenti, uno attaccato all'altro, se non addirittura uno sopra all'altro.

Cominciamo dalla Hungarian Baja che si apre venerdì con le verifiche amministrative e tecniche a Veszprem - nella stessa località dello scorso anno, nell'area dell'aeroporto - e si tratta della gara con più validità in questo mese. La Baja ungherese infatti è valida come ottavo appuntamento della Coppa del Mondo FIA Cross Country Rally ma anche per le auto per il Campionato Open Hungarian Cross Country Rally, come Open International Cross Country Rally Event e infine per un HunGarian XCountry Rally Tour riservato agli amatori. Per moto, quad e SSV invece la gara vale per la Coppa del Mondo FIM Bajas, per il Campionato FIM-E Bajas European e ancora come terzo appuntamento per la MAMS International Challenge for Buggies / SBS, quindi come Open international Cross Country Rally Event e infine XL Enduro event. Questo ovviamente darà la possibilità agli ungheresi di avere un più alto numero di partecipanti. Gli iscritti al Mondiale Bajas infatti sono solo sei e altrettanti sono i piloti moto iscritti all'Europeo, ma all'Open e all'XL Enduro si sono iscritti ben 30 piloti così come nella categoria Quad ci sono 7 veicoli per il Mondiale, 3 per l'Europeo e 2 per l'Open. Tirando le somme però in totale ci sono 54 mezzi fra moto e quad. 

Le auto in gara sono 23 per quanto riguarda la Coppa del Mondo e in testa a tutti c'è l'attuale leader della classifica iridata e cioè Nasser Al Attiyah su Toyota Overdrive. Per lo stesso team ci sarà anche il polacco Aron Domzala mentre Mini X Raid schiera 3 vetture al via: due John Cooper affidate a Mikko Hirvonen e Jakub Przygonski, oltre ad una All 4 Racing per Conrad Rautenbach alla sua prima esperienza in Ungheria. Altri 23 veicoli chiudono il gruppo delle 4 ruote fra SidebySide e Camion. Gli italiani al via sono Alessandro Ruoso nel Mondiale Baja FIM, e Amerigo Ventura insieme ad Alessandro Altoè nei SidebySide. Torna in gara anche Angelo Montico, affiancato da Roberto Marzocco ed anche loro correranno con uno Yamaha YXZ. Venerdì 11 dopo le verifiche, prologo di 11 chilometri e sabato e domenica 2 prove speciali da ripetere due volte ognuna: da 136 e 103 km per un totale di 720 km di cui 491 di settori selettivi.

L'Atacama Rally in Cile ha validità per il Campionato del Mondo FIM Cross Country Rally (oltre che per il campionato CODASUR South American Cross-Country Rally) e si correrà da Copiapo a Iquique in Cile appunto dal 12 agosto, giornata dedicata alle verifiche a Copiapo. Domenica 13 agosto ci sarà il prologo, allestito a circa una ventina di chilometri dalla città che più volte ha ospitato la Dakar in passato, e sarà lungo 14 km. Da lunedì la gara prenderà il via con una prima tappa ad anello di 270 km che partirà sempre dalla stessa zona del prologo, e da martedì ci si sposterà a Tal Tal con uan tappa da 350 km, poi a Mejillones, con una tappa da 500 km, per arrivare poi a Iquique con la giornata più lunga e una tappa da 550 km. L'ultimo giorno, venerdì 18 agosto si correrà la tappa ad anello con partenza ed arrivo da Iquique, di poco più di 200 km. Fra i piloti al via figura lo squadrone Monster Energy Honda con Paulo Gonçalves e Kevin Benavides, Husqvarna con Pela Renet e Pablo Quintanilla, e la Ktm ufficiale con Sam Sunderland, Matthias Walkner e Laia Sanz. Per Yamaha ci saranno Xavier de Soultrait, Franco Caimi e Adrien Van Beveren: 21 in totale le moto e 8 i quad oltre a sei vetture sulle quali spicca il Renault Duster di Emiliano Spataro. In totale i piloti percorreranno 1960 chilometri di cui 1430 di prove speciali.

Il Transanatolia Rally 2017 di cui abbiamo già parlato in altri post prenderà il via il 19 agosto da Izmir e taglierà in due la Turchia attraversandola da costa a costa, dal Mar Egeo al Mar Nero, per un totale di sette tappe e in questo caso fra moto, quad e vetture sono 54 i veicoli al via.

Infine il Serres in Grecia che conta sulla carta 88 partenti, fra moto di varia cilindrata e molti sono gli italiani schierati al via della gara che partirà il 27 agosto con il prologo e si concluderà sempre a Serres dopo sette tappe il 2 settembre.