link.png David Castera torna ad organizzare : Rally del Marocco


Marocco 2018Non ha tralasciato nulla David Castera e come vero uomo di marketing ha inviato a tutti il primo comunicato sulla sua nuova gara proprio durante la giornata di riposo della Dakar 2018, mentre eravamo tutti a La Paz. "Sapevo dove trovarvi" ha scherzato il francese, per dieci anni al servizio di ASO come direttore sportivo e negli ultimi tre al fianco di Cyril Despres alla Peugeot. Aveva voglia di fare qualche cosa di nuovo Castera e di rimettersi in gioco e ha scelto di farlo nel migliore dei modi. Insieme ad un socio a rilevato l'OiLibya Rally da NPO e piano piano lo sta trasformando. E in mente ha veramente un sacco di belle idee !

Una nuova equipe, una nuova dinamica, un nuovo concetto, il Rally del Marocco si trasforma.La società ODC è la nuova organizzazione del Rally del Marocco.
Forte delle sue numerose partecipazioni ai rally raid in qualità di concorrente, in moto e in auto così come dei suoi dieci anni passati alla direzione sportiva della Dakar, David Castera è ora il nuovo Direttore del Rally del Marocco valido per la Coppa del Mondo FIA e per il Campionato del Mondo FIM.

Nuova organizzazione, nuovo DNA.
David Castera ha costruito attorno a se' un team al 100 per cento nuovo, esperto e internazionale, per offrirvi il migliore dei rally raid ! Il nuovo DNA del Rally del Marocco si riassume in una sola frase: tornare alle origini, trasportati dalla tecnologia e dalla sicurezza dei giorni d'oggi. Una filosofia che potete scoprire sul nostro sito internet: www.rallymaroc.com dove troverete tutte le informazioni necessarie.

La preoccupazione principale in questo nuovo approccio al rally è quella di riportare il piacere e il divertimento al centro di ogni tappa: il piacere di guida, della navigazione, della scoperta, della convivialità, del condividere le proprie esperienze con gli altri e dell'avventura...Tutte componenti senza le quali la disciplina non sarebbe mai diventata leggenda.

A ognuno il suo percorso
Il Rally del Marocco sarà il primo rally al mondo a proporre cinque giorni di gara senza che mai le moto e le auto siano mescolate sul percorso. Lo spiega lo stesso David Castera: “Sono stato prima di tutto un motociclista, poi copilota in auto e conosco le difficoltà della convivenza in pista. Voglio offrire ad ognuno la libertà di esprimersi sul suo percorso senza lo stress delle altre categorie”.
In parallelo su questi percorsi separati, l'organizzazione mantiene il principio dei percorsi ad anello e va incontro alle categorie Enduro Cup e Utv con l'introduzione del road book elettronico (opzionale) per i partecipanti al debutto.

Trail Desert Challenge
Dal momento della loro creazione comune in Africa, le traiettorie del trail e dei rally raid non hanno mai smesso di prendere in prestito piste parallele. Il Trail Desert Challenge sarà il nuovo trattino d'unione fra le due discipline.
Un vero raid dedicato completamente al trail, la carovana del Trail Desert Challenge condividerà i momenti più forti e intensi della corsa con le città di partenza e di arrivo uguali a quelle del Rally del Marocco così come la notte nel bivacco marathon insieme ai soli concorrenti moto. Il Trail Desert Challenge vivrà la stessa logistica e la sicurezza del Rally del Marocco ma senza cronometro con solo le sfide basate sulla navigazione e la capacità alla guida.
Per far rinascere lo spirito del trail...direttamente dalla sua sorgente.

Una sola data da ricordare: dal 3 al 9 ottobre 2018