link.png Sette titoli italiani nella Regolarità d'Epoca FMI 2018


TestoriBen sette piloti si sono laureati ieri campioni italiani 2018 nella bellissima prova di Pietralunga (Pg) con una giornata di anticipo rispetto al termine del Campionato Italiano FMI Gruppo 5, Regolarità d'Epoca. Su un tracciato fantastico disegnato dal Moto Club Enduro Fratta Off Road di Umbertide i 224 piloti al via non solo si sono divertiti ma hanno anche combattuto strenuamente per portare a casa un risultato che poteva, ed in effetti in certi casi, ha fatto, cambiare la classifica di una intera stagione.

I campioni italiani già matematicamente certi sono Paolo Maria Sala nella A4, Massimo Parrini in A5, Giancarlo Donadio in B3, Nazzareno Artifoni in C1, Pietro Caccia in C2, Valter Testori in C5 ed Enrico Maloberti in X3 mentre tutti gli altri vivranno ancora un'altra giornata di sfide e tensione a Casciana Terme, il 9 settembre, nel corso dell'ultimo appuntamento della stagione organizzato dal Moto Club Valdera. E sarà davvero un finale incandescente che si giocherà fino all'ultimo metro e fino all'ultimo decimo di secondo visto che alcuni distacchi sono minimi.
Nella A1 per esempio ieri la rottura dell'accensione sulla sua Ktm ha costretto Alberto Rittà al ritiro e da primo ora si ritrova addirittura quarto. La vittoria nella A1 è andata a Roberto Cancelli che ha preceduto sul traguardo Giuseppe Milanesi e Luca Santucci. In A2 ancora una vittoria per Alessandro Degano, ma Maurizio Dominella, ieri terzo dietro Alfredo Szathvary è secondo in campionato a 19 lunghezze. In A3 vittoria di Roberto Perere mentre Fabio Parrini costretto al ritiro, perde la testa della classifica e staccato di oltre 15 punti dovrà battersi come un leone a Casciana per il campionato. In A4 ecco il primo Campione, Paolo Maria Sala, vincitore ieri della sua 5 prova 2018 su Fabio Balzarini e Marco De Eccher mentre Daniele Meroni ieri quarto conferma la sua seconda posizione in campionato. Massimo Parrini vince per la sesta volta consecutiva e diventa Campione italiano mentre Alessandro Gritti – ieri secondo - risale in terza posizione alle spalle di Gianluca Corsini, ieri terzo, che dovrà stare molto attento a settembre. In B2 Alfredo Gamba vince ma Alberto Gennaro ancora infortunato termina terzo e consolida il suo vantaggio in campionato mentre per gli avversari di Giancarlo Donadio in B3 non c'è ormai più nulla da fare visto che il pilota del MC Salerno è ormai matematicamente Campione 2018.
Nella C1 Nazzareno Artifoni conquista il titolo mentre Angelo Ceribelli vince la giornata e rinforza la sua seconda posizione. Pietro Caccia vince la giornata e il titolo in C2 ma sarà molto combattuto il posto di vicecampione visto che Paolo Gandossi e Piero Prado sono separati di soli due punti e mezzo. Marco Bianchi salta in vetta alla C3 con una vittoria di giornata netta su Stefano Gibertoni e Giuliano Butti ma in campionato c'è ancora spazio per qualche sorpresa. Enrico Tortoli sale nuovamente sul gradino più alto del podio davanti a Walter Bettoni secondo anche nella classifica assoluta e ancora in grado di contrastare la corsa al titolo del pilota del Pantera. In C5 Valter Testori è ancora una volta vincitore di giornata e Campione Italiano mentre nella C6 la vittoria di Michele Lorenzetti riapre la sfida e Massimo Sfondrini – ieri quarto – e Giorgio Goldoni – secondo – ora si ritrovano staccati di un solo punto in campionato. Quinta vittoria per Federico Fregnan a cui però manca ancora la certezza matematica per festeggiare in D1 visto che Mario Negrini ieri secondo è staccato di 14 punti così come in D2 la vittoria di Giuseppe Vernagallo e il quarto posto di Luca Lorini alle prese con un problema di catena ieri, hanno aumentato il distacco fra i due a 9 punti.
Ancora un successo, il quinto quest'anno, per Stefano Bosco ma Gualtiero Brissoni, secondo di giornata e in campionato non è ancora così lontano in classifica e ci vorrà Casciana Terme per festeggiare. In D4 Cesare Bernardi – vincitore a Pietralunga - si porta in prima posizione ai danni di Alessandro Zamparutti che ora nell'assoluta è secondo con 5 punti di svantaggio. Saldamente in testa alla D5 c'è Fausto Scovolo vincitore su Osvaldo Armanni e Mauro Uslenghi ma anche qui manca la certezza matematica per festeggiare. La vittoria di Paolo Giulietti in D6 ha reso ancora più caliente la situazione in campionato visto che Philipp Sparer è ancora primo ma con un vantaggio di soli 10 punti su Alessandro Vaccari che ieri non è riuscito ad andare oltre la quinta posizione. Riccardo Terranova nonostante una brutta botta alla spalla destra ha stretto i denti ieri arrivando al traguardo quinto e Nicola Tetoldini ha saputo approfittarne vincendo per la seconda volta quest'anno e portandosi ora a soli due punti dal leader siciliano.
In X2 la vittoria di Alessandro Pierannunzi lo ha portato al comando della classifica con Andrea Stucchi ieri secondo, ora alle sue spalle con 2 punti di distacco. In X3 Enrico Maloberti è matematicamente Campione italiano mentre in X4 la battaglia fra Ettore Rivoltella ed Andrea Purinan staccati ora da 3 punti, finirà solo a Casciana Terme visto che ieri Purinan ha vinto – per soli 98 centesimi – una gara davvero incredibile. Si fa interessante anche la E2 visto che ieri Alberto Tortoli ha vinto su Riccardo Gravaghi e ora tutti e cinque i piloti in classifica hanno la possibilità di diventare campioni italiani in Toscana a settembre. Terza vittoria di stagione per Mirko Marone ieri nella T80RS che conferma la sua seconda posizione dietro Giorgio Volpi, ieri secondo, staccato di 17 punti. Finale di stagione entusiasmante per le due classifiche Squadre: nel Trofeo vittoria ieri del Gilera Club Arcore mentre lo scivolone del Pantera – solo ottavo – offre il fianco al Careter Testori B secondo ora a 8 punti e con 10 di vantaggio sul Grumello Benini del Vintage A. Nel Vaso il Manzano vince e balza in testa con nove punti di vantaggio sul Careter Testori A ieri secondo mentre il Grumello Benini è terzo – di giornata e di campionato.
Il prossimo appuntamento il 9 settembre sarà in Toscana, nella bella Casciana Terme e il Moto Club organizzatore, il Valdera, sta già organizzando le cose in grande per accogliere la carovana della Regolarità d'Epoca.