HUG-S Motorsport

link.png Mentone: primo giorno di verifiche ok


Adesivi MentoneMentone – Un buon numero di concorrenti italiani, in partenza per l'Africa Eco Race 2019, ha già passato le operazioni preliminari quest'oggi a Mentone.

In una atmosfera primaverile, sotto un sole splendente, i piloti moto, a cominciare da Alessandro Botturi (Yamaha), dopo aver sistemato i propri mezzi sono saliti sulla tribuna dello Stade Rondelli per le verifiche amministrative sottoponendosi a tutti i controlli prima di scendere di nuovo nell'area assistenza e affrontare le verifiche tecniche. La strumentazione è stata montata su tutti i mezzi e poi verificata nel suo funzionamento e uno ad uno poi i nostri piloti hanno raggiunto il parco chiuso a Montecarlo, nell'area antistante il popolare Stars&Bars. Il tutto sotto lo sguardo attento di Francesco Agnoletto che ha allestito insieme al suo staff l'area hospitality proprio sul lungomare di Mentone, a ridosso del paddock ufficiale, a suggellare la sempre più profonda collaborazione e amicizia fra MBE e Africa Eco Race.
Alessandro Botturi e Franco Picco (Yamaha) hanno dunque già terminato le operazioni preliminari e domani potranno rilassarsi in attesa del via che avverrà domenica mattina, 30 dicembre, da Montecarlo. “Questa mattina abbiamo fatto un briefing – ha detto il pilota di Lumezzane – con i miei compagni di avventura (il team Energia&Sorrisi) perchè erano tutti un po' agitati e visto che io ho più esperienza di loro in questo tipo di gare ho dato qualche consiglio”. Come organizzarsi, come muoversi, cosa fare per allestire al meglio i bivacchi e poi i furgoni durante i 12 giorni di Africa Eco Race: “Alla fine un po' di eccitazione c'è sempre al via di una gara lunga come questa. Ricordo la mia prima Dakar, in Argentina – prosegue Botturi -  quando rimasi esterrefatto davanti alla macchina organizzativa delle verifiche. Dopo ti abitui e alla fine ti rendi conto che anche questo fa parte della gara”. Oltre ai due piloti testimonial MBE alle verifiche sono transitati Simone Agazzi (Honda), Maurizio Cecconi (Husqvarna), Stefano Rampolla (Beta), i piloti Energia&Sorrisi, Enzo Tracanzan che corre nello stesso team di Franco Picco e Paolo Ceci insieme a sua moglie Sara Bioli che a metà pomeriggio hanno parcheggiato il loro Polaris 1000 Turbo a Montecarlo.
Domani mattina alle 9 si ricomincia con le verifiche: ancora alcuni equipaggi italiani, fra cui le due auto – la Bmw dei De Lorenzo e la Nissan Patrol di Stefano Rossi – e il Polaris di Graziano e Michelangelo Scandola dovranno sottomettersi ai controlli di routine prima di raggiungere il parco chiuso che farà bella mostra di sé allo Yacht Club fino a domenica mattina quando uno per uno tutti i 166 concorrenti dell'undicesima edizione dell'Africa Eco Race saliranno sul podio di partenza per il via ufficiale.