link.png Ceci-Bioli, il traguardo del Lago Rosa


Paolo e SaraGli ultimi due giorni dell'Africa Eco Race 2019 e cioè le due tappe da Akjoujt a Saint Louis e da Saint Louis a Dakar sono stati vissuti molto intensamente da Paolo Ceci e Sara Bioli. Partendo ed arrivando alla fine di una tappa, in entrambi i casi, con il loro Polaris 1000, depotenziato e più lento, sicuramente, ma capace grazie anche alla guida perfetta di Paolo Ceci di chiudere ben due prove speciali.

In realtà nella guida ieri, nella prova che dalla Mauritania portava in Senegal la carovana del rally, si è cimentata per la prima volta anche Sara Bioli che mai prima d'ora aveva toccato il volante di un SidebySide. Partiti ieri mattina dal bivacco di Akjoujt i due avevano affrontato dapprima la speciale da 217 chilometri e mezzo e poi un trasferimento allucinante e massacrante di 338 chilometri fino a Saint Louis. “Per i primi chilometri ho preferito guidasse Paolo perchè c'erano dei cordoni di dune da attraversare e Paolo è ovviamente più esperto di me, ma poi, dopo il CP2, ho preso io il volante e ho guidato per circa 100 chilometri fino al traguardo. Mi sono divertita moltissimo” ammetteva Sara che dopo una prima insicurezza, all'inizio, si è trovata man mano più a suo agio alla guida del mezzo.
Stamattina però l'ordine all'interno del piccolo abitacolo è stato ristabilito perchè Paolo Ceci conosceva già bene questa speciale avendola percorsa due volte negli ultimi due anni, e nel 2018 per vincere in moto la gara e sapeva che la sabbia in riva al mare, da cui si partiva in linea, non sarebbe stata per niente facile per il loro Polaris che riusciva a stento a raggiungere i 30 km/h dopo la stancata del giorno precedente.
Ma per nulla al mondo la coppia modenese si sarebbe persa l'arrivo trionfale sul Lago Rosa e davvero per loro, dopo le mille peripezie di questa gara e le mille avventure vissute, il traguardo dell'Africa Eco Race 2019 è un vero trionfo.
Trentaseiesimi assoluti e noni della categoria in una classifica che in realtà si era chiusa ieri ufficialmente relegando la speciale da 21 chilometri di oggi ad una specie di spettacolo, seppure con una classifica.
Saint Louis dunque, ha segnato il traguardo a livello cronometrico mentre oggi dal Lago Rosa tutti gli equipaggi dopo il passaggio sul podio hanno raggiunto la capitale senegalese, meta ambita e tanto agognata da tutti i piloti e gli appassionati di rally raid.
Sul Lago Rosa tanti italiani a tifare per i nostri piloti, alcuni a Dakar per turismo, altri proprio venuti ad accogliere i 16 equipaggi italiani che sono riusciti a tagliare il traguardo di una gara lunga 6000 chilometri e 12 tappe, con 4014 km di prove speciali. Un rally che per la prima volta ha trovato un clima eccezionale, contando ben 16 giornate di sole se si pensa anche ai due giorni di verifiche a Mentone e alla partenza da Montecarlo. Niente pioggia, niente tempesta di sabbia a turbare un'atmosfera davvero idilliaca creatasi al bivacco grazie alla massiccia presenza di una compagine tutta italiana.
Ad aiutare Paolo e Sara, oltre alla loro assistenza, sono interventi in tanti, per primi i ragazzi dell'assistenza del team Rossi 4x4 che hanno passato ore ad aiutare l'assistenza ufficiale di Ceci nel cercare di ripristinare il mezzo per metterlo in condizione di finire la gara.
A tutti loro va un grande ringraziamento, così come a tutti quelli che in queste due settimane non hanno mai smesso di sostenere Paolo Ceci e Sara Bioli. Ritorneranno i nostri eroi all'Africa Eco Race? Forse è presto per dirlo, ma di sicuro entrambi ci stanno già facendo un pensierino.