HUG-S Motorsport

link.png Kalahari Rally 2019 in Sud Africa: propedeutico alla Dakar 2020?


Padova KalahariE' stata presentata domenica a Padova nell'ambito di Itinerando Show, la seconda edizione del Kalahari Rally che per la prima volta si è rivolto all'Italia per il suo tour di promozione. Dopo l'Olanda il Rally organizzato dalla Roberts Racing Rallye che si correrà in Sud Africa dal 5 al 12 ottobre 2019 ha tolto i veli davanti ad un pubblico coinvolto ed interessato, oltre che amante delle bellezze di una terra tanto ricca e rigogliosa come il Sud Africa.

Il rally raid si svolgerà nell'arco di sette tappe con partenza ed arrivo dalla città di Mafikenge – Mafeking – e si rivolge a moto, quad, SidebySide, auto suddivise a loro volta in diverse categorie (450cc, over 50 e over 60, malle moto, Quad – open e over 50 – auto Fia, Production, open). Un prologo, dopo la giornata dedicata alle verifiche amministrative e tecniche, darà il via alla sfida con il cronometro e a seguire si correranno sei tappe per un totale di circa 3200 chilometri di cui oltre 2200 di prove speciali. Rispetto all'edizione 2018 ci saranno tre tappe completamente inedite e la competizione si sposterà in due zone opposte del Sud Africa: la prima più vicina al confine con il Botswana e la seconda concentrata invece nel deserto del Kalahari.  Quattro in totale i bivacchi organizzati – la tappa 3, la 4, la 5 e la 6 saranno ad anello – nel corso della settimana facilmente raggiungibili anche con i mezzi d'assistenza e i camper. Per quanto riguarda l'assistenza l'organizzazione ha spiegato con competenza che i prezzi di noleggio di un mezzo sul posto sono davvero favorevoli agli europei vista la forza dell'Euro sulla moneta locale, il rand, consigliando agli eventuali partecipanti di risparmiare sul viaggio in nave, che è la voce più costosa dell'intero rally, e di organizzarsi direttamente sul posto.
Il noleggio di un mezzo ha attratto l'attenzione anche di coloro che pur non amando le gare sarebbero interessati a viaggiare in Sud Africa, magari con il raid parallelo organizzato sempre dalla Roberts Racing Rallye. Il raid propone una visione più turistica del viaggio, offrendo anche alberghi e visite guidate nel corso dei sette giorni ad alcune delle bellezze naturali della zona e del Paese.  
Il direttore di gara, Garth Roberts, a Padova ha spiegato nei minimi particolari il terreno che i partecipanti si troveranno ad affrontare raccontando anche alcuni aneddoti, come la partenza di una prova speciale, nel 2018, spostata di qualche chilometro per non disturbare i leoni che si erano radunati proprio nella zona del CO.
In Italia a rappresentare la gara sarà Roberto Camporese (+39.348.7764502) che collabora con Roberts e potrà ragguagliare gli interessati sulle tariffe d'iscrizione e soprattutto gli spostamenti in nave, da Genova, per inviare i mezzi in Sud Africa. Le iscrizioni sono già aperte.

www.kalaharirally.com