HUG-S Motorsport

link.png Orly Terranova cala il tris !


Terranova UngheriaTre vittorie di seguito. La prima proprio in Italia, a Pordenone a fine giugno, la seconda in Spagna, alla Baja Aragon e la terza oggi, in Ungheria. Insomma, ad Orlando Terranova le Baja piacciono e non poco. Peccato essersene accorti così tardi e aver invece fatto concentrarein tutti questi anni il pilota argentino solo sulle gare più lunghe, e preattamente sulla Dakar. Orly invece ha fatto la differenza nella Coppa del Mondo FIA riservata alle Bajas e tanto è bastato per catapultarlo ora in testa alla classifica iridata dove vanta un primo posto con 90 punti davanti a Vladimir Vasilyev, con dieci lunghezze di distacco, e Martin Prokop a quota 65.

Si sa da sempre che l'estate è il periodo preferito delle Bajas che si concentrano in larga parte in questo periodo alternandosi fra giugno, luglio e agosto, mese durante il quale si corrono ben due competizioni, in Ungheria e in Polonia. Ben otto gli impegni di questo 2019 - contro gli striminziti quattro della Coppa del Mondo Rallyes Tout Terrain - e al termine del calendario mancano appunto la Polonia in programma dal 29 agosto al primo settembre, la Giordania, new entry che si correrà dal 19 al 21 settembre, e infine il Portogallo con la popolare Baja Portalegre 500 che si corre nell'ultimo weekend di ottobre.

E così l'argentino, Orlando 'Orly' Terranova con il suo copilota, Bernardo 'Ronnie' Graue a bordo della MINI John Cooper Works Rally, ha fatto strike battendo piloti dello stesso team, e non solo, più esperti e più blasonati in tema Baja. I loro nomi sono Nani Roma, battuto in Spagna, nella sua gara di casa, e Kuba Przygonski, battuto sia a Pordenone sia in Ungheria. E' vero però che il pilota polacco è stato davvero sfortunato in questa ultima Baja e la voglia di rifarsi verrà fuori tutta nel prossimo appuntamento che appunto, si correrà davanti al pubblico di casa. Kuba in Ungheria ha chiuso in quarta posizione insieme a Timo Gottschalk ma ha sofferto per un problema ai freni arrivato nella prima tappa lunga dopo il secondo posto nel prologo di venerdì pomeriggio. Purtroppo nelle prima speciale di sabato - ognuna da 208 chilometri - Kuba ha lamentato problemi ai freni che i meccanici hanno tentato di risolvere nella sosta fra una ps e l'altra ma individuare la causa del guasto è stato più laborioso del consentito e quando Przygonski è rientrato in gara ha pagato un pesante ritardo di 27 minuti che a fine giornata lo retrocedeva fino alla quinta posizione. Solo attaccando forte è riuscito a recuperare fino alla quarta posizione, contenendo quindi i distacchi in classifica FIA degli avversari. Ad Orly Terranova è andato tutto bene invece a livello tecnico, e nel prologo aveva chiuso con un terzo posto, da cui poi è partito sabato per le due speciali più lunghe dell'intero weekend. A fine giornata l'argentino grazie ad un primo e a un secondo tempo chiudeva in testa, davanti a Martin Prokop. Domenica, di nuovo due prove speciali, da 81 chilometri però e di nuovo Orly otteneva un primo e un secondo posto, vincendo così l'assoluta.  Alle spalle della Mini di Terranova, il Ford Raptor di Martin Prokop, la Toyota Hi Lux di Vladimir Vasilyev e la Mini del compagno di squadra, Jakub Przygonski.

Quattordici gli equipaggi al traguardo con Michele Cinotto e Maurizio Dominella su Polaris quarti di classe. Al via anche Gianmarco Fossà con Stefano Cavaciuti nella classifica SidebySide, sedicesimi assoluti nella classifica a loro riservata.

La classifica FIA per le BAjas ha subito un bello scossone con questa prova: dopo la Spagna Vasilyev era primo con 4 punti di vantaggio su Orlando Terranova con Przygonski terzo assoluto. Dopo l'Ungheria invece Terranova passa al comando con 10 punti su Vasilyev mentre Prokop sorpassa Przygonski che ora scivola in quarta posizione.


Hungarian Baja - Overall result
1. Orlando Terranova (ARG) / Bernardo Graue (ARG) MINI John Cooper Works Rally - 6h 44m 54s
2. Martin Prokop (CZE) / Jan Tomanek (CZE) Ford - 6h 45m 31s
3. Vladimir Vasilyev (RUS) / Konstantin Zhiltsov (RUS) Toyota - 7h 01m 23s
4. Kuba Przygonski (POL) / Timo Gottschalk (GER) MINI John Cooper Works Rally - 7h 28m 31s
5. Pál Lónyai (HUN) / Albert Horn (HUN) Porsche - 7h 29m 30s