HUG-S Motorsport

link.png Team e piloti ufficiali alla Baja Poland


Baja POland PeterDopo la Baja in Russia a inizio febbraio il mondo del cross country internazionale FIA si era completamente fermato. Il calendario riparte questo weekend con la tradizionale Baja in Polonia, Wysoka Grzeda, a cui si sono ritrovati tutti i team e i piloti ufficiali, da Toyota Overdrive a X Raid,c ompresi gli SSV con la nuova denominazione T4. 406 i chilometri complessivi suddivisi fra un prologo, venerdì 4 settembre, due prove speciali da 172 chilometri il sabato e quattro prove speciali più corte la domenica. Il prossimo impegno in calendario sarà la Baja Portalegre a inizio novembre.


Nasser Al Attiyah e Mathieu Baumel hanno staccato il miglior tempo nel prologo di sette chilometri di venerdì, imprimendo subito il sigillo dei più veloci alla gara che riapre le braccia delle competizioni internazionali ai rally raid. Dopo un break di sei mesi che ha portato alla cancellazione di ben quattro gare (Giordania, Italia,Spagna e Ungheria) i piloti più forti della specialità sono scesi in campo ansiosi di sedersi nuovamente all'interno dell'abitacolo delle loro vetture. E' per questo, come si poteva ovviamente immaginare, che i grossi nomi ci sono quasi tutti: 16 i mezzi iscritti alla competizione FIA a cominciare dalle Toyota ufficiali di Al Attiyah, Ten Brinke, Kuba Przygonski proseguendo poi con le Mini di Stephane Peterhansel affiancato per la prima volta da Edouard Boulanger e di Krzysztof Holowczyc, uno degli eroi locali che non manca mai di presenziare alla gara di casa. Cinque gli SSV al via e fra loro i T3 di HoffMann e Gryazin e i T4 appunto di Farres, Domzala e Koolen. Dopo la vittoria nel prologo di Al Attyiah che ha preceduto Holowczyc di 10 secondi e l'altra MIni di Maluszynski di 13" i piloti hanno scelto la posizione di partenza per la prima lunga speciale di oggi e davanti a tutti ha scelto di partire Kuba Przygonski che aveva chiuso ieri in quarta posizione. Dietro al polacco che ha preso il via con la sua Toyota Hi Lux alle 6,45 un altro pilota polacco, questa volta al volante di una Mini, Michal Maluszynski seguito da Holowczyc e Al Attiyah. Ottavo alla fine del prologo Peterhansel ha scelto la quinta posizione di partenza davanti all'olandese Ten Brinke e a Martin Prokop. Migliore dei SidebySide Gerard Farres, nuovamente in coppia con Armand Monleon, che partirà dalla nona posizione. Alle 16 vetture FIA se ne aggiungono anche altre 34, in gara per altri campionati, CEZ compreso, e fra loro figurano anche tre camion fra cui l'Iveco di Martin Macik.

Domani, domenica, due prove speciali da ripetere due volte: la prima da 18 chilometri e mezzo e la seconda da 10,25.