TransAnatolia 2017

link.png Hungarian Baja: prime notizie

Logo UngheriaCompie 10 anni la Baja ungherese che si correrà a metà agosto, come da tradizione. Proprio oggi gli organizzatori hanno mandato un po' di informazioni a proposito della gara che vediamo di scoprire insieme un po' più nel dettaglio. Innanzitutto le validità: a livello auto la gara vale per la Coppa del Mondo FIA Rallyes Tout Terrain, mentre per le moto è valevole per la Coppa del Mondo FIM  Bajas, ed anche per il Campionato Europeo, oltre che per il Campionato ungherese Cross Country.

link.png Overland Experience: programma per le moto e concorso foto

La quinta  edizione di Overland Experience rinnova l’appuntamento il 12-14 luglio 2013 nuovamente a Limone Piemonte (CN). Tre giorni, dal venerdì alla domenica, durante i quali si svolgeranno 3 escursioni, 2 diurne ed 1 serale, la cena tipica, i numerosi concorsi, il concerto di musiche occitane,  l’Angolo dei Viaggiatori con le conferenze sui viaggi avventura e l’area espositiva.

link.png Dakar 2014: terminate le prime ricognizioni in Bolivia

benvenuto dakarVolete far battere il vostro cuore? Bastano 40 secondi, per farlo. Basta un filmato, corto, cortissimo, ma di quelli che vi muove qualcosa dentro. E bastano le prime foto, scattate durante la ricognizione che ha visto di nuovo insieme David Castera ed Etienne Lavigne. (foto di : Bertrand Mahé)

link.png Enduro: Meo e Nambotin già campioni 2013

Antonio MeoCon una giornata di anticipo rispetto alla chiusura del Mondiale Enduro sono già stati assegnati in Grecia, il week end scorso i primi titoli di classe. Il "buco temporale" adesso è abbastanza largo visto che la prossima, ed ultima gara sarà in Francia, il 7/8 settembre,a St Flour. Meo (nella foto) e Nambotin però, sono già campioni 2013.

link.png Il futuro dei campionati italiani Tout Terrain

Ci voleva proprio la buona volontà di Mauro Tavella e di tanti piloti per parlarne. La situazione ormai è catastrofica già da qualche anno e il Campionato Italiano Rallyes Tout Terrain ormai è l'ombra di se stesso, e vive tra l'altro sulle tracce, nel vero senso della parola, del CIR, Campionato italiano Rally. Un futuro dunque, quanto mai incerto. Tavella ha chiesto suggerimenti, idee, consigli, e Renato Rickler glieli ha dati: eccoli qui di seguito.

link.png David Casteu: sul podio al Desafio Ruta 40

E' soddisfatto e contento David Casteu e ha ragione. Salire sul podio della gara argentina per lui è stato un risultato importante che corona gli sforzi e l'impegno che il francese sta mettendo nella sua preparazione. Un impegno importante anche dal punto di vista economico visto che David ha partecipato alla prova argentina e sarà poi anche al Sertoes in Brasile.

link.png Helder Rodrigues sta meglio

Ora naturalmente subentra un po' di rabbia e di delusione. Mai come questa volta la vittoria sembrava a portata di mano per il team Honda HRC Rally. Mancava pochissimo e il sogno di vincere una gara di Mondiale FIM Cross Country si sarebbe avverato, nel primo anno di rientro sui rally raid. Ed invece ci si è messa di mezzo la sfortuna ed Helder Rodrigues è caduto, proprio ad un passo dal podio. Ora sta meglio per fortuna, ma la botta è stata bella forte.

link.png Doppietta X Raid al Desafio Ruta 40

Non che ci fossero dubbi, però come sempre si dice, le gare finiscono solo sul traguardo, o meglio, sotto laMini Nani Roma bandiera a scacchi. Fino a quel momento tutto può accadere, ma della schiacciante supremazia delle due Mini All 4 Racing del team X Raid non c'è mai stato dubbio a questo quarto Desafio Ruta 40.


link.png Vince Kurt Caselli, ma il Mondiale incorona Lopez

Ebbene sì ! L'ha spuntata Kurt Caselli nell'ultima speciale ! L'americano della Ktm ha vinto la sua prima gara di tout terrain, nel senso di gare che rientrano nel calendario mondiale, ovviamente. Il mattatore delle Baja americane ha messo il suo primo sigillo su una prova che valeva anche per il Mondiale FIM Cross Country e lo ha fatto con un minimo margine, al termine di una gara fredda, ma calda sotto il punto di vista della battaglia. Ma Caselli non corre per il Mondiale e quindi... il vero vincitore è Chaleco Lopez !

link.png Tappa finale del Desafio:chi vincerà?

E' completamente aperta la Desafio Ruta 40 2013. Nel senso che tutto può ancora accadere in questa ultima giornata di gara composta da 354 chilometri. Sia nella classifica moto che in quella auto il successo non è saldamente nelle mani di alcun pilota e solo la speciale di oggi, la finale, la decisiva, stabilirà la classifica definitiva di questa bella gara.

link.png Caselli si confonde e sbaglia traguardo

Mentre in Argentina è ancora notte profonda ci arriva un aneddoto molto simpatico, raccontato dal 'Rosso', al secolo Roberto Boasso, meccanico di Chaleco Lopez. Racconta di un errore in cui è incappato Kurt Caselli ieri, il simpatico americano della Ktm, che ha sbagliato il traguardo della speciale !!

link.png Nani Roma vince di nuovo e incrementa il vantaggio

Anche la quinta tappa è andata a Nani Roma che in questo modo conquista la terza vittoria di tappa, non consecutiva, nel Desafio Ruta 40 in Argentina. Il pilota catalano con la sua Mini All 4 Racing ieri ha chiuso la prova speciale in 3h.58' nette staccando il suo compagno di squadra Orly Terranova di 2'28". Terza posizione per Omar Gandara  che è arrivato al traguardo dopo un'ora 11'09" rispetto allo spagnolo.

link.png Chaleco vince la tappa ed è primo assoluto

La quinta tappa è terminata da 20 minuti e Chaleco Lopez è riuscito a vincere la sua prima tappa di questo Desafio Ruta 40 2013. Il pilota cileno con la sua Ktm ha preceduto tutti gli altri sul traguardo e come se non bastasse ora guida la classifica assoluta con un solo secondo di margine su Helder Rodrigues....Che battaglia !!

link.png La rivincita di Terranova

TerranovaC'era sicuramente rimasto un po' male il pilota argentino della X Raid ieri quando una penalità di 15 minuti per un WPT perso gli era costata la vittoria di tappa. Così oggi Orlando Terranova ha fatto di tutto per conquistare la vittoria e c'è riuscito, nonostante debba ancora prendere la mano con questa Mini All 4 Racing.

link.png Desafio: Coma vince la tappa, Rodrigues in testa

HelderMarc Coma si è riscattato dalla prova sfortunata di ieri e ha vinto oggi - partendo indietro - e strappando un ottimo tempo di speciale. Dietro di lui a fine tappa ci sono Casteu e due Rodrigues, Claudio ed Helder. Le auto in questo momento sono all'interno della prova speciale.

link.png Brutta caduta al Desafio: perde la vita il pilota Nicolas Rojas

Un brutto incidente rende ancora più triste questa fredda giornata in Argentina, durante la quarta tappa del Desafio Ruta 40. Dopo solo un chilometro e mezzo di speciale, stamattina perloro, oggi pomeriggio per noi, il pilota moto argentino, Nicolas Rojas è caduto ed è morto.

link.png Un Desafio freddo e piovoso

Javier PizzolitoFa freddo e pioviggina al Desafio Ruta 40, e un pizzico di invidia visto invece il caldo di questi giorni lo abbiamo per tutti coloro che si trovano lì, a combattere sulle piste argentine. Ieri terza tappa, con la vittoria di Javier Pizzolito, e quindi ancora Honda, per le moto e il successo nelle auto di Nani Roma. La gara è arrivata al giro di boa, percorso già metà del suo tracciato.

link.png Rodriguez e Roma i vincitori della tappa al Desafio

E per fortuna che non gli piace il freddo ! Sarà stato allora perchè voleva arrivare presto al bivacco che Helder Rodrigues ha vinto la prima vera tappa - quella del giorno precedente era stata annullata - del Desafio Ruta 40 in sella alla sua Honda HRC. Fra le auto il più veloce è stato Nani Roma, su Mini All 4 Racing. Mentre i quad hanno visto primeggiare Lucas Bonetto.

link.png Niente speciale al Desafio, il maltempo blocca la tappa

Erano partiti sotto un bell'acquazzone ma la speranza era quella di riuscire magari ad arrivare, dopo il trasferimento iniziale, sulla prova speciale con un tempo, se non bello, almeno decente. Ed invece non c'è stato nulla da fare. La prima speciale della quarta edizione del Desafio Ruta 40 è stata annullata oggi perchè gli elicotteri - che garantiscono la sicurezza sulla prova - non erano in grado di alzarsi.

link.png Stephanie e Patrick Sanchez, insieme nella vita e nelle gare

Gruppo SanchezPatrick e Stephanie sono dei "novellini", in un certo senso, delle gare a livello mondiale. Si sono affacciati in questo mondo, di quad, lo scorso anno, alla Baja in Marocco, quella organizzata da NPO, la cosa gli è piaciuta e ci sono rimasti. Così quest'anno sono venuti a Pordenone, all'Italian Baja e nel fine settimana scorso erano in Romania, alla Baja. Insieme nella vita, da tantissimi anni e uniti anche nello sport.

link.png Classifiche finali Romanian Baja 2013

Non è per niente facile trovare le classifiche ufficiali del Romanian Baja 2013. Anzi, direi che è praticamente impossibile. Sul sito ufficiale che ha seguito il cronometraggio, tra l'altro bravi e precisi, manca la classifica finale, ma c'è in compenso la classifica delle classi del mondiale, pur mancando l'assoluta...

link.png Partito il Desafio Ruta 40

cartina desafioIn attesa di raccontare ancora un po' di storie e curiosità del Romanian Baja, parliamo del Desafio la cui quarta edizione è cominciata oggi, in Argentina, da San Salvador de Jujuy. Gara valida per il Campionato del Mondo FIM tout terrain e per il Campionato argentino, vede al via ben 136 equipaggi. Per la precisione 60 moto, 34 quad e 30 auto. Stamattina sono partiti tutti sotto la pioggia e pare che andrà avanti per tutta la giornata. Fa freddo, ma i piloti sono motivati...

link.png Peterhansel vince la Romanian Baja 2013

Le classifiche stanno per essere esposte e noi aspettiamo tutti le premiazioni, ma nel frattempo abbiamo la certezza della vittoria di Stephane Peterhansel. Il francese, undici volte vincitore della Dakar, sei in moto e cinque in auto, ha conquistato questa Romanian Baja in sella ad una Yamaha YZF 450 precedendo sul traguardo Alessandro Ruoso, su Yamaha anche lui. Migliore degli italiani e quarto assoluto, nonchè vincitore della Over 450, Gaetano De Filippo, al debutto su TM.

link.png In attesa dei risultati alla Romanian Baja 2013

I risultati in realtà ci sono, ma stamattina è successo un fattaccio brutto e solo per un miracolo si è scampato un incidente che avrebbe avuto conseguenze catrastofiche. Al momento le classifiche danno Stephane Peterhansel vincitore della gara, in Romania, davanti a Ruoso per 1'06" ma la giuria sta considerando alcune situazioni e la classifica, per questo motivo non è ancora ufficiale.

link.png Romanian Baja: la classifica dopo la seconda giornata

GaetanoAppurate le prime tre posizioni delle moto vediamo che cosa è successo alle loro spalle. Il migliore degli italiani in classifica è Gaetano De Filippo che si ritrova settimo assoluto, primo della Over 450. Il pilota di Caserta con la sua TM ha disputato una bella tappa e il risultato lo conferma.