TransAnatolia 2017

link.png Al Motorally all'Isola d'Elba Botturi trionfa

La Napoleon Cup brilla nelle mani di Alessandro Botturi che oggi si sente davvero imperatore, come lo fu Napoleone, che all'Elba sbarcò esattamente 200 anni fa. Per questo il Moto Club Isola d'Elba, nell'ambito dei numerosi festeggiamenti per la ricorrenza, ha deciso di inserire una coppa dedicata proprio all'Imperatore Corso anche all'interno del week end di Motorally.

 


link.png Motorally : Botturi secondo all'Isola d'Elba

Il Campionato Italiano Motorally quest'anno ha deciso che al mare si trova a suo agio. Così dopo la prima gara a Scarlino, in provincia di Grosseto, questo week end ben 211 piloti si sono ritrovati a Portoferraio, all'Isola d'Elba per un doppio appuntamento. Si corre oggi e domani e intanto, in questa prima giornata, Andrea Mancini ha vinto davanti ad Alessandro Botturi e Luca Vecchi.

link.png Peugeot alla Dakar 2015 con Sainz e Despres

2008 dakarLa Peugeot torna a correre alla Dakar dopo 25 anni di assenza. La Casa francese aveva debuttato alla Dakar nel 1987 insieme ad Ari Vatanen e fu un debutto vincente seguito poi da altre tre vittorie, su un totale di 4 partecipazioni. Ora torna con l'idea di fare la stessa cosa e lo fa con due piloti di eccezione: l'esperto Carlos Sainz ed il novellino, Cyuril Despres.

link.png Percorso Dakar 2015: ora è ufficiale

cartina dakar 2015In realtà bisognerà aspettare il primo di aprile - e non sarà uno scherzo - per conoscere nel dettaglio le tappe della Dakar 2015. In questo momento, davvero, non le sa nessuno, anche se nelle interviste in videochannel alle autorità argentine, cilene e boliviane abbiamo cercato di carpire qualcosa. Si sa però che in Bolivia andranno tutti quest'anno, meno le assistenze...forse.

link.png Svelata la Dakar 2015

A Parigi, in Rue Cimarosa, proprio di fronte all'ambasciata argentina della città, si è tenuta oggi la prima conferenza stampa 2014 relativamente alla Dakar 2015. Finalmente svelati i tre Paesi che attraverserà quest'anno la gara, con partenza ed arrivo da Buenos Aires, esattamente come le prime edizioni da che la gara di corre in Sud America. Tappa di riposo a Iquique in Cile.Conferenza stampa

link.png Le prime indiscrezioni sul percorso della Dakar 2015

Dal Sud America arrivano le prime indiscrezioni sul percorso della Dakar 2015. In realtà sono più o meno sempre le stesse di cui si sta parlando in questi giorni. Partenza il 5 gennaio ed arrivo il 20, quindi una quindicina di giorni di gara. Percorso un po' più lungo e 4 Paesi da attraversare.

link.png Guerlain Chicherit sta bene...dopo un incidente incredibile

chicherit sulla neveGuerlain Chicherit,36 anni, pilota francese nonchè campione del mondo di freeride sta bene. E uno potrebbe chiedersi e perchè non dovrebbe? Bè, magari perchè stamattina ha fatto un volo allucinante tentando di battere un record del mondo, l'ennesimo ! Il 4 volte campione del mondo questa mattina a Tignes ha tentato di battere il record del salto più lungo al mondo in macchina !! Ma non c'è riuscito !

link.png Il Perù dice no alla Dakar 2015

David Casteu sul parco di partenza a Lima.jpgIn attesa della data fatidica del 26 marzo, quando a Parigi ASO presenterà la prossima edizione della Dakar 2015, si comincia a delineare qualche notizia sul percorso, soprattutto basandosi sui "sentito dire" e i pettegolezzi. Al momento - di certo - si sa che il Perù ha detto no alla Dakar, o meglio, ha detto che i soldi che la Dakar chiede per passare nel Paese servono ad altre cose più utili...come dar loro torto?

link.png Yazeed Alrajhi vince l'Italian Baja 2014

Alrajhi e Gottschalk  Toyota Hilux in attesa della partenza perTappa  3 dalla Fiera di Pordenone.JPGLa vittoria dell'arabo della Toyota Overdrive, Yazeed Alrajhi, copilotato da Timo Gottschalk, è sicura e schiacciante. Alle sue spalle chiude Boris Gadasin,  (G Force) secondo per soli 44" mentre la terza posizione se la prende Marek Dabrowski, sempre su Toyota.

link.png Cominotto vince l'Italian Baja 2014

Vincendo anche tutte e 4 le prove speciali di oggi Vanni Cominotto trionfa all'Italian Baja 2014 in sella alla Yamaha ! Grandiosa prestazione del pilota di Dignano che batte per poco più di 5 minuti Alessandro Ruoso (Honda) e Kuba Przygonski (Ktm) di 7'

link.png Infuria la battaglia fra le auto a 2 speciali dalla fine

Non si risparmiano gli equipaggi auto in questa ultima giornata dell'Italian Baja di Pordenone. Stamattina alle 8 le vetture in gara hanno lasciato la Fiera dirette verso la prima speciale della giornata, quella corta di poco più di 18 chilometri ed i distacchi erano microscopici. La prima ps è stata vinta dall'arabo Al Rajhi che si è così avvicinato a soli 4" a Gadasin.....

link.png Gadasin in testa all'Italian Baja

B. Gadasin - A. Kuzmich - G-Force Proto.JPGSi gioca sul filo del rasoio la battaglia fra le 4 ruote a Pordenone. Alla fine della prima tappa, lunga, di questa 21. edizione davanti a tutti c'è il russo Boris Gadasin con la sua G Force arancione. Ha un vantaggio di soli 21" sull'arabo della Toyota Overdrive Alrajhi e di 24" sul polacco Dabrowski, sempre su Toyota.

link.png Vanni Cominotto in testa dopo la prima tappa

Vanni Cominotto finisce in testa la prima tappa, lunga, dell'Italian Baja 2014. Il pilota di Dignano ha vinto tutte le prove speciali della giornata - 4 in totale per l'annullamento della terza - e ora conduce la classifica assoluta. Incidente per Alberto Basso, per fortuna senza gravi conseguenze. Il pilota friulano è ricoverato al momento all'ospedale di Pordenone con un trauma cranico.

link.png Annullata la ps 3 di oggi moto e quad

L'entrata dell'ambulanza per soccorrere un pilota caduto, nella prova speciale 3 di oggi - Pasch - all'Italian Baja ha costretto la direzione gara ad annullare la speciale per moto e quad, nonostante qualche pilota l'avesse già percorsa. La gara continua comunque e la quarta e la quinta tappa verranno disputate come da programma. Nulla di cambiato per le auto.

link.png Dopo il primo giro fra le moto domina Vanni Cominotto

La battaglia fra moto e quad questa mattina ha vissuto un inizio gara esaltante, con Vanni Cominotto subito velocissimo nella prima ps di 44 km che ha vinto con addirittura un minuto di vantaggio su Ruoso. Nella seconda prova di 18 km Cominotto ha concesso il bis vincendo con 26" su Ruoso ed ora il pilota Yamaha guida la classifica moto con 1'55" di vantaggio.

link.png Dabrowski-Czachor in testa dopo il primo giro

Marek Dabrowski e Jacek Czachor sono in testa all'Italian Baja dopo il primo giro della giornata al termine delle prime due prove speciali di sabato. Il duo polacco su Toyota Overedrive ha chiuso in terza posizione la prima ps e in prima la seconda ps, ed ora domina la classifica assoluta con 19" di vantaggio su Boris Gadasin.

link.png Dabrowski il più veloce nel prologo

L'intervista di ieri pubblicata su worldrallyraid.com ha portato fortuna a Marek Dabrowski che oggi ha vinto la sua prima speciale su 4 ruote dell'anno. L'equipaggio polacco della Toyota Overdrive ha trionfato nei 9 chilometri della prima prova della 21. edizione dell'Italian Baja, battendo la Mini X Raid di Vasilyev e una delle altre Toyota Overdrive, per la precisione quella del polacco Malysz. Migliore degli italiani Lorenzo Codecà, 11° assoluto.

link.png Vanni Cominotto straccia tutti nel prologo

Vanni Cominotto parte alla grande alla 21. edizione dell'Italian Baja. Il pilota friulano ha battuto tutti nella prima prova speciale della gara di Pordenone, il prologo : in soli nove chilometri il pilota su Yamaha 450 ha fermato i cronometri sui 7'46" netti rifilando al secondo classificato, l'altro pilota di casa, Alessandro Ruoso, ben 26 secondi.

link.png Italian Baja: Thierry Magnaldi sostituisce Schlesser

Mattinata di novità oggi alla 21. edizione dell'Italian Baja ma la più eclatante riguarda il 'vecchio' leone, Jean Louis Schlesser. Al suo posto prenderà il via Thierry Magnaldi, ex motociclista, e da anni già impegnato con le 4 ruote, ma le sorbuggy schless nuovoprese non finiscono qui....

link.png Marek Dabrowski, ricominciare una carriera

Marek DabroMarek Dabrowski è un motociclista che ha partecipato a numerose Dakar (ben 12 edizioni) e tantissimi altri rally nella sua lunga carriera. Polacco, nelle fila del team Orlen, Marek ha corso insieme a Czachor e Kuba Przygonski, sempre in sella alla Ktm. Dal 2013 ha deciso di cambiare carriera e insieme ad uno degli altri motociclisti del suo team, Jacek Czachor ha preso in mano un volante e ha provato la Toyota Overdrive. Un vero e proprio colpo di fulmine.

link.png Schlesser ci sarà, a Pordenone, all'Italian Baja

Jean Louis Schlesser è pur sempre Jean Louis Schlesser. Ogni volta che in questi giorni ho parlato di Italian Baja laschless domanda dell'interlocutore era sempre la stessa: "Ma Schlesser c'è?" Ebbene sì, la risposta è sì. Il leone ci sarà, con il suo buggy blu, agguerrito come sempre e pronto a dare spettacolo sugli sterrati pordenonesi.

link.png Italian Baja: gli iscritti moto e quad

Ruoso in assistenzaSono tre le categorie per gli iscritti all'Italian Baja, e poi ovviamente ci sono le classi. Ma le categorie parlano di Mondiale, di Europeo e di Italiano. Perchè le validità della gara di Pordenone sono diverse e tutte estremamente importanti. Non a caso l'Italian Baja è la prima gara valida per la Coppa del Mondo FIM Bajas e sono 22 i piloti iscritti al mondiale:  14 moto e 8 quad.

link.png Italian Baja: il percorso

marchio italianLe previsioni parlano di tempo buono, soleggiato, a tratti coperto per il  week end. Ma nessuna traccia di pioggia. Se così fosse, e se così sarà, potrebbe essere davvero un record assoluto per l'Italian Baja che in questi ultimi anni si è sempre svolta con il tempo avverso - a livello meteo - e spesso le piogge dei giorni precedenti alla competizione hanno portato gli organizzatori a ridisegnare in fretta e furia le speciali. Cosa in parte, successa anche questa volta !!

link.png Botturi sbaraglia il Motorally

Botturi ScarlinoAlessandro Botturi, attuale campione in carica del Motorally, ha sbaragliato tutti gli avversari - ben 215 iscritti - alla prima prova di Motorally, ieri a Scarlino, in provincia di Grosseto. Una bella battaglia combattuta senza stress ma con grande concentrazione dal campione di Lumezzane che porta a casa i primi punti per il Campionato italiano di specialità.

link.png DR40, cioè Desafio Ruta 40 2014

Si chiuderanno nel giro di 15 giorni le iscrizioni dell'edizione 2014 del Desafio Ruta 40 in Argentina, la prima gara valida quest'anno per le Dakar Series. Valida anche per il Campionato argentino cross country, questa quinta edizione della gara sud americana partirà da Bariloche il 5 aprile e si concluderà a San Juan il 12 dello stesso mese.