HUG-S Motorsport

link.png I consigli dei medici alla Dakar

medici dakarLa struttura medica della Dakar da anni dimostra il suo alto livello di professionalità. Sono oltre 70 i medici al seguito della gara, in auto, in elicottero, alla clinica del bivacco e il loro lavoro è prezioso come pochi altri. Anche durante le verifiche il loro bancone è ovviamente il più frequentato perchè ogni persona che partecipa alla Dakar deve sottoporsi ad uno scrupoloso esame: questionari, nomi, assicurazioni, allergie, tutto viene passato al microscopio.

link.png Ales Loprais corre con un MAN Veka

503 - Loprais Ales (Cze) - Marco Alcayna Ferran (Esp) - Van Der Vaet Jan (Bel) - Man.JPGAles Loprais, nipote di Karel Loprais correrà questa Dakar con un Man del team Veka. Una decisione presa all'ultimo momento quando il responsabile dei camion alla Dakar Fabien Calvet ha rifiutato il camion perchè non in linea con i regolamenti della Dakar, ad ottobre. Il Tatra Queen 69 dovrà attendere ancora per correre in Sud America.

link.png Tappa marathon approfondiamo il concetto

La tappa marathon, soprattutto quella delle auto e dei camion fa discutere non poco in questa vigilia della Dakar 2015. Nel bene o nel male se ne parla parecchio anche perchè le incognite sono tante. Una sola tappa marathon per le auto e i camion e due invece per moto e quad. Ma ecco le curiosità a questo proposito.

link.png Mattinata di verifiche a Tecnopolis

Mini corso Marc ComaSecondo giorno di verifiche a Tecnopolis oggi, con inizio alle 7,30 e i primissimi, vale a dire il team De Rooy, pronti ad affrontare il tour amministrativo. Qualche novità per questo team visto che Tom Colsoul cambia abitacolo e lascia Gerard De Rooy per andare a correre con una Toyota insieme all'olandese Ten Brinke. E poi ci sono Cesare Zacchetti e Matteo Casuccio, e il corso di Marc Coma.

link.png Intervista al ministro del turismo, Enrique Meyer

Enrique MeyerNei sette anni di permanenza della Dakar in Sud America Enrique Meyer, ministro del turismo argentino, è sempre stato al fianco della gara e della sua organizzazione, giocando anche un ruolo strategico nelle scelte di ASO. Un ministro carismatico e gentile, che sa parlare e che sa cosa è bene per il suo Paese, come conferma in questa intervista.

link.png Le due new entry dell'Orobica Raid

Cabini eccGiulio Verzeletti e Antonio Cabini ormai li conosciamo bene. Lo stesso possiamo dire per Loris Calubini e Paolo Calabria. Corrono tutti e due con i Mercedes Unimog del team Orobica Raid, ma in entrambi i casi in cabina c'è un novellino. Una new entry. Si chiama Jacopo nel caso di Verzeletti-Cabini e si chiama Rizzardi nel caso di Calubini-Calabria.

link.png Motociclisti italiani, in attesa delle verifiche

Brioschi e ZacchettiIn un angolo del paddock, accanto al camper di Fabio Mauri c'è il primo nugolo di piloti italiani, moto. Sotto la piccola tendina del camper stesso ci sono Francesco Catanese, che non ha spazio a sufficenza sotto la copertura e batte la testa a ripetizione, il nuovo acquisto, Cesare Zacchetti che appena arrivato è stato subito adottato da tutti gli altri, DIocleziano Toia e i fratelli Brioschi che in realtà hanno la moto sotto il gazebo del team spagnolo Pedregà, insieme alla Ktm di Seminara.

link.png Dakar 2015, primo gennaio: buongiorno Argentina

Buenos AiresE comincia così la settima Dakar in Sud America, con una pioggerellina fastidiosa che cade su Buenos Aires, scurita da un cielo bigio, carico di nuvole. Di sicuro il maltempo coglie di sorpresa chi atterra stamattina in Argentina, ma la temperatura praticamente perfetta, compresa fra i 18 e i 25 gradi, con un bel venticello fresco è quanto di meglio si poteva sperare di incontrare.