TransAnatolia 2017

link.png Bis di Al Attiyah a Pordenone ma Vasilyev è ancora leader

Vladimir VasilyevLa Mini X Raid di Nasser Al Attiyah e Mathieu Baumel ha trionfato ieri nella 22. edizione dell'Italian Baja battendo ben tre Toyota, tutte e tre costrette a inseguire fin dal secondo giorno di gara. Al quatariano gli è servita mezza giornata per capire come funzionava bene questo percorso e soprattutto per far prendere le misure al suo nuovo copilota che non aveva grande dimestichezza con le Baja, ma soprattutto non era mai venuto prima all'Italian Baja che, come si sa, è una gara assolutamente unica nel suo genere. Vasilyev è terzo e resta in testa alla Coppa del Mondo.

link.png Italian Baja 2015: vince Alessandro Ruoso, per soli 22 secondi

RuosoContrastare i due padroni di casa, sul loro terreno, era praticamente impossibile. Così l'Italian Baja 2015 si è rivelato una gara a due fra Alessandro Ruoso (Yamaha) e Vanni Cominotto (Husqvarna) tutti e due piloti locali, abituati ad allenarsi su questi terreni, quasi impossibili per gli altri, ed assolutamente unici in un panorama mondiale.

link.png Le auto al traguardo della prima tappa

DSC09374.JPGSi è già chiusa la prima giornata di Italian Baja 2015 per le auto visto che una dopo l'altra stanno rientrando in Fiera a Pordenone, e per loro fortuna la pioggia li ha graziati. La stessa fortuna forse non toccherà alle moto, ai quad e agli UTV che invece sono entrati nella seconda speciale in ritardo per 'colpa' del camion Mercedes Unimog di Beppe Fortuna che era molto in ritardo nella seconda speciale e non si poteva certo rischiare di far partire la prima moto in speciale, con il rischio che si trovasse davanti un camion notevolmente più lento...

link.png Grande battaglia all'Italian Baja per le 4 ruote

Per quattro ruote si intendono le auto, ovviamente, stavolta. E la battaglia è quella che sta coinvolgendo - e molto - i 56 equipaggi al via della 22. edizione dell'Italian Baja, prova valida come quinto appuntamento della Coppa del Mondo Rallies Tout Terrain FIA. Il prologo di ieri pomeriggio è stato vinto da Nasser Al Attiyah ma stamattina il pilota del Qatar non ha avuto vita facile in apertura della prima tappa lunga, con la speciale di 84 km, uguale sia per le auto che per le moto. Aveva scelto di partire per primo stamattina, ma la sua strategia, al momento non si è rivelata vincente....

link.png Italian Baja 2015: risultati moto, quad e UTV

E' Vanni Cominotto il più veloce oggi nella prima speciale dell'Italian Baja 2015. Il friulano ha vinto la super speciale, Memorial Caco Azzaretti che era il primo atto della 22. edizione della gara che quest'anno ha validità per il Mondiale, la  FIM Baja World Cup, per il FIME Baja Championship e infine per il Campionato Italiano Cross Country Baja FMI. 44 i piloti che stamattina hanno superato le operazioni preliminari e che dopo il briefing hanno lasciato la Fiera di Pordenone, in convoglio, per raggiungere alle 16, piazza Garibaldi, a Spilimbergo.

link.png Italian Baja: c'è anche Alex Caffi

DSCN7125.JPGTutto pronto per la 22. edizione dell'Italian Baja che si aprirà domani, giovedì 25 giugno, alle 15 con le operazioni preliminari delle auto, in Fiera a Pordenone. I primi equipaggi domani pomeriggio cominceranno a sfilare davanti ai commissari sportivi e tecnici per i consueti controlli. E fra gli equipaggi della categoria auto spicca il nome di Alex Caffi, al volante della Pandakar.

link.png Nicola Dutto all'Italian Baja 2015

duttoNe avevamo già parlato dieci giorni fa analizzando gli iscritti all'Italian Baja. Ma per Nicola Dutto c'è assolutamente bisogno di aprire un capitolo a parte. Il piemontese torna a correre, in moto, nella 22. edizione della Baja italiana che si aprirà domani pomeriggio e si concluderà domenica 28 giugno, a Pordenone.

link.png Colpo di scena: Vasilyev all'Italian Baja su Toyota

toyota vasilyevArriva a soli quattro giorni dal via della gara italiana, quinta valida per la Coppa del Mondo Rallies Tout Terrain della FIA, un vero e proprio colpo di scena: l'attuale leader della Coppa del Mondo, nonchè detentore del titolo 2014 lascia Mini X Raid e passa alla Toyota Overdrive. Una sorpresa dell'ultimo minuto davvero eclatante che si può spiegare in diversi modi, cosa che ora tenteremo di fare....In attesa di saperne di più giovedì a Pordenone.

link.png Conclusa la 42. Valli Bergamasche: l'Enduro, con la E maiuscola

Meo con sindaci e assessoriLa premiazione delle 17 richiama chiunque stia passando da Rovetta in quel momento e il pubblico partecipa a più non posso alla festa, soprattutto cantando a squarciagola “Tanti auguri a te” a Matthew Phillips che non solo ha vinto la E3 oggi, ma ha anche compiuto 22 anni.

link.png Prima giornata da veri duri alla 42. Valli Bergamasche

antonio meoSono le 18,30 e al paddock di Rovetta si festeggia anche se i piloti, a parte l'entusiasmo del fine gara, sono stanchi perchè la prima giornata di questo GP Acerbis d'Italia, quinto round del Mondiale Enduro, organizzato dal Moto Club Bergamo non è stata davvero delle più semplici. La pioggia – prevista da giorni - ha graziato anche oggi il terreno di gara mentre ha tempestato tutto intorno lasciando tranquilli i piloti e soprattutto il pubblico, come sempre, numerosissimo in ogni dove.

Foto by Robert Pairan


link.png Il francese Bellino il più veloce della Super Speciale

Partenza rovettaE' stato il francese Matthias Bellino su Husqvarna il più veloce della prima speciale di questo GP Acerbis d'Italia, quinto round del Mondiale Enduro che si corre in questo fine settimana a Rovetta, in provincia di Bergamo.

link.png Mondiale Enduro: 42. Valli Bergamasche pronta al via

Verifiche RovettaDopo mesi e mesi di lavoro e di preparativi la quinta tappa del Mondiale Enduro 2015 è pronta a scattare da Rovetta. Tutti i moto club della bergamasca, guidati dal Moto Club Bergamo, hanno contribuito al grandissimo lavoro di questa 42. edizione della Valli Bergamasche e i piloti, 97 al via, non vedono l'ora di lanciarsi sul percorso di gara. Intanto si comincia con la Super Speciale.

link.png Miki Biasion all'Italian Baja con Tecnosport

Miki Biasion Il pluricampione di rally torna a correre all'Italian Baja, dal 26 al 28 giugno, e lo fa con una scuderia italiana visto che si schiera con i colori della Tecnosport. Il pilota di Bassano porterà in gara il tubolare VM che aveva già cominciato a testare alla fine del 2014 in Marocco.

link.png Italian Baja, una settimana al via

Italian BajaTorna anche quest'anno l'Italian Baja, e torna con la sua 22. edizione. A Pordenone in Fiera, come ormai consuetudine, a cominciare da giovedì 24 giugno, con l'arrivo dei team e piloti e con il via alle operazioni preliminari, invece, venerdì mattina alle 7,30. Primo settore cronometrato il prologo, venerdì pomeriggio, con partenza dalla Fiera verso Spilimbergo. Oltre 100 gli iscritti, al momento.

link.png Bilancio SRR 2015

podio srr 2015 con orgaIl Sardegna Rally Race 2015 si è concluso ieri a San Teodoro con una bella festa in piazza, di sera, con musica e filmati, che ha dato una sferzata di vita al centro città che in questa stagione non è ancora al 100 per cento. Tante persone sono venute a San Teodoro, anche per assistere all'arrivo di questa ottava edizione Bike Village.A vincere il suo primo rally, Matthias Walkner, pilota austriaco della Red Bull Factory Team Ktm, ma per lui non deve contare molto visto che non si è neanche presentato alla premiazione.

link.png SRR 2015, largo ai giovani, o quasi...

Podio SRR 2015Largo ai giovani potrebbe essere il titolo di questo Sardegna Rally Race 2015, ma neanche tanto. Neanche tanto perchè in fondo al terzo, quarto e quinto posto ci sono ancora i Guru di questa disciplina, e cioè Helder Rodrigues, Paulo Goncalves e Marc Coma.Che di cose da dire ne hanno ancora tante.

link.png Una quarta tappa piena di sorprese

Partenza san teodoroLa penultima tappa del Sardegna Rally Race 2015 ha riservato un numero incredibile di sorprese, e purtroppo per noi italiani non tutte positive, anzi. Alessandro Botturi e Vanni Cominotto sono usciti di scena dall'edizione di quest'anno, e in questo modo la classifica ha perso due grandi protagonisti. In compenso il giovanottone austriaco che risponde al nome di Matthias Walkner (Ktm) si è attestato in prima posizione con un distacco di ben 5'10 da Armand Monleon. Marc Coma in classifica assoluta è terzo a 6'34" dal primo.

link.png Nuova classifica della terza tappa SRR 2015

Dopo il controllo incrociato tradizionale a fine giornata fra cronologici e tabelle di marcia sono stati corretti due tempi della terza tappa. In questo modo stamattina è cambiato l'ordine di partenza ed anche l'attuale classifica assoluta ha subito dei cambiamenti.Helder Rodrigues

link.png Paulo Goncalves vince la terza tappa del Sardegna

Bivacco Sa ItriaAl bivacco di Sa Itria si prepara un temporale con i fiocchi. Oggi tutta la tappa per fortuna non ha proposto pioggia ai piloti, ma ora, con il calar della sera minacciose nuvole nere si stanno avvicinando. La tappa è stata vinta da Paulo Goncalves (honda HRC) che è partito fortissimo stamattina con la chiara intenzione di recuperare il ritardo di ieri e in parte ce l'ha fatta visto che ora in classifica assoluta è riuscito a risalire in sesta posizione con un ritardo di 9'07" dal leader che è sempre Alessandro Botturi.

link.png Pedrero vince la tappa e Botturi va in testa alla gara

botturiJoan Pedrero si è tolto una bella soddisfazione oggi. Lo spagnolo della Sherco stamattina era partito in 21. posizione dopo la penalità forfettaria di ieri, assegnatagli per un eccesso di velocità, e con un chiaro obiettivo, recuperare il distacco. Così è partito veloce e ha portato a casa la vittoria di entrambe le due speciali il che significa anche la vittoria di tappa. La cosa è servita perchè da ventesimo che era stamattina al momento del via in classifica generale ora è ottavo. Però davanti a tutti, stasera, c'è Alessandro Botturi.

link.png Le nuove classifiche SRR della prima tappa

Armand MonleonLa direzione gara del Sardegna Rally Race 2015 questa mattina ha ricontrollato tutti i tempi della tappa di ieri, la prima lunga, con i suoi 160 chilometri, dell'ottava edizione. All'assistenza di ieri al momento di ripartire c'erano stati alcuni problemi nel conteggio cronometrico e solo stamattina, con calma, è stato possibile fare tutta una serie di controlli incrociati con le tabelle dei piloti e i cronologici.

link.png Una prima tappa tipica che più tipica non si può

Botturi prima tappaLa tipica speciale sarda. Al traguardo della prima tappa sono tutti concordi con questo commento. La prima tappa disegnata al Sardegna Rally Race 2015, un anello di 200 km con partenza ed arrivo da Pula, ha messo subito i piloti di fronte all'evidenza. Strade sterrate, navigazione serrata, sottobosco, bivi in sequenza. Tutto quello che serve per entrare subito nel vivo della gara, per tararsi subito sui road book della Sardegna, che è sempre bello tosto !

link.png Walkner il più veloce al prologo in Sardegna

Podio prologoUna giornata di sole, perfetta per il mare, con tanto vento, come è abitudine in Sardegna, ha accolto i 78 piloti al via dell'ottava edizione targata Bike Village del Sardegna Rally Race, quarta prova del Mondiale FIM Cross Country Rally. Il prologo, corso a Baccalamanza, su una pista da cross nei pressi di Colleterra ha attirato un po' di pubblico a curiosare fra questi piloti, in attesa di misurarsi con il primo impegno di questa gara che si correrà su un totale di cinque tappe e circa 1500 chilometri di cui 800 di prove speciali.

link.png Sardegna Rally Race: pronti al via ?

Cartina SRR 2015Quarto appuntamento con il Campionato Mondiale FIM Cross Country Rally si apre domani mattina, con le operazioni preliminari, in Sardegna, a Pula per la precisione, l'ottava edizione del Sardegna Rally Race, organizzato da Bike Village. Ben 80 i piloti presenti ed è un record assoluto rispetto a tutte le altre prove di Campionato che si trovano tutte fuori dall'Europa.

link.png Tecnosport dopo il Tunisia pronta per l'Italian Baja

de51c932dc8c5cb341b624e672bd7d73.jpgIl Rally di Tunisia è tornato in vita dopo tre anni di assenza dai calendari internazionali e la Tecnosport vi ha preso parte con un equipaggio russo. Durante la trasferta però il team ne ha approfittato anche per ultimare i test del nuovo Tubolare VM che debutterà a Pordenone.