TransAnatolia 2017

link.png Ferdinand Kreidl vince il Croatia Rally 2017

Kreidl 2017Per due anni di fila ha terminato il rally in terza posizione. Oggi finalmente l'austriaco Ferdinand Kreidl (Ktm) conquista il Croatia Rally-Dalmatia 2017. Con una bella cerimonia di premiazione ieri sera si è conclusa la quinta edizione del rally organizzato dalla TRX che ha visto al via ben 81 piloti provenienti da tutta Europa.

link.png Croatia Rally - Result after day 2

juen croatiaCominciata con la pioggia la terza giornata del Croatia Rally - Dalmatia 2017 si è poi via via tramutata in una bellissima giornata di sole e le classifiche dopo la tappa di oggi stanno cominciando a prender forma. Oggi i più veloci della prima speciale, al momento calcolata senza le penalità, sono stati Beat Juen seguito a soli 8" da Oliver Post e da Ferdinand Kreidl, terzo con un distacco dal primo di 57". Stamattina al momento del via nella classifica assoluta in testa alla classifica c'era proprio l'austriaco Beat Juen.


link.png Croatia Rally 2017 - rest day

DSC_0124.JPGDopo il prologo e due giorni di gara il Croatia Rally - Dalmatia 2017 si riposa. I piloti ne approfittano, vista anche la bellissima giornata di sole per un po' di relax e shopping, ma anche per rimettere a posto le loro moto che sono già provate da questi due giorni di gara molto tosti. 230 chilometri il primo giorno e 360 il secondo, e ora ci si prepara per le ultime due tappe che sanciranno il vincitore dell'edizione 2017 della gara organizzata dalla TRX.

After the prologue and two days of race, the Croatia Rally 2017 today have a rest day. The riders will have the possibility to relax but even to work on their motorbike tant in this two days have put up with two very heavy days of race. 230 kms in the first days and 360 in the second one, and now they start to think to the second part of the rally.


link.png Croatia Rally 2017: da domani le verifiche a Primosten

ricognizioni croatiaSono una decina i piloti che hanno già raggiunto Primosten sulla costa Dalmata in Croazia, oggi. Hanno iniziato la lenta e pacifica invasione del parco dell'hotel Zora, come sempre centro logistico dell'evento, fin da ieri pomeriggio, sistemando i loro mezzi assistenza e cominciando a lavorare sulle moto che da domenica diventeranno le vere protagoniste.

link.png De Soultrait vince il Merzouga

Partenza ultima psL'ottava edizione dell'Afriquia Merzouga Rally si è conclusa ieri in Marocco con la vittoria del francese su Yamaha, Xavier de Soultrait. Al secondo posto un sempre più bravo Gerard Farres (Ktm Himoinsa) che ha preceduto il debuttante, in Yamaha, Franco Caimi che ha dimostrato un ottimo feeling con il mezzo. Nei quad vittoria di Nicolas Cavigliasso, argentino di 25 anni, mentre nei SidebySide conquista il primo gradino del podio Frederic Henricy con 28' di vantaggio sulla brava Camelia Liparoti, seconda, che è pronta ormai per la sua nuova carriera sugli UTV. Nonostante tutte le disavventure Amerigo Ventura conclude al nono posto insieme ad Angelo Montico su Yamaha. Dei 33 partenti, in questa categoria, 24 sono riusciti a concludere. Nicola Dutto è al traguardo, con i suoi due angeli custodi.

link.png Croatia Rally 2017 - 10 giorni al via

Banner CroatiaMarco Borsi sta lavorando da giorni al percorso del Croatia Rally. Dal 20 al 27 maggio si correrà la quinta edizione del Rally sempre con base a Primosten. Quattro i giorni di gara, anche quest'anno, più un prologo che i piloti affronteranno domenica pomeriggio intorno alle 15 e che servirà a delineare anche l'ordine di partenza del giorno dopo.

link.png Un'altra tempesta di sabbia attraversa il Merzouga Rally

La gestione delle classifiche non è il fiore all'occhiello, di sicuro, dell'Afriquia Merzouga Rally. L'organizzazione ieri ha interrotto la speciale, per la tempesta di sabbia, al 183° chilometro, su 274 complessivi, quando, a yamaha merzougasuo dire 40 piloti erano già al bivacco. Eppure 58 piloti hanno un tempo in classifica, segno che almeno 18 di loro erano ancora all'interno della prova e lì hanno dovuto affrontare la tempesta, mentre gli altri venivano fermati al CP2. In compenso gli UTV che la dovrebbero aver effettuata tutta, al completo, non compaiono in classifica. Al momento solo 3 UTV sono presenti sul sito ufficiale, e degli altri che si sa? In effetti anche nei giorni scorsi l'organizzazione non aveva ben chiaro chi fosse ancora in gara e chi si fosse ritirato, e le classifiche pubblicate sul sito non fanno che aumentare le perplessità.

link.png Farres vince la tappa e Botturi scivola di un posto

tempesta sabbiaNon bastavano il gran caldo e la navigazione impegnativa. Oggi a rendere ancora più difficile l'Afriquia Merzouga Rally ci si è messa anche la tempesta di sabbia che ha attraversato il deserto e di conseguenza la gara nella seconda metà della gara, quando cioè moto e quad stavano percorrendo l'anello più interno dei due previsti per oggi. La tempesta che ha soffiato per circa mezz'ora ha reso la vita difficile ai concorrenti ma anche all'organizzazione stessa. Gerard Farres (Ktm Himoinsa) ha vinto la tappa davanti a Franco Caimi - secondo per soli 37" - e Xavier De Soultrait (entrambi su Yamaha) mentre Botturi per un errorino di navigazione non è riuscito ad andare oltre l'ottava posizione, preceduto da Jacopo Cerutti, settimo.

link.png Alessandro Botturi, allenamento al Merzouga

Bottu MerzougaDopo le prime due tappe la classifica dell'Afriquia Merzouga Rally vede in testa Xavier de Soultrait (Yamaha) su Gerard Farres (Ktm Himoinsa) staccato di 7'56" e il nostro Alessandro Botturi, terzo su Yamaha a 10'23". Oggi si riparte per la terza tappa che prevede due percorsi : una partenza comune per SSV e Moto/Quad che si separeranno dopo poche decine di metri. Moto e quad percorreranno prima il tracciato esterno poi il tracciato interno, invece gli SSV seguiranno l’itinerario inverso, iniziando da quello interno per finire con quello esterno. In totale 175 chilometri suddivisi fra un anello da 112 km e uno da 63. Dune ed erba chameaux nella Valle dei Monumenti del Deserto il menù della giornata.

link.png Bilancio di chiusura Krka Enduro Raid 2017

pulizia stradeIl rientro a casa di concorrenti e staff ha sancito la fine della settima edizione del Krka Enduro Raid. In Croazia sono rimasti solo alcuni uomini dell'organizzazione TRX per il lavoro di pulizia e ripristino del percorso, mentre Marco Borsi sta tracciando il bilancio dell'evento appena concluso e già pensa al prossimo Croatia Rally previsto fra due settimane.