HUG-S Motorsport

Oldrati Day il primo agosto

Locandina OldratiUn po' in anticipo rispetto alle due edizioni precedenti, si corre questo sabato, primo agosto, a Ponteranica, l'Oldrati Day, gara riservata ai grandi protagonisti dell'enduro, italiano e mondiale, d'epoca e non. Orfani dell'Enduro di Gorle quest'anno tutti gli appassionati potranno trascorrere un sabato estivo in mezzo a moto, piloti e team, respirando un po' di "sana" polvere e tanta adrenalina.

 


Altro giro di notizie e pettegolezzi estivi

carlos sainzIn attesa del termine delle operazioni preliminari a Teruel, per la 32. edizione della Baja Aragon si vengono a sapere un altro po' di curiosità relative a questo mondo del rally raid, e quindi eccole qui nel dettaglio. Spaziano dalle condizionidi Carlos Sainz alle conferme di partecipazione alla Dakar 2016...

32. Baja d'Aragon si comincia venerdì

Mini OrlyLa Baja d'Aragon che ormai da tre anni si corre a Teruel, nel Sud della Spagna, a poca distanza da Valencia ma leggermente rialzata rispetto al mare, raggiunge la sua trentaduesima edizione e grida al record per il record di concorrenti: 161 fra moto, quad, auto e camion. Ovviamente chi organizza oggi deve completamente aver dimenticato le edizioni di trent'anni fa appunto, quando al via eravamo più di 500...veicoli !

Women in Motorsport: si è persa una buona occasione?

Ciocco CSAI 2015Ovviamente l'occasione l'ha persa l'Italia. O peggio ancora, l'hanno persa le vere appassionate del Cross Country Rally o comunque del fuoristrada. Attenzione ho detto Cross Country, non rally e  neanche, tanto meno, pista ! Questa selezione che si è tenuta ieri al Ciocco, in Toscana, è stata l'ennesima farsa che una volta di più ha messo in luce un modo di lavorare superficiale, e poco professionale, che finirà per lasciar fuori l'Italia dal giro internazionale.

Al via il Desafio Guarani, seconda prova delle Dakar Series

E dopo il Papa arriva ASO. Si è appena conclusa la visita di Papa Francesco in Paraguay ed ecco che come previsto comincia il Desafio Guarani in Paraguay, seconda edizione di una gara che appartiene al calendario delle Dakar Series. 75 gli equipaggi iscritti alla gara che conta 5 tappe fra Asuncion, Villarrica e Encarnacion.percorso guarani

Grand China Rally: a tu per tu con Hubert Auriol

hubert e gilles.jpegIl Grand China Rally si correrà quest'anno a fine agosto, e nei primi di settembre ed è la terza edizione che Hubert Auriol organizza in Cina. Iniziato un po' in sordina il rally sta crescendo anno dopo anno e una gran ventata di popolarità quest'anno gliela darà naturalmente la partecipazione della Peugeot ufficiale che schiererà i suoi due equipaggi francesi al via. Ma ecco direttamente dalla voce di Hubert Auriol, l'Africain tutte le ultime novità sulla ricognizione...

Dakar 2016: Aria di novità da ASO

Percorso def dakar 2016C'è qualche novità nell'aria per quanto riguarda la Dakar 2016 ed ecco che ASO approfitta del gran caldo e della pausa estiva per metterne tutti al corrente. Innanzitutto i regolamenti, come sempre presentati a luglio e puntuali sul sito, con le principali novità del 2016, e poi un piccolo cambiamento di percorso, in Perù, proprio ad inizio gara...

Pettegolezzi d'estate

Peugeot 2008Con l'arrivo della bella stagione, ed anche del caldo, si chiacchiera più volentieri e in più occasioni visto che le gare di validità mondiale in questi giorni non sono poche. In attesa della Baja d'Aragon che si correrà nel week end 25-26 luglio e poi dei due appuntamenti di agosto con la Baja in Ungheria e poi in Polonia e con il Transanatolia a fine agosto, e il China Grand Rally sempre di fine agosto e inizio settembre, ecco qualche pettegolezzo da dibattere sotto l'ombrellone, magari...

Marc Coma entra a far parte di ASO

coma lavigneLa notizia, effetivamente sorprendente, da un lato, è arrivata ieri pomeriggio. Marc Coma affianca Etienne Lavigne all'interno di ASO. Il pilota catalano, 5 volte vincitore della Dakar che compirà 40 anni il prossimo anno, aveva già annunciato alla fine della Dakar 2015 di aver voglia di cambiare. Ma la parola cambiare a molti aveva fatto pensare alle 4 ruote, ad una vettura, e la Toyota Overdrive era subito sembrata la scuderia più prossima, data la presenza al suo interno di Jordi Duran, e invece...

Italian Baja: c'è anche Alex Caffi

DSCN7125.JPGTutto pronto per la 22. edizione dell'Italian Baja che si aprirà domani, giovedì 25 giugno, alle 15 con le operazioni preliminari delle auto, in Fiera a Pordenone. I primi equipaggi domani pomeriggio cominceranno a sfilare davanti ai commissari sportivi e tecnici per i consueti controlli. E fra gli equipaggi della categoria auto spicca il nome di Alex Caffi, al volante della Pandakar.

Colpo di scena: Vasilyev all'Italian Baja su Toyota

toyota vasilyevArriva a soli quattro giorni dal via della gara italiana, quinta valida per la Coppa del Mondo Rallies Tout Terrain della FIA, un vero e proprio colpo di scena: l'attuale leader della Coppa del Mondo, nonchè detentore del titolo 2014 lascia Mini X Raid e passa alla Toyota Overdrive. Una sorpresa dell'ultimo minuto davvero eclatante che si può spiegare in diversi modi, cosa che ora tenteremo di fare....In attesa di saperne di più giovedì a Pordenone.

Mondiale Enduro: 42. Valli Bergamasche pronta al via

Verifiche RovettaDopo mesi e mesi di lavoro e di preparativi la quinta tappa del Mondiale Enduro 2015 è pronta a scattare da Rovetta. Tutti i moto club della bergamasca, guidati dal Moto Club Bergamo, hanno contribuito al grandissimo lavoro di questa 42. edizione della Valli Bergamasche e i piloti, 97 al via, non vedono l'ora di lanciarsi sul percorso di gara. Intanto si comincia con la Super Speciale.

Miki Biasion all'Italian Baja con Tecnosport

Miki Biasion Il pluricampione di rally torna a correre all'Italian Baja, dal 26 al 28 giugno, e lo fa con una scuderia italiana visto che si schiera con i colori della Tecnosport. Il pilota di Bassano porterà in gara il tubolare VM che aveva già cominciato a testare alla fine del 2014 in Marocco.

Honda HRC Rally: arriva Michael Metge

Michael MetgeI primi contatti fra il team e il pilota francese erano avvenuti telefonicamente e poi in aprile il General Manager,, Martino Bianchi e il pilota si erano incontrati, a Parigi. Michael aveva preso il TGV da Montpellier ed era salito a Parigi. 4 ore di viaggio e un'ora di colloquio, e al termine era tornato a casa, di nuovo con il treno. E questo, alla squadra Honda, era piaciuto davvero tanto. Al punto che ora, Metge fa parte dello squadrone 2015/2016.

Franco Picco alla Dakar in quad?

Franco PiccoQuando si compiono i sessant'anni si pensa sempre ad un bel regalo. Qualcosa di prezioso, di unico, magari una crociera, un giro del mondo...oppure, più semplicemente, si fa per dire, una Dakar. E' quello che ha deciso Franco Picco, uno dei veterani della Dakar, che il 4 ottobre 2015 compirà 60 anni, e nel 2016, come aveva già annunciato tornerà a correre la Dakar. Ma è ancora indeciso, fra una moto e un quad.

Con le penalità cambia la classifica di tappa

Mattia RivaIl briefing di questa sera, alle 21, all'hotel Zora oltre a delineare la tappa di domani, la terza di questo Croazia Rally 2015, ha anche riletto le classifiche aggiornate oggi con l'assegnazione delle penalità. Se la generale non cambia fisionomia cambia invece la classifica della seconda tappa di martedì.

 


Carlos Checa al Motorally di Umbertide

Carlos ChecaLo avevamo visto e incontrato alla Dakar questo gennaio. Era venuto a trascorrere qualche giorno con la gara passando dall'Argentina al Cile e restando al bivacco anche nel giorno di riposo. Aveva ammesso senza falsità che il mondo della Dakar lo attraeva e che voleva venire a dare un'occhiata. Ma aveva anche detto che sarebbe venuto in auto e non in moto perchè non era abbastanza allenato, e invece....

Un podio tutto austriaco per il Krka 2015

Krka 2015Un successo senza precedenti per questa edizione 2015 del Krka Enduro Raid. Oltre al record di partecipanti, 395, anche la soddisfazione di portarli praticamente tutti al traguardo nonostante il maltempo. E sul podio gli Austriaci fanno l'en plein. "Siamo davvero contenti - dice patron Marco Borsi - perchè il livello si è alzato e ho visto tante moto nuove. Qualche bicilindrico in meno rispetto al passato, segno che i piloti si sono resi conto che sulle strade della Croazia che percorriamo servono moto più leggere e maneggevoli".

A tu per tu con Etienne Lavigne

Etienne LavigneEtienne Lavigne è ormai da diversi anni il direttore generale della Dakar. Affiancato fino alla fine di gennaio, al termine della Dakar 2015 da David Castera nel ruolo di direttore sportivo, ora il francese si trova da solo al comando della gara. Un vero deus ex machina di questa competizione. L'intervista dunque, è d'obbligo con l'uomo che ormai è il patron incontrastato della gara...nel bene e nel male.