TransAnatolia 2017

Baja Portalegre 500, Ricardo Porem fa poker

Ricardo PoremOltre 200 i partenti alla 31. edizione della Baja Portalegre, ultima prova per il Campionato Nazionale e per la Coppa del Mondo FIA Rally Tout Terrain. Un numero sorprendente che non siamo più abituati a vedere e soprattutto a contare nelle gare, ma Spagna e Portogallo sanno come muoversi anche a livello nazionale e questo nel tempo ha portato ottimi risultati.

Una sola tappa alla fine del Transanatolia Rally 2017

TarricoL'avevano detto fin dall'inizio. Fin dal primo briefng di tutto il rally: la sesta sarà la tappa più difficile e così è stato. Nonostante la seconda ps, la più lunga di oggi sia stata tagliata, l'ultima speciale ha davvero fatto la differenza e lo sa bene Francesco Tarricone che ha impresso un bel sigillo al secondo posto assoluto, alle spalle del sempre primo Francesco Catanese. 

Catanese sempre in testa a 3 tappe dalla fine

Catanese turchiaA tre anni di distanza il Transanatolia Rally torna nello splendido bivacco immerso fra le montagne dell'Aladagar, dopo una giornata splendida vissuta su due prove speciali, entrambe di 92 chilometri, tracciate in quota. Francesco Catanese è sempre in testa alla gara, comandata fin dalla prima tappa, ma il suo vantaggio sul pilota turco Umit Salkim si riduce dopo una giornata piuttosto sfortunata per il pilota Yamaha.

44 equipaggi al Transanatolia 2017, oggi la cerimonia di partenza

paddockUn lungo convoglio composto da moto, quad, auto, SSV e camion ha lasciato alle 15,30 la Fiera di Izmir e si è avviato, in un bollente sabato pomeriggio, verso il centro città : destinazione Kultur Park.
Il trasferimento ha costituito il primo atto della settima edizione del Transanatolia Rally, al termine delle verifiche amministrative e tecniche che ieri pomeriggio e oggi hanno tenuto impegnati i piloti iscritti alla competizione.

Hungarian Baja, aspettando il prologo

DSC_0006.JPGLe due star della Baja ungherese hanno verificato questa mattina. Nasser Al Attiyah al volante di una Toyota e Mikko Hirvonen su Mini X Raid sono i due favoriti della gara, soprattutto stando ai loro risultati passati. Al Attiyah ha vinto la gara 3 volte, Hirvonen una, lo scorso anno. Ma dovranno fare i conti con il compagno di squadra del finlandese e cioè quel Jakub Przygonski che occupa attualmente la seconda piazza nella classifica FIA di Coppa del Mondo.

Un agosto di gare

DSC_0099.JPGNon è la prima volta e non sarà neanche l'ultima. Questo agosto 2017 sarà, come sempre ultimamente, ricco di impegni agonistici nel panorama dei rally raid. Tante gare e sparse per tutto il mondo. Seguiamo un filo temporale e cominciamo dalla Hungarian Baja che si correrà nel prossimo week end dal 10 al 13 agosto a Veszprem. Subito dopo, anzi praticamente in contemporanea prenderà il via l'Atacama Rally in Cile, valido per il Campionato del Mondo FIM Cross Country Rally e dal 19 agosto ci sarà il Transanatolia Rally in Turchia, alla sua settima edizione. E infine dal 27 agosto al 2 settembre si correrà in Grecia il Serres Rally.

16 giorni al via del 7. Transanatolia Rally

Transanatolia 2017 mappaRipartire dopo un anno di stop è sempre complicato. Lo è stato particolarmente per gli organizzatori, la TransAnatolia Sport Organisation, del rally che si correrà in Turchia quest'anno dal 19 al 26 agosto perchè si sono dovuti rimboccare le maniche già ad inizio anno e disegnare un percorso sicuramente fra i più belli e suggestivi degli ultimi anni. Giulio Fantoni che ha appena terminato il road book lo conferma: "Sarà una gara bellissima, e memorabile".

Transanatolia 2017, coast to coast

Coast to Coast. Dal Mar Egeo, al Mar Nero.
Questa è la caratteristica principale del Transanatolia 2017, che si correrà in Turchia dal 19 al 27 agosto. Dopo l'annullamento dell'edizione 2016 gli organizzatori, la TransAnatolia Sport Organisation, non hanno smesso un solo secondo di lavorare quest'anno per far sì che l'edizione 2017 fosse ancora più bella e indimenticabile dopo il digiuno patito dai piloti nel 2016.Loto Transanatolia

Silk Way Rally 2017: si parte

Nuovo IvecoDopo due giorni di verifiche oggi si parte, per lo meno con la cerimonia ufficiale. La settima edizione del SIlk Way Rally prenderà il via ufficialmente oggi pomeriggio dalla piazza Rossa, a Mosca, proprio nei giorni in cui Putin si incontra per la prima volta con il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, al G20 di Amburgo. Gli equipaggi si sono alternati alle verifiche il 5 e il 6 sul sito olimpico di Loujniki. La cerimonia di partenza, dalle 18 lascerà il posto poi domani alla prima delle 14 tappe previste, inframezzate da un giorno di riposo, il 16 luglio ad Urumqi. La gara si concluderà a Xi' An il 22 luglio.

Przygonski conquista l'Italian Baja 2017

DSC_0061.JPGJakub Przygonski vince l'Italian Baja 2017 su Mini X Raid e riporta la vittoria in Polonia sette anni dopo il successo del connazionale Krzystof Holowczyc. Sul podio il ceco Zapletal che dopo anni di gare con il suo Hummer H3 ha deciso di affidarsi ad un Ford 150 chiudendo secondo. Terza posizione per il qatariota, Mohammed Abu-Issa con l’altra Mini X-Drive che ha saputo recuperare bene il ritardo iniziale e ha saputo anche comprendere il terreno e la strategia di gara più adatta alla prova di Pordenone. Borsoi fa il bis nel Campionato Italiano battendo Codecà e Alfano.

Italian Baja Przygonski (Mini) in testa

DSC_0063.JPGKuba Przygonski il più veloce su Mini X Raid nel prologo di ieri, all'Italian Baja 2017. Una prova speciale di quasi venti chilometri che come sempre ha da subito fatto classifica. Colpa della polvere e colpa - o merito - dei fuoripista che hanno visto più di qualche pilota sbagliare direzione. Przygonski si è anche perduto, ma nonostante questo ha rifilato al secondo, Aaron Domzala su Toyota, 30"4 di distacco. Migliore degli italiani Elvis Borsoi su Toyodell nonostante i due trip ammutoliti. Problemi ad un ammortizzatore per Lorenzo Codecà mentre Amerigo Ventura ha forato due ruote, le due posteriori ed è arrivato così al traguardo e al paddock in Fiera a Pordenone.

Italian Baja 2017: domani si comincia

Abu Issa pordenoneSesta tappa della Coppa del Mondo FIA Cross Country Rally l'Italian Baja di Pordenone si è aperto stamattina con le verifiche amministrative e tecniche dei mezzi presenti. La gara si svolgerà da venerdì 16 a domenica 18 giugno sui greti dei fiumi Cosa e Tagliamento, tra i comuni di Spilimbergo, San Giorgio Richinvelda, Arzene-Valvasone, San Martino e San Vito al Tagliamento.

Sardegna Rally Race al via

Parte oggi il Sardegna Rally Race. Parte una decima edizione che purtroppo ha perso la sua validità per il Mondiale FIM. Una faccenda che non ha mancato di suscitare perplessità già all'inizio dell'anno quando si apprese che il calendario iridato 2017 avrebbe perso uno dei suoi principali protagonisti. Purtroppo però la decisione proposta di estromettere questa gara, votata ed approvata dalla FIM non è stata in alcun modo 'impugnabile' e così la gara forse più bella, sicuramente originale e diversa dalle altre, e più frequentata di tutta la stagione è uscita da un calendario che quest'anno sta soffrendo non poco. E per dimostrare il successo della gara sarda, anche questa volta parlano i numeri: oltre sessanta gli iscritti, un numero che le altre gare del Mondiale FIM si sognano !

Croatia Rally 2017 - rest day

DSC_0124.JPGDopo il prologo e due giorni di gara il Croatia Rally - Dalmatia 2017 si riposa. I piloti ne approfittano, vista anche la bellissima giornata di sole per un po' di relax e shopping, ma anche per rimettere a posto le loro moto che sono già provate da questi due giorni di gara molto tosti. 230 chilometri il primo giorno e 360 il secondo, e ora ci si prepara per le ultime due tappe che sanciranno il vincitore dell'edizione 2017 della gara organizzata dalla TRX.

After the prologue and two days of race, the Croatia Rally 2017 today have a rest day. The riders will have the possibility to relax but even to work on their motorbike tant in this two days have put up with two very heavy days of race. 230 kms in the first days and 360 in the second one, and now they start to think to the second part of the rally.


De Soultrait vince il Merzouga

Partenza ultima psL'ottava edizione dell'Afriquia Merzouga Rally si è conclusa ieri in Marocco con la vittoria del francese su Yamaha, Xavier de Soultrait. Al secondo posto un sempre più bravo Gerard Farres (Ktm Himoinsa) che ha preceduto il debuttante, in Yamaha, Franco Caimi che ha dimostrato un ottimo feeling con il mezzo. Nei quad vittoria di Nicolas Cavigliasso, argentino di 25 anni, mentre nei SidebySide conquista il primo gradino del podio Frederic Henricy con 28' di vantaggio sulla brava Camelia Liparoti, seconda, che è pronta ormai per la sua nuova carriera sugli UTV. Nonostante tutte le disavventure Amerigo Ventura conclude al nono posto insieme ad Angelo Montico su Yamaha. Dei 33 partenti, in questa categoria, 24 sono riusciti a concludere. Nicola Dutto è al traguardo, con i suoi due angeli custodi.

Croatia Rally 2017 - 10 giorni al via

Banner CroatiaMarco Borsi sta lavorando da giorni al percorso del Croatia Rally. Dal 20 al 27 maggio si correrà la quinta edizione del Rally sempre con base a Primosten. Quattro i giorni di gara, anche quest'anno, più un prologo che i piloti affronteranno domenica pomeriggio intorno alle 15 e che servirà a delineare anche l'ordine di partenza del giorno dopo.

Un'altra tempesta di sabbia attraversa il Merzouga Rally

La gestione delle classifiche non è il fiore all'occhiello, di sicuro, dell'Afriquia Merzouga Rally. L'organizzazione ieri ha interrotto la speciale, per la tempesta di sabbia, al 183° chilometro, su 274 complessivi, quando, a yamaha merzougasuo dire 40 piloti erano già al bivacco. Eppure 58 piloti hanno un tempo in classifica, segno che almeno 18 di loro erano ancora all'interno della prova e lì hanno dovuto affrontare la tempesta, mentre gli altri venivano fermati al CP2. In compenso gli UTV che la dovrebbero aver effettuata tutta, al completo, non compaiono in classifica. Al momento solo 3 UTV sono presenti sul sito ufficiale, e degli altri che si sa? In effetti anche nei giorni scorsi l'organizzazione non aveva ben chiaro chi fosse ancora in gara e chi si fosse ritirato, e le classifiche pubblicate sul sito non fanno che aumentare le perplessità.

Farres vince la tappa e Botturi scivola di un posto

tempesta sabbiaNon bastavano il gran caldo e la navigazione impegnativa. Oggi a rendere ancora più difficile l'Afriquia Merzouga Rally ci si è messa anche la tempesta di sabbia che ha attraversato il deserto e di conseguenza la gara nella seconda metà della gara, quando cioè moto e quad stavano percorrendo l'anello più interno dei due previsti per oggi. La tempesta che ha soffiato per circa mezz'ora ha reso la vita difficile ai concorrenti ma anche all'organizzazione stessa. Gerard Farres (Ktm Himoinsa) ha vinto la tappa davanti a Franco Caimi - secondo per soli 37" - e Xavier De Soultrait (entrambi su Yamaha) mentre Botturi per un errorino di navigazione non è riuscito ad andare oltre l'ottava posizione, preceduto da Jacopo Cerutti, settimo.

Alessandro Botturi, allenamento al Merzouga

Bottu MerzougaDopo le prime due tappe la classifica dell'Afriquia Merzouga Rally vede in testa Xavier de Soultrait (Yamaha) su Gerard Farres (Ktm Himoinsa) staccato di 7'56" e il nostro Alessandro Botturi, terzo su Yamaha a 10'23". Oggi si riparte per la terza tappa che prevede due percorsi : una partenza comune per SSV e Moto/Quad che si separeranno dopo poche decine di metri. Moto e quad percorreranno prima il tracciato esterno poi il tracciato interno, invece gli SSV seguiranno l’itinerario inverso, iniziando da quello interno per finire con quello esterno. In totale 175 chilometri suddivisi fra un anello da 112 km e uno da 63. Dune ed erba chameaux nella Valle dei Monumenti del Deserto il menù della giornata.

Tutti i risultati del Krka Enduro Raid 2017

gruppone krkaTutte le classifiche del Krka Enduro Raid, una race no race che si è corsa a fine aprile in Croazia, sulle coste della Dalmazia. 554 i piloti al via in questa settima edizione.

All the standings of the 7th edition of Krka Enduro Race, a race no race with 554 competitors. The event is organized from TRX in Croatia, to Primosten, on Dalmatian Coast.