HUG-S Motorsport

Prima giornata da veri duri alla 42. Valli Bergamasche

antonio meoSono le 18,30 e al paddock di Rovetta si festeggia anche se i piloti, a parte l'entusiasmo del fine gara, sono stanchi perchè la prima giornata di questo GP Acerbis d'Italia, quinto round del Mondiale Enduro, organizzato dal Moto Club Bergamo non è stata davvero delle più semplici. La pioggia – prevista da giorni - ha graziato anche oggi il terreno di gara mentre ha tempestato tutto intorno lasciando tranquilli i piloti e soprattutto il pubblico, come sempre, numerosissimo in ogni dove.

Foto by Robert Pairan


Il francese Bellino il più veloce della Super Speciale

Partenza rovettaE' stato il francese Matthias Bellino su Husqvarna il più veloce della prima speciale di questo GP Acerbis d'Italia, quinto round del Mondiale Enduro che si corre in questo fine settimana a Rovetta, in provincia di Bergamo.

Italian Baja, una settimana al via

Italian BajaTorna anche quest'anno l'Italian Baja, e torna con la sua 22. edizione. A Pordenone in Fiera, come ormai consuetudine, a cominciare da giovedì 24 giugno, con l'arrivo dei team e piloti e con il via alle operazioni preliminari, invece, venerdì mattina alle 7,30. Primo settore cronometrato il prologo, venerdì pomeriggio, con partenza dalla Fiera verso Spilimbergo. Oltre 100 gli iscritti, al momento.

Bilancio SRR 2015

podio srr 2015 con orgaIl Sardegna Rally Race 2015 si è concluso ieri a San Teodoro con una bella festa in piazza, di sera, con musica e filmati, che ha dato una sferzata di vita al centro città che in questa stagione non è ancora al 100 per cento. Tante persone sono venute a San Teodoro, anche per assistere all'arrivo di questa ottava edizione Bike Village.A vincere il suo primo rally, Matthias Walkner, pilota austriaco della Red Bull Factory Team Ktm, ma per lui non deve contare molto visto che non si è neanche presentato alla premiazione.

Una quarta tappa piena di sorprese

Partenza san teodoroLa penultima tappa del Sardegna Rally Race 2015 ha riservato un numero incredibile di sorprese, e purtroppo per noi italiani non tutte positive, anzi. Alessandro Botturi e Vanni Cominotto sono usciti di scena dall'edizione di quest'anno, e in questo modo la classifica ha perso due grandi protagonisti. In compenso il giovanottone austriaco che risponde al nome di Matthias Walkner (Ktm) si è attestato in prima posizione con un distacco di ben 5'10 da Armand Monleon. Marc Coma in classifica assoluta è terzo a 6'34" dal primo.

Paulo Goncalves vince la terza tappa del Sardegna

Bivacco Sa ItriaAl bivacco di Sa Itria si prepara un temporale con i fiocchi. Oggi tutta la tappa per fortuna non ha proposto pioggia ai piloti, ma ora, con il calar della sera minacciose nuvole nere si stanno avvicinando. La tappa è stata vinta da Paulo Goncalves (honda HRC) che è partito fortissimo stamattina con la chiara intenzione di recuperare il ritardo di ieri e in parte ce l'ha fatta visto che ora in classifica assoluta è riuscito a risalire in sesta posizione con un ritardo di 9'07" dal leader che è sempre Alessandro Botturi.

Pedrero vince la tappa e Botturi va in testa alla gara

botturiJoan Pedrero si è tolto una bella soddisfazione oggi. Lo spagnolo della Sherco stamattina era partito in 21. posizione dopo la penalità forfettaria di ieri, assegnatagli per un eccesso di velocità, e con un chiaro obiettivo, recuperare il distacco. Così è partito veloce e ha portato a casa la vittoria di entrambe le due speciali il che significa anche la vittoria di tappa. La cosa è servita perchè da ventesimo che era stamattina al momento del via in classifica generale ora è ottavo. Però davanti a tutti, stasera, c'è Alessandro Botturi.

Le nuove classifiche SRR della prima tappa

Armand MonleonLa direzione gara del Sardegna Rally Race 2015 questa mattina ha ricontrollato tutti i tempi della tappa di ieri, la prima lunga, con i suoi 160 chilometri, dell'ottava edizione. All'assistenza di ieri al momento di ripartire c'erano stati alcuni problemi nel conteggio cronometrico e solo stamattina, con calma, è stato possibile fare tutta una serie di controlli incrociati con le tabelle dei piloti e i cronologici.

Una prima tappa tipica che più tipica non si può

Botturi prima tappaLa tipica speciale sarda. Al traguardo della prima tappa sono tutti concordi con questo commento. La prima tappa disegnata al Sardegna Rally Race 2015, un anello di 200 km con partenza ed arrivo da Pula, ha messo subito i piloti di fronte all'evidenza. Strade sterrate, navigazione serrata, sottobosco, bivi in sequenza. Tutto quello che serve per entrare subito nel vivo della gara, per tararsi subito sui road book della Sardegna, che è sempre bello tosto !

Walkner il più veloce al prologo in Sardegna

Podio prologoUna giornata di sole, perfetta per il mare, con tanto vento, come è abitudine in Sardegna, ha accolto i 78 piloti al via dell'ottava edizione targata Bike Village del Sardegna Rally Race, quarta prova del Mondiale FIM Cross Country Rally. Il prologo, corso a Baccalamanza, su una pista da cross nei pressi di Colleterra ha attirato un po' di pubblico a curiosare fra questi piloti, in attesa di misurarsi con il primo impegno di questa gara che si correrà su un totale di cinque tappe e circa 1500 chilometri di cui 800 di prove speciali.

Sardegna Rally Race: pronti al via ?

Cartina SRR 2015Quarto appuntamento con il Campionato Mondiale FIM Cross Country Rally si apre domani mattina, con le operazioni preliminari, in Sardegna, a Pula per la precisione, l'ottava edizione del Sardegna Rally Race, organizzato da Bike Village. Ben 80 i piloti presenti ed è un record assoluto rispetto a tutte le altre prove di Campionato che si trovano tutte fuori dall'Europa.

Golcalves e la Honda vincono al Desafio Ruta 40

podio desafioPaulo Goncalves ha vinto la sesta edizione del Desafio Ruta 4, prima prova delle Dakar Series, conclusa ieri in Argentina. Il pilota della Honda ha battuto il suo compagno di marca - Honda Sud America - Javier Pizzolito e David Casteu, terzo su Ktm. 19 i piloti al traguardo sui 29 partiti. Nei quad vittoria di Lucas Bonetto (alla sua quarta vittoria nel Desafio)  nella categoria 2 ruote motrici capace di battere il vincitore della Dakar 2014 Ignacio Casale mentre la categoria 4x4 è stata vinta da Daniel Mazzucco. Fra le auto trionfo di Orly Terranova su Lucio Alvarez.

Ad Andrea Tronconi il Croatia Rally 2015

The winner Andrea TronconiAndrea Tronconi (Ktm) ha vinto il Croatia Rally 2015 organizzato da TRX ed è il suo primo successo in questa gara che si corre con l'organizzazione italiana da tre anni sulle coste della Dalmazia. Il maltempo degli ultimi giorni non ha arrestato la corsa vincente del pilota milanese che ha battuto per soli 2'06” Stefano Fasani in sella ad una Beta Boano Racing.

Tronconi ancora in testa al Croatia Rally 2015

Colore croatiaAlcuni piloti l'hanno definita tappa marathon, ed in effetti quella di ieri, lunga 398 chilometri, con ben 12 ore da trascorrere in moto è stata davvero una bella sfacchinata. Alla luce della gran fatica di ieri, con molti piloti arrivati al traguardo intorno alle 8 di sera, dopo una partenza avvenuta alle 6,30 di mattina, la giornata di riposo di oggi è stata accolta da tutti con grandissimo sollievo.

Sei italiani e tre austriaci nella top ten del Croatia Rally 2015

KreidlNon è stata davvero una tappa facile questa prima lunga del Croatia Rally 2015. Sarà per la velocità delle prove speciali, sarà per il gran caldo – oltre 40 gradi al sole – sarà perchè in molti non si aspettavano fin dal primo giorno questa selezione...fattosta che degli 80 piloti al via 73 sono arrivati al traguardo della prima prova speciale.

Croatia Rally 2015: primo giorno di verifiche a Primosten

Briefing CroatiaSono cominciate questa mattina alle 8,30 le operazioni preliminari di questa terza edizione del Croatia Rally organizzata dalla TRX Raid sulle coste della Dalmazia, nella bella cittadina di Primosten. Ieri un forte vento, a tratti con nuvole e pioggia, ha accolto i primi concorrenti scesi in Croazia da tutta Europa per la gara che prenderà il via domani, domenica, con un prologo, navigato, di ben 60 chilometri.

Pharaons Rally 2015 si conclude alle Piramidi

Podio NasserCon la penultima speciale cambiata all'ultimo momento e ricostruita sulla seconda ps del 2015, in senso contrario, per il ritrovamento di alcuni siti archeologici proprio prima del via del rally, e con l'ultima partita stamattina e conclusa come sempre davanti allo spettacolare paesaggio delle Piramidi di Giza, il Pharaons Rally 2015. La vittoria per le moto è andata al polacco Jakub Piatek (Ktm), neo acquisto del team Orlen, approdato al campionato mondiale solo quest'anno, a Nasser Al Attiyah su Mini X Raid e a Mohammed Abu Issa per i quad.

Pharaons Rally 2015 al giro di boa

Al Attiyah Pharaons14 moto e 26 fra auto, camion e SSV hanno lasciato El Alamein tre giorni fa per disputare l'edizione 2015 del Pharaons Rally. Le moto sono ancora tutte in gara e hanno terminato la terza tappa della gara che affronta in tutto un tracciato di oltre 2000 chilometri così come i mezzi a quattro ruote che stanno dando vita ad una avvincente sfida sulle sabbie egiziane. Oggi però il GPS ha creato qualche problemino....

Croatia Rally 2015: si parte

croatia rallySi sono appena spenti gli echi del Krka Enduro Raid con i suoi 400 concorrenti che subito un altra invasione si abbatte sulla cittadina dalmata di Primosten. Oltre 90 piloti infatti, di cui 18 italiani, si ritroveranno da sabato a Primosten per la terza edizione targata TRX del Croatia Rally.

Jacopo Cerutti vince il primo rally raid della sua carriera

jacopoJacopo Cerutti su Honda ha vinto l'Hellas Rally Raid in Grecia ed è il suo primo successo in un rally rad. Una vittoria ottenuta da grande campione, andando in testa dal primo giorno e rimanendoci senza errori e sbavature, arrivando poi a gestire il vantaggio. Ma dalla sua Jacopo ha avuto anche una buonissima moto che non lo ha mai abbandonato, come invece accaduto per esempio agli uomini Ktm.

Hellas Rally Raid, ad una tappa dalla fine

Michele CottiQuando manca ancora solo una tappa, l'ultima al termine dell'Hellas Rally Raid 2015 Jacopo Cerutti è ancora saldamente al comando della gara e alle sue spalle ora c'è Filippo Ciotti. Oggi delle due speciali in programma se n'è corsa solo una, la prima di quasi 107 chilometri. O meglio, si sono corse tutte e due ma la seconda ps è stata cancellata poi per problemi relativi al road book.