HUG-S Motorsport

Prime notizie dalla 4. tappa dell'Hellas Rally Raid

hellas garaQuarta tappa oggi per l'Hellas Rally Raid in Grecia e Jacopo Cerutti resiste in testa alla classifica generale. Oggi la gara affronterà, dopo una partenza alle 6,30 di mattina, un percorso di 360 chilometri circa e per cambiare oggi ci sono tre prove speciali. La prima da poco più di 93 chilometri si è già conclusa.

Pharaons Rally 2015, pronti al via

Percorso FaraoniTutti i mezzi imbarcati per il prossimo Pharaons Rally in Egitto hanno già raggiunto Alessandria e domani toccherà agli equipaggi andare a recuperarli per prepararsi poi ad affrontare le operazioni preliminari della gara che partirà con la prima tappa, il 12 maggio, da El Alamein per concludersi il 16. La gara rappresenta il quarto round della Coppa del Mondo FIA Rallyes Tout Terrain e il terzo per il Campionato del Mondo FIM di specialità.

Hellas Rally Raid: la terza tappa

filippo ciottiSono partiti in 108 stamattina per la terza tappa dell'Hellas Rally Raid in Grecia e davanti a tutti ci sono Jacopo Cerutti e Filippo Ciotti. Ancora due prove speciali da affrontare: la prima da 58 chilometri e la seconda da 65 per una tappa meno stancante e lunga rispetto a quella di ieri. Complessivamente oggi i piloti si troveranno un percorso di circa 230 chilometri. Partenza da Velvina con un primo trasferimento di 14 chilometri.

La seconda tappa dell'Hellas Rally Raid 2015

cerutti hellasStamattina alle 6 è partita la seconda tappa dell' Hellas Rally Raid in Grecia. Un percorso più lungo rispetto a quello di ieri, con oltre 360 chilometri da percorrere. Due le prove speciali da affrontare,  la prima di 111 chilometri e la seconda di 109 km. La mattinata si è aperta con un primo trasferimento di 33 chilometri fino a Plataniotissa, mentre fra la prima ps e la seconda i piloti copriranno un tratto misto di asfalto e sterrato di quasi 53 chilometri.

Hellas Rally Raid, prima tappa a Cerutti

Sam Sunderland Hellas90 moto, 13 quads e 8 UTV. E' questa la lista partenti all'Hellas Rally Raid che ha preso il via ieri in Grecia con le verifiche amministrative e tecniche, ed oggi con la prima tappa delle sei previste. Moltissimi gli italiani al via e fra loro anche Jacopo Cerutti, alla sua prima uscita internazionale in un rally navigato.

Svelato il percorso della Dakar 2016

Placca dakar 2016In occasione della presentazione ufficiale di ieri in Argentina è stato svelato, come preannunciato, il percorso della Dakar 2016. Le città sedi di tappa che ospiteranno i bivacchi della ottava edizione sudamericana sono più o meno quelle di cui si era parlato nelle presentazioni precedenti, con la conferma delle tappe peruviane e argentine.

Tutto confermato in Qatar e i vincitori sono gli stessi della Dakar 2015

winner of quatar sealineEsattamente come alla Dakar 2015, e quindi circa 4 mesi fa, i piloti che sono saliti sul gradino più alto del podio in Qatar al Sealine Cross Country Rally sono sempre gli stessi: Nasser al attiyah con Matthieu Baumel, Marc Coma e Rafal Sonik. Tutto confermato dunque, al rally che rappresentava il terzo appuntamento per la Coppa del Mondo FIA e il secondo del Mondiale FIM di specialità.

Jurgen Damen non ce l'ha fatta

Ford KnuipersLa cronaca del Sealine Cross Country Rally oggi non può che cominciare così, con una brutta notizia. Il copilota belga Jurgen Damen, che era rimasto coinvolto in un incidente nella prima tappa della gara non ce l'ha fatta. Ieri sera è mancato, in Belgio. Lo avevano riportato a casa di corsa, quando lunedì la sua famiglia era scesa in Qatar per decidere il da farsi. Le sue condizioni erano apparse subito gravi e Jurgen infatti, non ce la fatta. 17 partecipazioni alla Dakar, un sorriso che tutti ricorderemo a lungo, e che ci mancherà.

Sealine Cross Country Rally: il giorno delle forature

Ad eccezione delle moto tutti hanno sofferto per le troppe forature oggi al Sealine Cross Country Rally in Qatar: quad ed anche auto. Ha bucato Nasser Al Attiyah, Ha bucato Al Rajhi, ha bucato addirittura Abu Issa sul suo quad. La classifica però subisce pochi cambiamenti. In testa ci sono Marc Coma (Ktm), Nasser Al Attiyah (Mini X Raid) e ora, Rafal Sonik fra i quad. Brutto incidente per l'equipaggio belga Kuipers-Damen in gara su HRX Ford, il navigatore è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Doha.Al Rajhi Qatar

Sealine Cross Country Rally 2015: prima tappa

nasser mini qutarDopo due giorni di verifiche amministrative e tecniche al circuito Losail di Doha in Qatar  ha preso il via stamattina la quarta edizione del Sealine Cross Country Rally, valido per la Coppa del Mondo FIA e per il Mondiale FIM. La prima tappa ha visto primeggiare i padroni di casa, Nasser Al Attiyah su Mini per le auto e Mohammed Abu Issa per i quad, mentre fra le moto successo di Marc Coma.

 


Sealine Cross Country Rally in Qatar, si comincia sabato

Nasser in QatarDa sabato alle 13 scatteranno le verifiche amministrative e tecniche in Qatar per la quarta edizione del rally che rappresenta il terzo round della Coppa del Mondo FIA Rallies Tout Terrain e la seconda del Campionato del Mondo Cross Country FIM. 43 le vetture iscritte al momento, oltre a 26 moto e 5 quad. Verifiche e partenza andranno in scena sullo splendido palcoscenico del circuito di Losail a Doha.

Salta l'ultima ps e l'Abu Dhabi finisce...con un colpo di scena

tempesta sabbiaUna tempesta di sabbia che fa pensare alla nebbia potente del milanese. Non fosse per il colore giallo sabbia la situazione sembrerebbe la stessa. Fattosta che non era possibile partire stamattina e così tappa annullata e le classifiche restano così com'erano. Vincono Marc Coma su Ktm mentre Mohammed Abu Issa conquista la classifica quad. Ma proprio quando tutto sembra confermato arriva la sorpresa vera della giornata: la squalifica di Nasser Al Attiyah dalla gara e quindi la perdita per il pilota del Qatar del primo posto a favore di Vladimir Vasilyev.

Al Attiyah e Coma in testa all'ADDC 2015

Mini NasserA una sola tappa dal termine l'Abu Dhabi Desert Challenge vede in testa nelle sua classifiche Nasser Al Attiyah su Mini per le auto, Marc Coma su Ktm per le moto e Abu Issa per i quad in una gara che ha riservato non poche sorprese nel corso dei quattro giorni precedenti. Domani l'ultima tappa di poco più di 370 chillometri, con il rientro della carovana del rally raid ad Abu Dhabi. Alessandro Fogliani domina la gara dei Razor 1000.

UAE Desert Challenge: 25 anni di carriera

Barreda Abu DhabiQuella di quest'anno sarà la 25. edizione per il Desert Challenge. Nato nel 1991 a Dubai, il Desert Challenge degli Emirati Arabi è stata una creatura di Ben Sulayem ed è venuto via via crescendo negli anni confermandosi una gara adatta a tutti quelli che vogliono confrontarsi con il deserto e la sabbia, tanta sabbia. Dal 2009 la gara si è trasferita ad Abu Dhabi da dove oggi ha preso il via con le verifiche.

Svelato il percorso del Transanatolia 2015

Logo TransanatoliaDopo un lungo mese di trattative e proposte ecco finalmente svelato il percorso della sesta edizione del Transanatolia Rally 2015 che si correrà in Turchia dal 22 al 29 agosto. Di nuovo partenza ed arrivo da Ankara ma rispetto all'edizione 2014 sono cambiate diverse cose.

 


Atacama Rally 2014, vince Quintanilla

QuintanillaMagari non sarà una gara da Mondiale. Magari non la conoscono in molti e non le danno peso, ma l'Atacama Rally in Cile è una gara bella, lunga, e difficile fatta di deserto, sabbia e fesh fesh, pietre e tanta navigazione. Per questo diversi piloti sono andati a farla, a cominciare da Marc Coma a Joan Barreda. Ma a vincerla è stato il cileno Pablo Quintanilla su Ktm.

Ricardo e Manuel Porem su Mini vincono il Portalegre

VasilyevSi è corsa in questo fine settimana la Baja Portalegre 500, ultimo atto della Coppa del Mondo Rallies Tout Terrain e nonostante la vittoria del duo portoghese Porem, al volante di una Mini X Raid, il titolo mondiale è andato al russo Vladimir Vasilyev, sempre su Mini che era arrivato in Portogallo già con un notevole vantaggio, ma non tale da assicurargli la vittoria matematica.

Dominio Mini in Marocco e vittoria di Al Attiyah

nasser maroccoCercava la macchina vincente e l'ha trovata, fin da subito. Nasser Al Attiyah ha vinto il Rally Oilibya in Marocco al volante di una Mini della X Raid battendo il suo avversario numero uno, Orlando Terranova e regalando una bella vittoria a Sven Quandt che ora sa di aver trovato un altro uomo vincente per la Dakar. La Toyota piazza la prima delle sue vetture al traguardo in quinta posizione.

Doppietta Ktm in Marocco

podio comaMarc Coma e San Sunderland hanno regalato alla Ktm la soddisfazione di una doppietta all'OiLibya Maroc, il rally conclusosi giovedì a Marrakech e con questa vittoria Marc conquista il suo sesto titolo mondiale FIM. Nonostante un bel recupero da parte di Helder Rodrigues nelle ultime due tappe l'Honda HRC riesce ad agguantare solo il terzo gradino del podio anche se si può togliere la soddistazione di aver vinto il maggior numero di speciali . cinque su sei - grazie a Joan Barreda, quarto al traguardo e vincitore anche dell'ultima tappa.

Battaglia a due nella classifica auto in Marocco

partenza ps maroccoOggi a te e domani a me. Orly Terranova e Nasser Al Attiyah - entrambi su Mini X Raid - probabilmente ci stanno dando un assaggio di quello che avverrà poi a gennaio alla Dakar. Un giorno vince uno, e il giorno dopo vince l'altro. Oggi quindi, dopo la vittoria ieri di Terranova ha vinto il pilota del Qatar fermando i cronometri 2'50" prima dell'argentino. Ed in classifica assoluta c'è Al Attiyah davanti con un margine di 3'30" su Terranova.

Dominio Honda e Mini nella prima PS del Marocco

prima ps maroccoDominio della Honda HRC nella prima speciale del Rally OiLibya Maroc oggi. Joan Barreda ha vinto la prova davanti al suo compagno di squadra Paulo Goncalves, terza piazza per Marc Coma. Nelle auto vittoria di Orlando Terranova che ha preceduto sul traguardo Giniel De Villiers che ha forato una gomma. In terza posizione la Mini di Nasser Al attiyah. Nei camion vittoria di Gerard De Rooy.

Alessando Botturi doveva essere l'unico italiano al via dell'OiLibya e invece...

Paulo MaroccoSalta decisamente agli occhi la totale assenza degli italiani nella lista degli iscritti moto dell'OiLibya Maroc ed alla luce di questa mancanza è facile immaginare che la causa sia da ricercare nel Merzouga Rally che si correrà una decina di giorni dopo il Rally valido per il Mondiale FIM. Alessandro Botturi, con il suo numero 11 doveva essere l'unico italiano al via della gara, e invece....

Rally OiLibya Maroc 2014: si comincia

Logo OiLibya 2014E' iniziato oggi con le operazioni preliminari il Rally OiLibya organizzato in Marocco dalla Npo. Erfoud l'attuale base logistica di un rally che a metà si sposterà a Zagorà. Sei in totale le tappe, con il via domani, 4 ottobre, e conclusione giovedì 9 ottobre. Quasi trecento in totale le persone che si cimenteranno in questo rally, fra piloti, e copiloti, ma i numeri precisi si conosceranno solo stasera.

Desafio Inca: vincono Roma, Rodriguez, Elias

podio desafio incaIl Desafio Inca in Perù si è chiuso nello scorso week end con la vittoria di Nani Roma su Mini X Raid, mentre nella categoria moto ha vinto Claudio Rodríguez  mentre Alonso Elías si è aggiudicato il gradino più alto del podio per i quads. Le Dakar Series 2014 invece assistono al successo di David Casteu  e del pilota paraguaiano Nelson Sanabria su quad.