HUG-S Motorsport

Africa Eco Race: cominciate le verifiche anche per loro

Paolo Ceci Africa Eco RaceVerifiche e partenza in questi giorni non riguardano solo la Dakar e non si stanno svolgendo solo in Sud America. In Francia, da ieri sono iniziate infatti le verifiche dell'Africa Eco Race, la gara che ripercorre i vecchi tracciati della Dakar in Africa, con partenza quest'anno addirittura da Montecarlo. Jean Louis Schlesser, patron della gara ha fatto le cose in grande quest'anno e grazie anche ad un percorso disegnato da Renè Metge la gara diventa sempre più appetitosa. Sulla carta al momento si contanto 37 moto, 43 auto e 9 camion, fra cui l'Iveco di Corrado Pattono.

Africa Eco Race 2018: si parte

DSC_0137.JPGDecima edizione. Il tempo vola e l'Africa Eco Race raggiunge il suo decimo anniversario. Inventata da Huber Auriol era partita nel 2009 con uno sparuto gruppo di avventurieri che avevano raggiunto Dakar, come si faceva una volta. Ora il numero dei concorrenti è aumentato e sfiora le 100 presenze. E sono tanti anche gli italiani: in moto, in auto, in SSV e in camion. Verifiche a Mentone e si parte domani mattina alle nove da Montecarlo.

Montecarlo saluta la 10. Africa Race

DSC_0006.JPGA quest'ora stanno già salendo in nave, direzione Marocco. La decima edizione dell'Africa Eco Race ha lasciato stamattina Montecarlo per avviarsi verso Sete da cui la nave GNV salperà stasera alla volta del Marocco e della prima delle 12 tappe in programma. Allegria, pubblico, ambiente festoso e disteso sono state le caratteristiche di questa bella mattinata di sport e motori.

La Dakar nuovamente in Africa ? Solo chiacchiere...

Dakar 2008 annullataIn una intervista rilasciata a Sergio Lillo su Motorsport.com, ma anche su Le Figaro, Etienne Lavigne, direttore generale della Dakar, ha accennato l'intenzione di tornare in Africa. Lasciando una terra che hanno sfruttato per più di dieci anni. Ma la situazione che il direttore generale della Dakar prospetta ha veramente poco o nulla a che fare con la realtà, e ha risposto bene, dalle pagine de Le Figarò, Jean Louis Schlesser patron dell'Africa Eco Race. Vediamo insieme perchè.

 


Turkmen Desert Race, in Turkmenistan a settembre

Logo TurkmenMentre si aspetta la conferenza stampa di presentazione dell'Africa Eco Race 2019 in Italia Jean Louis Schlesser annuncia una nuova gara, forse in collaborazione con Renè Metge, visti i luoghi interessati e coinvolti. La gara infatti si chiama Turkmen Desert Race e si correrà in Turkmenistan, nel deserto del Karakoum, fra 95 giorni, come si legge sul sito creato appositamente. Questa gara però, suona molto come una dichiarazione di guerra, non solo alla Dakar, ma anche a molte altre gare del panorama internazionale. E vi spiego perchè.

Verona 22 dicembre: pre partenza Africa Eco Race

pre partenza veronaNel 1992 la allora Parigi-Città del Capo organizzò una pre partenza a La Chiarella, a pochi passi da Milano. Me la ricordo bene, e mi ricordo le centinaia di persone che sfidarono il freddo e la nebbia di fine dicembre per venire a vedere da vicino questi campioni, che davvero quella volta partivano per una avventura enorme, durata un mese intero. Quest'anno la pre partenza ritorna in Italia, a Verona per la precisione, proprio davanti a quella Fiera che poi a gennaio ospiterà anche i campioni di rientro dall'Africa. Dalle 10 per i piloti e dalle 14 per il pubblico la passerella tutta italiana per moto, auto e camion che parteciperanno all'Africa Eco Race 2019.

Ultimi lavoretti per Paolo Ceci prima del parco chiuso di Montecarlo

Mentone – Alle 17 di ieri pomeriggio Paolo Ceci e Sara Bioli Ceci hanno parcheggiato il loro Polaris 1000 Turbo, davanti allo Stars&Bars di Montecarlo. Per Paolo non è certo la prima volta che questo avviene, visto le altre due partecipazioni all'Africa Eco Race, ma è certamente la prima volta che lo fa insieme a Sara. Giornata terminata nel migliore dei modi dunque, per l'equipaggio che ora può riposarsi, e dormire un po' in previsione della partenza ufficiale che avverrà domenica mattina, dal Principato di Monaco, alle 9.Coppia Ceci

Africa Eco Race 2019: primi giorni in nave

DSC_1175.JPGLe prime tre giornate dell'Africa Eco Race sono trascorse davvero nel miglior dei modi. E' stato come rientrare in famiglia. Trovare tanti amici, coloro con cui abbiamo lavorato per anni insieme in cucina con JDB, coloro con cui abbiamo condiviso le vecchie Dakar, e ancora la Transafricaine Classic o la Heroes Legend, e ancora la Serenissima Run di Louis Vuitton o ancora il Pharaons Rally quando al mio fianco avevo gli operatori video francesi, Patrick e Igor che ovviamente sono anche qui in Africa.

Seconda tappa da odissea per Paolo Ceci

Paolo Ceci Sara BioliUna giornata davvero difficile questa seconda all'Africa Eco Race, ma nello stesso tempo anche piena di novità. Navigare con il buio, attraversare l'Erg Chegaga di notte, fermarsi ad elemosinare acqua, circa 40 litri nel corso di tutta la giornata, sono esperienze che Paolo Ceci non aveva mai vissuto prima, e sicuramente neanche la sua copilota, nonché moglie, Sara Bioli.

Scandola-Scandola soffrono ma attaccano !

polaris scandolaAssa – Neanche la febbre a 40° ferma gli Scandola.
Come se non bastassero tutte le avventure che giorno dopo giorno i due, Graziano e Michelangelo, vivono in ogni tappa oggi ci si è messa anche la febbre. Anzi, per la verità, ieri, perchè Michelangelo è arrivato al bivacco a sera tardi, al termine della seconda tappa, con la febbre molto alta.

Scandola, finalmente una giornata perfetta, o quasi

scandola aerCi voleva proprio una giornata dove tutto filasse liscio. La quinta tappa, oggi, da Fort Chacal a Dakhla è stata la prima, dalla partenza dell'Africa Eco Race 2019, da Nador il primo gennaio, trascorsa senza un pensiero. “Per la prima volta oggi -  racconta Graziano Scandola, al bivacco in riva all'Oceano Atlantico – non sono mai sceso dalla macchina”.

Storia di una notte quasi insonne...e di un filo di lana

filo di lanaTutto è cominciato da un filo di lana. Quando ieri sera al bivacco di Dakhla, quinta tappa dell'Africa Eco Race 2019, si è deciso di aprire il motore del Polaris di Paolo Ceci e Sara BIoli, per trovare da dove proveniva questo consumo eccessivo di acqua evidenziato nei giorni scorsi, è saltata fuori la guarnizione della testa bruciata. Purtroppo però fra i ricambi del Paolo Ceci Racing Team non ce n'era una di riserva e un rapido giro per il paddock, da chi corre con lo stesso mezzo, ha dato lo stesso risultato. Nessuno ha la guarnizione, e allora?

Questa storia comincia da qui...


Ceci-Bioli, il traguardo del Lago Rosa

Paolo e SaraGli ultimi due giorni dell'Africa Eco Race 2019 e cioè le due tappe da Akjoujt a Saint Louis e da Saint Louis a Dakar sono stati vissuti molto intensamente da Paolo Ceci e Sara Bioli. Partendo ed arrivando alla fine di una tappa, in entrambi i casi, con il loro Polaris 1000, depotenziato e più lento, sicuramente, ma capace grazie anche alla guida perfetta di Paolo Ceci di chiudere ben due prove speciali.