Africa Eco Race 2019: la presentazione di Venezia

Gruppo CasinòDue dei tre organizzatori. Non illustri sconosciuti o figure di secondo piano, come accade talvolta con altre gare internazionali. Ma niente meno che René Metge ed Anthony Schlesser a cui l'Italia e i suoi concorrenti interessano e non poco. A presentare l'Africa Eco Race 2019, sono venute le due teste di serie della competizione e l'assenza di Jean Louis Schlesser era dovuta solamente al fitto calendario di presentazioni che in questa stessa settimana comprendevano anche Portogallo, Repubblica Ceca e Olanda. La presentazione organizzata da MBE, Motor Bike Expo, insieme a Franco Picco a Venezia è stata di prim'ordine e non solo per le oltre 100 persone presenti, ma anche per le due gare presentate. E già, due, non una !

A tu per tu con Renè Metge

Renè Metge torna a Venezia. Dopo la piccola invasione pacifica nel settembre del 2012 con ben 42 auto d'epoca insieme alla Louis Vuitton Serenissina Run da lui organizzata, il pilota francese, vincitore della Dakar e organizzatore di alcune delle gare emblema del panorama dei rally raid, arriva in laguna, per la precisione al Casinò di Ca' Vendramin, in pieno centro, per presentare l'Africa Eco Race.picco metge

Africa Eco Race 2019: chi ci sarà e chi ci sta pensando

Casinò di VeneziaLa conferenza di presentazione dell'undicesima edizione dell'Africa Eco Race, al Casinò di Venezia Ca' Vendramin la scorsa settimana ha attirato un bel po' di personaggi del mondo del Motorsport. Piloti di moto, auto e camion, oltre a team manager e appassionati che sono venuti a scoprire qualche cosa di più sulla gara che prenderà il via il 30 dicembre da Montecarlo, diretta a Dakar.

Africa Eco Race 2019: ecco il percorso

Cartina Africa Race 2019Mentre ASO pubblica un comunicato (dopo quasi un mese e mezzo di silenzio, interrotto solo sei giorni fa con l'annuncio del ritorno di Loeb) relativo alle moto e ai quad iscritti all'edizione 2019, praticamente dicendo poco e nulla, Africa Eco Race passa al contrattacco e pubblica in anteprima il percorso della sua prossima, l'undicesima, edizione. 12 tappe, seimila chilometri complessivi e 4000 circa di prove speciali. ASO invece parla di 57 piloti moto alla prima esperienza, 32 iscritti nella Malle moto (fra moto e quad) contro i 28 del 2018, categoria ribattezzata ora Original by Motul, 6 donne - con Laia Sanz in sella ad una Ktm con il numero 17 - e null'altro. Nessun numero complessivo a riguardo degli iscritti.

Dakar in tutti i sensi al Ciapa la Moto

ciapa la motoUna serata all'insegna dei piloti. E dei rally raid. E di quelli che partiranno fra pochi giorni alla volta del Sud America e dell'Africa. Una serata bellissima e soprattutto molto affollata che ha richiamato un pubblico di appassionati numerosissimo e anche molto affamato visto che per la prima volta il vulcanico Giamba è rimasto a corto di viveri ma ha saputo correre velocemente ai ripari sfamando tutti i presenti. Alberto Porta, insieme ad Elisabetta Caracciolo, ha condotto la serata attraverso storie, aneddoti, speranze e pronostici, aspettative, dubbi e timori con quei piloti che a gennaio, da una parte o dall'altra dell'Oceano Atlantico sapranno farci sognare.

Africa Eco Race 2019: oltre 100 mezzi al via

Ulleval AERHanno superato quota cento gli iscritti a questa undicesima edizione dell'Africa Eco Race che prenderà il via da Mentone con le operazioni preliminari il 28 dicembre e si sposterà poi a Montecarlo per la partenza ufficiale il 30 dello stesso mese. Moto, in netto aumento rispetto al passato, auto e camion, oltre agli SSV di cui due targati Italia saranno i protagonisti di una gara che sulla carta presenta un percorso di oltre 6000 chilometri avvincenti e suggestivi, sul tracciato epico della vecchia Dakar.

Renè Metge ospite d'onore domani a Verona

Renè MetgePer la partenza dal Principato di Monaco, il 30 dicembre, i francesi hanno scelto Adriana, una presentatrice della televisione nazionale come madrina, noi in Italia siamo andati molto più sul concreto. Abbiamo chiamato Renè Metge e il popolare pilota francese, 3 volte vincitore della Dakar – nel 1981 su Range Rover e nel 1984 e 1986 al volante di una Porsche - nonché disegnatore di alcune delle gare epiche del mondo dei rally raid e direttore sportivo dell'Africa Eco Race, ha accettato l'invito. (Ph - Credits: Alain Rossignol & Jorge Cunha)

Africa Eco Race 2019, un rodaggio da prima tappa...

IMG_20190101_174643.jpgCome in tutte le gare del mondo, nessuna esclusa, il primo giorno di bivacco è sempre delicato, per non dire complicato. Se in più si aggiungono una dogana al porto di Nador che ha voluto rifare tutti i documenti che nei due giorni precedenti erano stati fatti in nave e i 630 chilometri da percorrere, si capisce perchè ieri la prima tappa è passata un po' sotto silenzio. In realtà noi abbiamo lavorato, ma senza grosse possibilità di trasmettere, mancando l'energia elettrica e la connessione. La tappa però è andata benissimo perchè Alessandro Botturi è partito alla grande vincendo subito la prima speciale.

Botturi in testa dopo 4 tappe

botturi fort chacalFort Chacal – Questa volta a fine tappa arrivano insieme. Non uno davanti e l'altro qualche secondo dopo, ma insieme, tanto è vero che la differenza fra i due, in termini di tempo è di un solo secondo. Sono Alessandro Botturi (Yamaha) e Pal Anders Ullevalseter che oggi hanno affrontato entrambi la quarta tappa dell'Africa Eco Race 2019, la più lunga dell'intero rally.

Ceci-Bioli, il traguardo del Lago Rosa

Paolo e SaraGli ultimi due giorni dell'Africa Eco Race 2019 e cioè le due tappe da Akjoujt a Saint Louis e da Saint Louis a Dakar sono stati vissuti molto intensamente da Paolo Ceci e Sara Bioli. Partendo ed arrivando alla fine di una tappa, in entrambi i casi, con il loro Polaris 1000, depotenziato e più lento, sicuramente, ma capace grazie anche alla guida perfetta di Paolo Ceci di chiudere ben due prove speciali.