KRKA 2018

Un'altra tempesta di sabbia attraversa il Merzouga Rally

La gestione delle classifiche non è il fiore all'occhiello, di sicuro, dell'Afriquia Merzouga Rally. L'organizzazione ieri ha interrotto la speciale, per la tempesta di sabbia, al 183° chilometro, su 274 complessivi, quando, a yamaha merzougasuo dire 40 piloti erano già al bivacco. Eppure 58 piloti hanno un tempo in classifica, segno che almeno 18 di loro erano ancora all'interno della prova e lì hanno dovuto affrontare la tempesta, mentre gli altri venivano fermati al CP2. In compenso gli UTV che la dovrebbero aver effettuata tutta, al completo, non compaiono in classifica. Al momento solo 3 UTV sono presenti sul sito ufficiale, e degli altri che si sa? In effetti anche nei giorni scorsi l'organizzazione non aveva ben chiaro chi fosse ancora in gara e chi si fosse ritirato, e le classifiche pubblicate sul sito non fanno che aumentare le perplessità.

De Soultrait vince il Merzouga

Partenza ultima psL'ottava edizione dell'Afriquia Merzouga Rally si è conclusa ieri in Marocco con la vittoria del francese su Yamaha, Xavier de Soultrait. Al secondo posto un sempre più bravo Gerard Farres (Ktm Himoinsa) che ha preceduto il debuttante, in Yamaha, Franco Caimi che ha dimostrato un ottimo feeling con il mezzo. Nei quad vittoria di Nicolas Cavigliasso, argentino di 25 anni, mentre nei SidebySide conquista il primo gradino del podio Frederic Henricy con 28' di vantaggio sulla brava Camelia Liparoti, seconda, che è pronta ormai per la sua nuova carriera sugli UTV. Nonostante tutte le disavventure Amerigo Ventura conclude al nono posto insieme ad Angelo Montico su Yamaha. Dei 33 partenti, in questa categoria, 24 sono riusciti a concludere. Nicola Dutto è al traguardo, con i suoi due angeli custodi.