HUG-S Motorsport

Alessandro Botturi a 360 gradi

Alessandro Botturi partirà fra pochi giorni per la sua seconda Dakar con il team Husqvarna by Speedbrain. ProprioAlessandro Botturi stasera all'Oratorio San Sebastiano di Lumezzane il pilota bresciano organizzerà una presentazione per amici e tifosi, e parlerà della sua prossima Dakar. Ecco in anteprima una bella chiacchierata con lui, a 360 gradi, per scoprire un po' di più il campione di enduro, ora votato ai rally raid. Allenamento, navigazione, le sue passioni, il timore di non fare la gara quest'anno, l'idea da sempre di finire la sua carriera con una Dakar. Per conoscere un po' meglio un grande pilota, ma anche una bella persona, semplice, quasi timida, solare e sincera.

Barreda: lo stratega

Joan Barreda intervistato a fine specialeUna tappa suprema, disputata con la bravura e la sicurezza di un pilota collaudato. Ed anche la tranquillità con cui risponde alle domande a fine speciale, la dice lunga sulla personalità di Joan Barreda (Husqvarna by Speedbrain) che oggi ha sferrato un gran colpo nella seconda tappa di questa Dakar 2013. Un gran bel lavoro, che è il risultato di una collaborazione che Barreda sta portando avanti con la squadra e con Nani Roma. E Joan adesso fa strategia.

Chaleco, dal cuore d'oro

foto di gruppo al bivacco di Chaleco con i bimbi orfani.jpgAll'entrata del bivacco di Calama c'è un gigantesco Dumper, oltre ad un poco di pubblico. Poche persone, però simpatiche e calorose, che sfidano il vento e la polvere, micidiale, del primo pomeriggio per vedere passare da vicino i loro beniamini, a cominciare dal Chaleco Lopez, l'eroe di casa.

Le prime moto a Fiambalà

Sono già arrivate a Fiambalà le prime moto della prova speciale di oggi, da La Rioja a Fiambalà. Il vento c'è ma per fortuna hanno sistemato il bivacco buttando giù una marea di sassi che in questo modo, schiacciandosi con la sabbia, permettono di vivere un po' meglio rispetto agli anni scorsi. Niente vento di sabbia dunque, almeno per il mmento. Secondo me il prossimo anno questo piazzale sarà asfaltato. La tappa 2 ruote per il momento va a Kurt Caselli.

Le avventure di Mr Chaleco Lopez in Qatar

ChalecoLa frase "ma capitano tutte a lui?" in effetti sembra stampata su Chaleco Lopez che in verità un po' distratto lo è sempre stato, ma la sua simpatia e quella faccia sempre un po' stralunata fanno sì che se la cavi in ogni situazione. Non è possibile dire di no ad uno come lui perchè oltre che simpatico, Chaleco Lopez ha anche un cuore grande così, ed è una persona buonissima, e sincera. Un ragazzo ed un pilota pulito e puro, che combatte per un ideale, con forza e lealtà. In poche parole non si può non volergli bene, soprattutto quando....

Chaleco vince la tappa ed è primo assoluto

La quinta tappa è terminata da 20 minuti e Chaleco Lopez è riuscito a vincere la sua prima tappa di questo Desafio Ruta 40 2013. Il pilota cileno con la sua Ktm ha preceduto tutti gli altri sul traguardo e come se non bastasse ora guida la classifica assoluta con un solo secondo di margine su Helder Rodrigues....Che battaglia !!

Tappa finale del Desafio:chi vincerà?

E' completamente aperta la Desafio Ruta 40 2013. Nel senso che tutto può ancora accadere in questa ultima giornata di gara composta da 354 chilometri. Sia nella classifica moto che in quella auto il successo non è saldamente nelle mani di alcun pilota e solo la speciale di oggi, la finale, la decisiva, stabilirà la classifica definitiva di questa bella gara.

Disegna il casco di Chaleco Lopez

chaleco cascoGià da qualche giorno il pilota cileno in forze alla Ktm quest'anno e per la prossima Dakar 2014 sta cercando un nuovo disegno per il suo casco. Il concorso in realtà è riservato al Cile....ma perchè non fare qualcosa anche dall'Italia? E nello stesso tempo perchè non pensare alla stessa cosa ?? Tutti possono partecipare...e il disegno più originale, che risulterà vincitore, verrà sfoggiato da Chaleco alla Dakar.