HUG-S Motorsport

Deejay Tv alla Dakar 2013

Per laprima volta Deejay Tv viene a seguire la Dakar. Una vera sorpresa quanto mai piacevole visto che a livello televisivo in Italia non passa molto di questa gara lontana ormai dai fasti degli anni 80 quando Italia Uno ce la faceva vivere come nessun altro negli anni a seguire. Deejay ha fatto un accordo con Iveco e verrà a seguire Miki Biasion e il team De Rooy in gara appunto nella categoria camion T4. 

Umberto Fiori al fianco di Miki Biasion alla Dakar 2013

Non sarà Giorgio Albiero il navigatore di Miki Biasion alla Dakar 2013 a bordo di un camion Iveco del team olandese De Rooy. Il bravo copilota di Arzignano, artefice di alcune delle più belle vittorie dei camion Perlini nei rally più famosi della disciplina, è stato costretto a dare forfeit all'ultimo momento per un problema fisico e lui stesso ha suggerito al pluricampione del mondo rally il bravo Umberto Fiori.

Alex Zanotti, non solo pilota

Non solo corre in moto, ed anche con un discreto successo, non solo è bravo, e non solo sarà alla prossima Dakar con la nuova TM. Adesso Alex Zanotti si cimenta anche nella scrittura, e bisogna ammettere che non se la cava per niente male. Il suo comunicato, per la sua avventura alla Dakar 2013 e per quella della TM che è al suo debutto alla grande 'Transamericana', se l'è scritto da solo...e leggete un po' qua !

Il nuovo anno comincia a Lima

1 gennaio 2013 . Il cielo è plumbeo su Lima stamattina, ma d'altra parte qui sono appena le 5,30 e le nuvole si stanno dissipando per lasciare il posto, speriamo, ad una bella giornata. La temperatura è buona, intorno ai 18 gradi - come a Roma nei giorni di Natale - e la città si sta preparando all'impatto della carovana della Dakar che è già arrivata in parte in Perù. Chi si sta godendo le vacanze, chi prova moto ed auto prima del via: i famosi shakedown per provare che tutto è a posto ma soprattutto che il viaggio in nave non ha rovinato i mezzi.

Le nostre photogallery

Giorno dopo giorno le nostre fotografie vi accompagneranno e vi offriranno la possibilità di vivere questa Dakar al nostro fianco. All'interno di Photogallery potrete cliccare e scegliere cosa andare a vedere. Ogni tappa della Dakar 2013, fin dai primi giorni di preparazione qui a Lima, avrà una gallery dedicata che potrete riconoscere con la data di quel giorno. Inoltre eventi particolari, come il bivacco, le partenze, la cucina del bivacco, i paesaggi che ammireremo attraversando i tre Paesi, avranno delle gallerie dedicate. Non aspettate oltre dunque, andate subito a vedere le prime foto, sul luogo, della Dakar 2013.

Il palco partenza di Chorrillos a Lima

Mancano ancora 4 giorni al momento in cui tutti i veicoli della Dakar saliranno sul palco di partenza della Dakar palco partenza2013. Un palco enorme che sta prendendo forma e che sta a pochi metri dalla spiaggia di Chorrillos, una delle più frequentate di Lima. Chorrillos è un distretto che conta quasi 300 mila abitanti che si affaccia direttamente sul Pacifico.

Barreda: lo stratega

Joan Barreda intervistato a fine specialeUna tappa suprema, disputata con la bravura e la sicurezza di un pilota collaudato. Ed anche la tranquillità con cui risponde alle domande a fine speciale, la dice lunga sulla personalità di Joan Barreda (Husqvarna by Speedbrain) che oggi ha sferrato un gran colpo nella seconda tappa di questa Dakar 2013. Un gran bel lavoro, che è il risultato di una collaborazione che Barreda sta portando avanti con la squadra e con Nani Roma. E Joan adesso fa strategia.

Chaleco trionfa, in ritardo Barreda

Ha vinto alla grande la prova speciale di oggi, Chaleco Lopez, con una splendida prestazione, ed un buon tempo. Alle sue spalle si è difeso benissimo Paulo Goncalves il migliore della Husqvarna by Speedbrain oggi, staccato di 1'08" mentre Cyril Despres, sornione, si è sistemato in terza posizione con un distacco di 3'.08" Il francese conduce ora la classifica assoluta della Dakar dopo tre tappe.

Meglio dodici di undici...

In effetti undici è un numero che sta lì in mezzo e non dice granchè. Un conto è il dieci, e un altro il dodici, ma undici...la stessa esatta cosa dico a Peterhansel ed in effetti scopro che anche lui la pensa esattamente così...ed esattamente come scritto su questo blog,  subito dopo la sua vittoria, anche lui commenta "suona meglio 6 in moto e 6 in auto, vero?"  Vedo che siamo in sintonia !

Nani Roma: "Non è più la Dakar di una volta"

Nani Roma e la sua MiniUn'analisi attenta quella dell'ex motociclista catalano, al termine di questa Dakar che lo ha visto giù dal podio per soli 8 minuti. Nani ha chiuso in quarta posizione con la sua Mini All 4 Racing, dopo il secondo posto dell'anno scorso, sempre alle spalle di Peterhansel. Ecco uno suo scrupoloso esame della Dakar, così com'è ora, con le differenze da quella di non così tanti anni fa.

A difesa delle due ruote motrici

b032462f77df024ae61e1b2152c12864.jpg

Prima di partire per questa Dakar c'era stata la dichiarazione di Sven Quandt, patron del team X Raid - Mini e Bmw - a proposito della potenza delle vetture a due ruote motrici. Il pronostico era assolutamente a loro favore, dicevano in molti, perchè sono più potenti e più leggere, ma in effetti non è stato così e Yves Loubet, del team SMG ci spiega che cosa significa preparare e correre con questi buggy...


'Polò' Cottret, il valore aggiunto di Peterhansel

Non tutti ci pensano ma alla base del successo di Peterhansel c'è un gran gioco di squadra. La chiamo 'intesa Polò Cottretperfetta' ed è quella che c'è fra Mister Undici Dakar, e mister 5 Dakar, e cioè Polò Cottret, il suo navigatore. Quando si corre una gara come la Dakar all'interno dell'abitacolo il rapporto fra pilota e copilota è essenziale e spesso, come in questo caso, ha un peso fondamentale in caso di vittoria. Per questo, alla fine della gara, una intervista a Polò mi è sembrata il minimo riconoscimento per questo co-pilota che al momento, e ormai da qualche anno, è uno dei migliori della disciplina del tout terrain.

 


Recupero dei mezzi di ritorno dalla Dakar a Le Havre

Stasera ASO ha avvertito tutti : i mezzi della Dakar 2013 stanno rientrando. Auto, moto, camion e mezzi assistenza saranno pronti e disponibili da lunedì 18 febbraio al porto di Le Havre. I mezzi partiti dal porto di San Antonio a Santiago intorno al 25 gennaio stanno arrivando, mancano ancora solo un paio di giorni e poi la nave attraccherà in Francia.