TransAnatolia 2017

Peterhansel correrà all'Italian Baja

Mister Undici Dakar si è fatto un regalo. Fabrizio Meoni, se la Dakar andava bene, si regalava l'iscrizione al Touquet, StephaneStephane in moto invece si è regalato l'Italian Baja, e chissà, magari anche la partecipazione alla Coppa del Mondo Bajas 2013. Ebbene sì, il grande campione rispolvera la sua Yamaha e viene a correre a Pordenone, dal 15 al 17 marzo. 

Orobica Raid all'Italian Baja

19 gennaio - N. 558 - Giulio Verzeletti.JPGDopo lo squadrone di tre camion schierato alla Dakar 2013, il team Orobica Raid torna in pista, o meglio sulle prove speciali sterrate, e lo fa a Pordenone. All'Italian Baja il team capitanato da patron Giulio Verzeletti con Alex Caffi alfiere di spicco si presenta con i tre Mercedes Unimog che hanno concluso la Dakar il 20 gennaio a Santiago del Cile.

Parte l'Italian Baja ed arriva la Mini

All'ultimo momento arriva a Pordenone anche la Mini All 4 Racing ed è quella di Krzysztof Holowczyc, uscito di scena alla Dakar 2013 con un incidente e con tanta voglia di riscatto ora, per questa stagione. La notizia appunto della sua presenza regala ancora un pizzico di 'energia' alla gara, prima dell'anno per la Coppa del Mondo Rallies Tout Terrain che prenderà il via oggi pomeriggio con la Super Speciale.

Italian Baja 2013 : Toyota Overdrive in grande spolvero

Reinaldo Varela won the Italian Baja 2013  in his Overdrive car.jpgIn attesa di notizie ufficiali più dettagliate al momento si può dire che il team belga della Toyota Overdrive ha disputato una meravigliosa gara a Pordenone. Dopo aver trionfato nella prima tappa lunga - la seconda dopo il prologo - gli HiLux hanno conquistato la vittoria dell'Italian Baja, piazzando il brasiliano Reinaldo Varela sul gradino più alto del podio.

Bis di Al Attiyah a Pordenone ma Vasilyev è ancora leader

Vladimir VasilyevLa Mini X Raid di Nasser Al Attiyah e Mathieu Baumel ha trionfato ieri nella 22. edizione dell'Italian Baja battendo ben tre Toyota, tutte e tre costrette a inseguire fin dal secondo giorno di gara. Al quatariano gli è servita mezza giornata per capire come funzionava bene questo percorso e soprattutto per far prendere le misure al suo nuovo copilota che non aveva grande dimestichezza con le Baja, ma soprattutto non era mai venuto prima all'Italian Baja che, come si sa, è una gara assolutamente unica nel suo genere. Vasilyev è terzo e resta in testa alla Coppa del Mondo.

Grande battaglia all'Italian Baja per le 4 ruote

Per quattro ruote si intendono le auto, ovviamente, stavolta. E la battaglia è quella che sta coinvolgendo - e molto - i 56 equipaggi al via della 22. edizione dell'Italian Baja, prova valida come quinto appuntamento della Coppa del Mondo Rallies Tout Terrain FIA. Il prologo di ieri pomeriggio è stato vinto da Nasser Al Attiyah ma stamattina il pilota del Qatar non ha avuto vita facile in apertura della prima tappa lunga, con la speciale di 84 km, uguale sia per le auto che per le moto. Aveva scelto di partire per primo stamattina, ma la sua strategia, al momento non si è rivelata vincente....

Italian Baja 2015: risultati moto, quad e UTV

E' Vanni Cominotto il più veloce oggi nella prima speciale dell'Italian Baja 2015. Il friulano ha vinto la super speciale, Memorial Caco Azzaretti che era il primo atto della 22. edizione della gara che quest'anno ha validità per il Mondiale, la  FIM Baja World Cup, per il FIME Baja Championship e infine per il Campionato Italiano Cross Country Baja FMI. 44 i piloti che stamattina hanno superato le operazioni preliminari e che dopo il briefing hanno lasciato la Fiera di Pordenone, in convoglio, per raggiungere alle 16, piazza Garibaldi, a Spilimbergo.

Przygonski conquista l'Italian Baja 2017

DSC_0061.JPGJakub Przygonski vince l'Italian Baja 2017 su Mini X Raid e riporta la vittoria in Polonia sette anni dopo il successo del connazionale Krzystof Holowczyc. Sul podio il ceco Zapletal che dopo anni di gare con il suo Hummer H3 ha deciso di affidarsi ad un Ford 150 chiudendo secondo. Terza posizione per il qatariota, Mohammed Abu-Issa con l’altra Mini X-Drive che ha saputo recuperare bene il ritardo iniziale e ha saputo anche comprendere il terreno e la strategia di gara più adatta alla prova di Pordenone. Borsoi fa il bis nel Campionato Italiano battendo Codecà e Alfano.