HUG-S Motorsport

Vanni Cominotto in testa dopo la prima tappa

Vanni Cominotto finisce in testa la prima tappa, lunga, dell'Italian Baja 2014. Il pilota di Dignano ha vinto tutte le prove speciali della giornata - 4 in totale per l'annullamento della terza - e ora conduce la classifica assoluta. Incidente per Alberto Basso, per fortuna senza gravi conseguenze. Il pilota friulano è ricoverato al momento all'ospedale di Pordenone con un trauma cranico.

Annullata la ps 3 di oggi moto e quad

L'entrata dell'ambulanza per soccorrere un pilota caduto, nella prova speciale 3 di oggi - Pasch - all'Italian Baja ha costretto la direzione gara ad annullare la speciale per moto e quad, nonostante qualche pilota l'avesse già percorsa. La gara continua comunque e la quarta e la quinta tappa verranno disputate come da programma. Nulla di cambiato per le auto.

Dabrowski il più veloce nel prologo

L'intervista di ieri pubblicata su worldrallyraid.com ha portato fortuna a Marek Dabrowski che oggi ha vinto la sua prima speciale su 4 ruote dell'anno. L'equipaggio polacco della Toyota Overdrive ha trionfato nei 9 chilometri della prima prova della 21. edizione dell'Italian Baja, battendo la Mini X Raid di Vasilyev e una delle altre Toyota Overdrive, per la precisione quella del polacco Malysz. Migliore degli italiani Lorenzo Codecà, 11° assoluto.

Vanni Cominotto straccia tutti nel prologo

Vanni Cominotto parte alla grande alla 21. edizione dell'Italian Baja. Il pilota friulano ha battuto tutti nella prima prova speciale della gara di Pordenone, il prologo : in soli nove chilometri il pilota su Yamaha 450 ha fermato i cronometri sui 7'46" netti rifilando al secondo classificato, l'altro pilota di casa, Alessandro Ruoso, ben 26 secondi.

Italian Baja: il percorso

marchio italianLe previsioni parlano di tempo buono, soleggiato, a tratti coperto per il  week end. Ma nessuna traccia di pioggia. Se così fosse, e se così sarà, potrebbe essere davvero un record assoluto per l'Italian Baja che in questi ultimi anni si è sempre svolta con il tempo avverso - a livello meteo - e spesso le piogge dei giorni precedenti alla competizione hanno portato gli organizzatori a ridisegnare in fretta e furia le speciali. Cosa in parte, successa anche questa volta !!