HUG-S Motorsport

'Polò' Cottret, il valore aggiunto di Peterhansel

Non tutti ci pensano ma alla base del successo di Peterhansel c'è un gran gioco di squadra. La chiamo 'intesa Polò Cottretperfetta' ed è quella che c'è fra Mister Undici Dakar, e mister 5 Dakar, e cioè Polò Cottret, il suo navigatore. Quando si corre una gara come la Dakar all'interno dell'abitacolo il rapporto fra pilota e copilota è essenziale e spesso, come in questo caso, ha un peso fondamentale in caso di vittoria. Per questo, alla fine della gara, una intervista a Polò mi è sembrata il minimo riconoscimento per questo co-pilota che al momento, e ormai da qualche anno, è uno dei migliori della disciplina del tout terrain.

 


Oui, je suis Polò Cottret

Polò CottretGiunto alla sua 29. Dakar, almeno crede di ricordare che sia la ventinovesima, il copilota di Stephane Peterhansel, uno dei migliori del circus della Dakar traccia un profilo del suo team, del lavoro svolto finora e di quello ancora da svolgere con la sua proverbiale chiarezza e puntigliosità. Una bella intervista con Cottret su questa nuova esperienza e su quello che li aspetta, nel bene e nel male, nella loro prossima avventura sudamericana.