• Elisabetta Caracciolo

Accordo FMI-FAI

Protocollo di Intesa tra la FMI e il FAIper la promozione del Mototurismo di qualità



La Federazione Motociclistica Italiana ha l’obiettivo di proporre un Mototurismo di qualità ed ecosostenibile, che permetta a tutti i Tesserati di scoprire l’Italia da ogni punto di vista (culturale, storico, paesaggistico ed enogastronomico) ponendo massima attenzione alla tutela dell’ambiente. Per dare ulteriore impulso a questa filosofia, la FMI ha firmato un Protocollo di Intesa con il FAI - Fondo Ambiente Italiano, uno degli enti di spicco e più conosciuti a livello nazionale, che ha tra le sue finalità l’istruzione della collettività alla difesa dell’ambiente, del patrimonio artistico e monumentale italiano.

Il Protocollo - della durata di tre anni e fortemente voluto dalla Commissione Ambiente FMI presieduta dall’Ing. Giancarlo Strani - è stato redatto tenendo in considerazione le esigenze dei motociclisti e di tutela del territorio. La Federazione e il FAI promuoveranno percorsi di visita alla scoperta dei territori circostanti i Beni FAI, tramite l’elaborazione di itinerari pensati specificatamente per il Mototurismo. Le due istituzioni, inoltre, collaboreranno per progettare iniziative che favoriscano la conoscenza e l’eventuale fruizione di determinati luoghi di particolare interessa ambientale, paesaggistico ed architettonico. Sono previste, poi, apposite visite guidate presso i Beni FAI per i Tesserati FMI, i quali oltretutto potranno iscriversi al Fondo a condizioni agevolate.

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “La durata triennale del protocollo testimonia il rapporto di reciproca fiducia tra la FMI e il FAI. Rivolgo quindi un sentito ringraziamento ad Angelo Maramai, Direttore Generale del Fondo Ambiente Italiano. Credo che questo progetto rappresenti una grande opportunità per i nostri Moto Club e Tesserati, che potranno visitare nuove mete scoprendo alcuni dei luoghi più belli del nostro Paese. La Commissione Ambiente FMI, in collaborazione con la Commissione Turistica, lavorerà a stretto contatto con gli esperti del FAI per proporre nuove iniziative ai motociclisti i quali, sono certo, accoglieranno questa nuova opportunità con grande entusiasmo”.

Angelo Maramai, Direttore Generale FAI: “Il sogno di ogni motociclista è raggiungere, attraverso i percorsi più belli del nostro Paese, luoghi sorprendenti e incantati; il FAI invita tutti i motociclisti a raggiungere i suoi Beni dove potranno trovare allo stesso tempo tesori di natura, arte e cultura. Luoghi magnifici in cui fermarsi per un ristoro, godendo del contatto con le nostre radici e con lo straordinario valore del nostro patrimonio storico, artistico e paesaggistico”.

1 visualizzazione
 

Modulo di iscrizione

©2020 di worldrallyraid. Creato con Wix.com