• Elisabetta Caracciolo

Baja Aragon, il 15 si chiudono le iscrizioni, ma il parco partenti è già di altissimo livello

Il 15 luglio si chiuderanno ufficialmente le iscrizioni della 37. edizione della Baja Aragon che dopo la sua nascita e crescita a Saragozza si è trasferita più a sud, a Teruel, da otto anni ormai. La lista che attualmente gli organizzatori hanno nelle loro mani dunque, non è definitiva ma i nomi che vi compaiono sono già molto interessanti. Al momento alla Baja España Aragón prevista a Teruel dal 22 al 24 luglio, parteciperanno più di 60 fra moto e quad. Di queste sessanta 21 parteciperanno alla Coppa del Mondo e fra queste anche quelle degli italiani Alberto Bertoldi e Walter Dalmasso mentre 39 correranno nella categoria Open 30. I top riders al via saranno Joan Barreda (Honda) che ha già vinto quattro volte questa gara che per lui di Castellon è reputata come gara di casa, Lorenzo Santolino e Joan Pedrero oltre al portoghese Rui Gonçalves.

Nella categoria femminile sarà al via Sara García, vincitrice nel 2017 e ritornerà anche l'olandese Mirjam Pol che abbandona il sedile di destra del Can Am di Kees Koolen e inforca nuovamente la sua due ruote per battersi sugli sterrati andalusi.

La gara quad al momento conta sulla presenza del francese Alexandre Giroud e di Toni Vingut che ha debuttato alla Dakar nel 2020 e ha già assicurato la sua presenza nel 2022 in Arabia Saudita. In questa stessa categoria anche Óscar Romero e Mario Gajón che, con tre vittorie a testa già conquistate, guidano il palmares delle edizioni passate.

Molto più interessante la lista di partenza delle auto che già nei giorni scorsi ha cominciato a scoprire le sue carte. Finalmente si rivede in gara Prodrive con la sua Hunter e ben tre equipaggi al via capitanati da Nani Roma, Sebastien Loeb e Orlando Terranova passato al team inglese. Ci saranno anche le Toyota Overdrive con Nasser Al Attiyah di rientro dopo un paio di assenze importanti nelle altre gare 2021 e ci sarà anche South Racing con ben 7 Can Am al via. Ma fra le tante novità ce n'è una particolarmente interessante che riguarda Cyril Neveu, il cinque volte vincitore della Dakar in moto che torna ai rally raid e lo fa proprio a bordo di un Can Am alla Baja Aragon. E non mancherà naturalmente Christine Giampaoli Zonca sempre più coinvolta nelle gare spagnole, nazionali e internazionali oltre ovviamente alla sua partecipazione al Campionato Extreme E.

Insomma la prova spagnola che fa parte dei due calendari iridati FIA e FIM di specialità si prospetta davvero come uno degli appuntamenti più interessanti dell'anno 2021.

Credits: Baja Spain - Pep Segales (nella foto, Joan Pedrero)