• Redazione

Chi correrà al Baja Aragon 2022? Lista partenti da urlo per la 38. edizione della gara mondiale

La XXXVIII edizione della Baja España Aragón-Trofeo AVATEL segna ancora un punto a suo favore e batte un nuovo record. Al suo nono anniversario a Teruel - la gara prima si correva a Saragoza - la competizione conterà al via la bellezza di 165 equipaggi e non sono solo i numeri la cosa importante di questo elenco, ma la portata dei nomi.

Al di là dei soliti noti ci sono diversi personaggi che fanno parlare di sè ancora prima di prendere il via della gara, prima ancora che le classifiche e le prove speciali abbiano il sopravvento. A cominciare da Vanina Ickx, esatto, proprio lei, la figlia di Jacky che abbiamo incontrato altre volte per esempio al Rally dei Faraoni o alla Dakar, anche insieme a suo papà. Ma oltre al piacere di rivederla in gara la notizia bomba riguarda il team e il mezzo con cui correrà perchè Vanina entra in questa gara a far parte, intanto per l'Aragon, del team OT3 che per chi non lo sapesse appartiene ora alla famiglia De Mevius ed è gestito dal G Rally Team, tutto in Belgio. In realtà c'è un giallo che aleggia sul team che cercheremo di svelare in Spagna: la squadra, con due vetture avrebbe dovuto correre anche a Pordenone, all'Italian Baja ma è successo qualche cosa e le OT3 non hanno partecipato. Questo nonostante il camion con mezzi e meccanici fosse già sul posto: si sa che ci sono state alcune discussioni al paddock ma non si sa molto altro per cui vedremo di capire, proprio alla Baja Aragon che cosa sia realmente accaduto. Nel frattempo il team belga schiererà nella T3 ben due vetture, una affidata a Guillaume De Mevius, insieme all'ex navigatore di Cristina Gutierrez, François Cazalet e l'altra appunto a Vanina.

Altro nome che colpisce quello di Catie Munnings, la compagna di squadra di Timmy Hansen nella Genesys Andretti sulla Extreme E che non è nuova a questa gara e si presenta però con il team MMP, sempre in T3 su Can Am. E ci sarà, come anche lo scorso anno Christine Giampaoli Zonca che dopo un doppio appuntamento in Sardegna al volante della Veloce anche lei per Extreme E salirà invece su un Can Am di FN Speed.

Di Dani Sordo già si chiacchierava da tempo, dopo il suo debutto nei rally raid in Qatar alla Baja, e correrà anche questa volta con il team di Nasser Al Attiyah - il Nasser Racing - su un Can Am South Racing, ma per la prima volta avrà al suo fianco lo stesso copilota che utilizza nei rally e cioè Candido Carrera.

Mathieu Serradori sarà al via ma non con il suo buggy CR6 bensì con una nuova versione dello Zephyr che PH Sport gli ha gentilmente chiesto di testare a Teruel.

Nel dettaglio gli iscritti sono 35 per la categoria T1, 36 per i T3 e 21 per la T4 e fra i T1 al di là di Nasser Al-Attiyah, Yazeed Al Rajhi ed Erik Van Loon che lascia il Can Am e risale sulla Toyota ritroveremo anche le due Mini X Raid di Sebastian Halpern e di Krzysztof Holowczyc, e la Hummer di Mirsoslav Zapletal. Anche un equipaggio italiano nella lista degli iscritti, quello di Andrea Schiumarini accompagnato da Stefano Sinibaldi che per la prima volta salirà a bordo del Toyota Hi Lux ex Overdrive di R Team.

Spicca in realtà un'assenza, quella di BRH: il team al momento non figura nell'elenco anche se meno di dieci giorni fa David Richards intervistato in Sardegna durante la Extreme E confermò due mezzi al via, uno per Sebastien Loeb e l'altro per Orly Terranova. Che cosa sarà successo nel frattempo?

Martin Macik sarà presente al via con il suo camion mentre fra le moto si contano 78 piloti: non mancano le sorprese anche qui...per esempio lo sapevate che Joan Pedrero correrà con una Harley Davidson Pan America 1250? Esatto proprio così e insieme a lui al via troveremo Lorenzo Santolino, Rui Gonçalves, Alexandre Giroud, Javi Vega, Konrad Dabrowski e molti altri ancora. E se la notizia di Pedrero vi ha lasciato a bocca aperta aspettate la prossima...Alla Baja Aragon ci sarà anche El Torito !! Ivan Cervantes al via della Baja in sella a una...Triumph. Esatto la Tiger 900 Rally Pro e questo non fa che sottolineare l'interesse delle Case per le bicilindriche che, come ha ben spiegato mercoledì scorso alla presentazione dell'Africa Eco Race, Jean Louis Schlesser, stanno dimostrandosi molto interessate ai rally raid. In questo caso Cervantes così come Pedrero correranno nella nuova classe, creata appositamente per l'occasione in questa Baja delle Trail.

La gara entrerà nel vivo, come sempre a Dinopolis a Teruel, da venerdì mattina con le verifiche che avranno inizio alle 8,30. Prologo solo per le moto venerdì pomeriggio.

Foto - Joan Pedrero su Harley Davidson