• ufficio stampa

73 iscritti per la 3. sfida di The Ice Challenge a Pragelato con l'esordio della categoria Green

Stanno per tornare i sovrasterzi di potenza di The Ice Challenge, Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio 2021, che il prossimo weekend sbarcherà sul circuito di Pragelato per il terzo imperdibile appuntamento della stagione.

Dopo il grande spettacolo e il tutto esaurito di Livigno, la serie organizzata da BMG Motor Events prosegue nella sua striscia positiva con un altro record. Saranno infatti 73 i concorrenti che si sfideranno a suon di giri veloci sulla pista piemontese in un appuntamento che, per consentire la partecipazione di tutti, è stato allungato a due giorni: sabato 23 e domenica 24. Mai così tanti avevano artigliato il ghiaccio di Pragelato: 17 kart-cross, 2 side-by-side/buggy, 9 Legend Cars e 45 auto.

L’azione inizierà sabato con le categorie kart-cross, side-by-side/buggy e il Trofeo Legend Cars. Tra i tubolari con motore motociclistico occhi puntati sul leader della serie Christian Tiramani (Planet Kart Cross K3/Garage 94) che cercherà di allungare sugli inseguitori. Raffaele Silvestri, su identico mezzo per i colori Nico Racing, è il più prossimo dei rivali, ma proverà a tornare davanti anche Simone Firenze con il Semog Bravo (Griusrallysport) che ha portato al debutto sul ghiaccio due settimane fa in Valtellina. Nuovamente della partita anche il Campione Italiano Rally in carica Andrea Crugnola (Planet Kart Cross K3/Movisport). Torna in pista Armando Bracco, sempre protagonista lo scorso anno, mentre la rappresentanza francese potrà contare su Dimitri Vergely (Camotos) ma anche su Nathan Grassies (GRX MT09/GRX Competition). Sfida più accesa che mai anche tra i side-by-side che, assente Craig Breen guest star a Livigno, vedrà il confronto tra Claudio Esposto e Vittorio Gonella, mentre Emanuele Lagrotteria (Equivoque Jeep) concorrerà tra le auto.

Tra le Legend Cars si rinnova anzitutto il confronto tra Simone e Gianluca Borghi, così come quello tra Edoardo e Maurizio Rossi. Le hot rod a trazione posteriore avranno il loro bel daffare sulla pista piemontese, dato che le caratteristiche sono molto diverse da Livigno e richiederanno anche un maggiore sforzo da parte del motore da 140 cavalli. A completare il gruppo anche Simone La Manna, Rita Sammartino, Matteo Belumè, Salvatore Gallo e Michele Mottura.

Tutto da seguire il terzo round delle vetture, che apriranno il weekend sabato sera in notturna con prove libere e qualifiche, prima di sfidarsi nelle tre manche di gara domenica. Dopo una vittoria ed un secondo posto a Livigno, Andrea Bormolini si gioca la carta Mitsubishi Lancer per Pragelato, dato che condividerà la vettura con Mattia Cola (Cola Racing Team). Di sicuro Ivan Carmellino (Fiat Grande Punto Proto/New Driver’s Team) venderà cara la pelle su una pista che da sempre lo ha visto mattatore. A infilarsi nella mischia per lo scettro saranno anche Aldo Pistono, sulla Opel Astra ex Snobeck (Hawk Racing Team), Sergio Durante con la Giannini 350 GT4 (Durante Space Tech SL), il veloce Marco Berniga su Skoda Fabia R5 e l’inossidabile Luciano Cobbe con la Kia Rio (Meteco Corse). Corrado Pinzano, ottimo vincitore del round due di Livigno non starà certo a guardare con la Skoda Fabia R5 (New Driver’s Team), mentre tra gli habituè occhio a Rudi e Lukas Bicciato (Scuderia Mendola) e Fredi con Raffaele Silvestri (Nico Racing), tutti su Lancia Delta Proto.

A Pragelato non mancheranno i debutti, come quello di Simone Romagna su Ford Fiesta R5 MKII, le conferme come quelle di Eric Scalvini (Fiat 500 Proto), Marco Togni e Igor Memeo (Audi A1 Proto) e i ritorni di chi, dopo una bella stagione 2020, non era in pista a Livigno. È il caso di Enrico Tengattini ed Alessandro Pregnolato (Subaru Impreza/Eurospeed) e di Mara Capella (Lancia Delta) quest’ultima in cerca di riscatto dopo un 2020 decisamente sfortunato.

Ritorno in grande stile dopo un grande esordio sul ghiaccio in Valtellina per Rachele Somaschini (Citroen C3 R5/Seandsky), pronta ad accrescere la sua esperienza con le chiodate oltre a portare in pista l’importante messaggio della ricerca per la Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica.

Tra le due ruote motrici il piatto si fa più ricco, con Luca Fiorenti (Renault Clio R3C/Leonessa Corse) che oltre a vedersela con Jean-Claude Vallino (Opel Astra/Meteco Corse) e Stefano Nadalini su Opel Corsa, aggiunge alla lista degli inseguitori anche Alessandro Cadei (Citroen DS3), Francesco ed Egidio Aragno (Renault Clio R3C/New Racing For Genova) e lo stesso Sergio Durante, che oltre alla Giannini 350 GP4 scenderà in pista anche con la Porsche 996 Carrera 4.

Il weekend sarà anche questa volta a porte chiuse, senza la presenza di pubblico, ma The Ice Challenge consentirà di seguire l’azione e l’emozione in streaming sulla pagina Facebook www.facebook.com/theicechallengerally con più collegamenti sia sabato che domenica.

Debutta The Ice Challenge Green: a Pragelato anche le energie alternative

Ghiaccio ed energia pulita. È questo il binomio che ha portato alla nascita di The Ice Challenge Green, il progetto realizzato da ACI Sport Energie Alternative in collaborazione con BMG Motor Events, che a Pragelato muoverà i primi passi.

Sabato 23 sul tracciato piemontese scenderanno in pista anche queste vetture, in una prima gara sperimentale che fungerà da antipasto al vero e proprio Campionato Italiano Energie Alternative Regolarità Ghiaccio 2021 che si disputerà invece nel weekend di San Valentino, sempre a Pragelato. Le gare, riservate a vetture stradali in regola con le norme di circolazione UE e dotate di sistemi di propulsione green (full electric, hybrid, benzina/gpl e benzina/metano) saranno sfide di regolarità a media, strutturate in manche esattamente come per The Ice Challenge. I concorrenti dovranno percorrere i giri previsti cercando di rispettare la media imposta che sarà verificata tramite controlli segreti al decimo di secondo disposti lungo il percorso. The Ice Challenge Green avrà inoltre una grande accessibilità dato che il titolo minimo per partecipare sarà la licenza giornaliera di regolarità.

“Questa prima uscita a Pragelato – ha commentato Angelo Raffaele Pelillo, Vice Presidente della Commissione FIA Electric and New Energy e referente ACI Sport per il settore Energie Alternative, – sancirà l’inizio di una stagione all’insegna dell’evoluzione tecnologica e della mobilità sostenibile. Portare la regolarità a media per veicoli alimentati da fonti pulite sul ghiaccio è un binomio di assoluto pregio, in un contesto che forse più d’altri sposa la causa della sostenibilità. Tecnologia e divertimento saranno gli ingredienti per questo esordio, che darà la possibilità ai partecipanti di mettersi alla prova per quello che, il prossimo 14 febbraio, sarà poi il vero appuntamento del Campionato Italiano Energie Alternative Regolarità Ghiaccio 2021”.