• Redazione

Baja del Vermentino, si salpa alla volta della Sardegna, domani le verifiche, sabato la gara

Hanno preso il traghetto oggi, giovedì 8 aprile, i primi team diretti verso la Sardegna per partecipare alla seconda prova del Campionato Italiano Cross Country Rally nonchè alla seconda dell'italiano SSV. Sono trentacinque gli equipaggi attualmente iscritti alla gara, organizzata dalla Rassinaby Racing, che si aprirà venerdì con le verifiche amministrative e tecniche previste a Berchidda

Come già annunciato nei giorni scorsi il percorso si articolerà tra Berchidda e Calangianus con un totale di 235 km di cui circa 139 di tratti cronometrati: quattro i settori selettivi da circa 34 chilometri e mezzo ciascuno - sempre la stessa prova da ripetere nei due sensi di marcia - articolati negli sterrati polverosi della Gallura.

Oltre all'italiano cross country la gara si concentrerà sulla sfida fra i SidebySide che in questo momento vedono sul gradino più alto della classifica di Campionato Amerigo Ventura con il suo SSV Yamaha a quota 50 punti, seguito da Alessandro Tinaburri, staccato di 14 lunghezze e Valentino Rocco con 30 punti complessivi. Quarta posizione per Duilio Lonardi che può contare su 24 punti complessivi ma non sarà in Sardegna. Non compare in classifica Carlos Checa, grande protagonista della gara in Friuli e di nuovo presente al via in Sardegna al volante del Can Am Maverick del team di Elvis Borsoi: il pilota spagnolo sarebbe terzo se potesse usufruire del conteggio ai fini della classifica italiana, cosa che può fare il suo copilota, Paolo Ceci, terzo nella classifica copiloti alle spalle di Mirko Brun ed Emanuele Tinaburri.

Uno sguardo anche alle altre classifiche con Sergio Galletti primo assoluto nella T1 con 50 punti davanti a Lorenzo Codecà - 36 punti - e Andrea Alfano, 30 punti; nella T2 davanti a tutti c'è Andrea Luchini su Francesco Ceschin e Mauro Cantarello mentre nella T3 in vetta, da solo, c'è Nicolò Algarotti davanti a un Andrea De Luna che è ancora a quota zero.

Nella TH1 Giovanni Farina conduce i giochi davanti a Vincenzo Cangi e Augusto Grandi, mentre nella TH2 in testa c'è Franco Buda su Giuseppe Ananasso e Andrea Debbi.

In Sardegna oltre agli uomini del R Team di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo ci saranno anche Alessandro Bertuzzi e Alberto Marcon su BMW X6 del Jazz Tech Team, Andrea Castagnera su Nissan, Andrea Tomasini su Isuzu sempre per il Jazz Tech che schiera anche il sardo, Giulio Pes di San Vittorio e Marco Pala su Mitsubishi. Altro equipaggio sardo al via quello composto da Davide Catania e Fabio Salis in gara con un SSV Yamaha e si aggiunge alla sfida anche Roberto Bozano, un affezionato pilota delle Baja che non era presente a Pordenone. Nove i TH al via, 8 TH1 e un solo TH2 con Paolo Cau che sfortunatissimo in Friuli prova a far decollare il suo campionato dall'isola. Assenti a questa seconda prova Federico Crozzolo in gara con una Suzuki all'Artugna Race e il rallista Andrea De Luna che aveva esordito in questa specialità appunto nella gara di casa. Si riforma la coppia Andrea Alfano e Stefano Rossi che lascia il Pathfinder Nissan con cui aveva corso nel Nord Italia a favore di una piccola, e sicuramente maneggevolissima, sugli sterrati sardi, Suzuki Grand Vitara.

Il via alla gara sabato mattina alle 8 da Berchidda con un trasferimento di undici chilometri prima di entrare in prova speciale: i settori selettivi prenderanno il via alle 8,30; 11,05; 14 e 16,40.


Tabella-tempi e distanze- Vermentino
.pdf
Download PDF • 1.63MB