• Redazione

Baja Russia 2021, Vasilyev in testa su una pista ghiacciata e durissima

Meno 22 gradi. E' cominciata così la giornata, la prima di gara, alla Baja Russia Northern Forest, prima prova valida per la Coppa del Mondo FIA Baja Tout Terrain. Mentre nei giorni scorsi le temperature si erano aggirate intorno ai meno 9 permettendo a tutti gli equipaggi di confrontarsi già con lo shakedown, stamattina al momento del via il freddo si è fatto più pungente al punto da far dichiarare al leader di classifica, stasera, Vladimir Vasilyev che "la neve era scintillante"a sottointendere lo scintillio regalato al fondo dal ghiaccio. Due le prove speciali in programma oggi da 94,20 chilometri che il più veloce, Vasilyev appunto, ha percorso con la sua Bmw X3 in 1h03'32" che non è per niente male se si calcola il fondo innevato e ghiacciato. Alle sue spalle sempre nella prima speciale a 2'21" il russo Andrey Novikov che ha preceduto per soli 24" Denis Krotov. I soliti nomi insomma, per quanto riguarda questa gara riservata in gran parte agli equipaggi russi e sempre loro si sono riconfermati nel secondo passaggio sulla stessa speciale abbassando addirittura il primo tempo: di un minuto per quanto riguarda il leader di classifica Vasilyev e di 1'23" per Novikov. "Il tempo è semplicemente stupendo - ha dichiarato Vasilyev - è vero inverno qui, il sole splende, la neve è scintillante - una vera delizia! Il tracciato è lo stesso dell'anno scorso, ma questa volta la superficie è decisamente più dura tanto è vero che i salti sono impegnativi per le nostre sospensioni".

I nostri italiani - Andrea Schiumarini e Sergio Galletti, affiancati rispettivamente da Jacopo Cerutti e Massimiliano Catarsi - si sono difesi come possibile su un terreno che di sicuro non è il loro pane ma al momento aspettiamo notizie più dirette e sicure per segnalare la loro posizione in classifica e soprattutto quella di partenza per domani mattina.

 

Modulo di iscrizione

©2020 di worldrallyraid. Creato con Wix.com