• ufficio stampa

Chiusura di Campionato per gli Assoluti di Enduro: si corre in Friuli a Maniago con il MC Fanna

Dopo una lunghissima pausa estiva inframezzata però da Mondiale, Europeo e la straordinaria Sei Giorni conquistata dalle squadre italiane, torna l’appuntamento italiano più atteso: i Campionati Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia Borilli Racing – Ufo Plast. L’estate è trascorsa veloce, ma non è stata priva di soddisfazioni grazie agli strabilianti caschi rossi della nazionale italiana che hanno dominato, sia nel World Trophy che nello Junior World Trophy, la International Six Days of Enduro 2021 andata in scena a fine agosto e inizio settembre tra Lombardia e Piemonte.

Un successo ancora ben impresso nelle nostre menti e nel nostro cuore, grazie a Cavallo, Verona, Guarneri, Oldrati, Macoritto, Pavoni e Morettini che proprio a Maniago (PN), ritornati nelle abituali casacche dei propri team, sono pronti, insieme a tanti altri campioni delle due ruote tassellate, a infuocare le speciali di quest’ultimo round di campionato che si disputerà nella famosa “città del coltello”, sotto l’organizzazione del Moto Club Fanna, reduce dalla positiva esperienza della gara di Campionato Italiano Major organizzata nel 2019. Quasi 200 i piloti che faranno rotta in Friuli Venezia Giulia nel weekend del 25 e 26 settembre. Atleti e Team si ritroveranno presso gli impianti Sportivi di Via Marco Polo a Maniago dove gli uomini del presidente Marco Mendizza hanno predisposto l’area Paddock. Poco distante, nella suggestiva Piazza Italia, sarà localizzata l’area partenza con il parco chiuso e il palco sul quale domenica si svolgerà, oltre la consueta premiazione di giornata, anche la cerimonia di premiazione dei Campioni Italiani 2021 a partire dalle ore 16, visibile in diretta streaming.

Le verifiche tecniche e amministrative si svolgeranno a partire dalle 13,30 di venerdì 24 settembre e per non creare assembramenti si manterrà la modalità online per il Briefing di gara di Mario Rinaldi che sarà in diretta, a partire dalle 18,30 di venerdì, sui canali social Facebook Italiano Enduro e Youtube Italiano Enduro.

La gara, che prenderà il via sabato 25 settembre da piazza Italia alle 8,30, vedrà ai nastri di partenza i piloti più forti del mondo sfidarsi in un percorso complessivo di 180km suddivisi in 4 giri “classici” da 45km ciascuno. Due i settori di gara con un bel trasferimento tra i torrenti Cellina e Colvera e spettacolari passaggi tra le mulattiere delle Prealpi.

Subito dopo la partenza, all’interno del primo settore, gli enduristi andranno ad affrontare l’Extreme Test X-CUP Motocross Marketing-Galfer che parte con alcuni ostacoli artificiali e prosegue su un torrente e un percorso all’interno del bosco per un totale di 5km. La prova sarà, come sempre, il teatro del Trofeo X-CUP Motocross Marketing – Galfer 2021 che vede in testa il fortissimo Brad Freeman (Beta) con un rassicurante vantaggio di 31 punti nei confronti di Will Ruprecht (TM Boano).

Usciti dalla speciale estrema ci si dirigerà verso lo Scott Enduro Test, una bella mulattiera nel bosco che impegnerà anche i più bravi per 3,5 km. Terza e ultima prova speciale l’Airoh Cross Test, prova disegnata in parte su di un terreno piano e in parte nel bosco con divertenti saliscendi che attraversano più volte un piccolo torrente. Qui l’australiano del Team Boano, Ruprecht, dovrà difendere l’unico punto di vantaggio, nei confronti di Matteo Cavallo, nel Trofeo Airoh Cross Test che vedrà premiato al termine di questo weekend il miglior pilota della stagione all’interno dei fettucciati.

A partire con i favori dei pronostici per la vittoria dell’Assoluta di giornata saranno Andrea Verona (GASGAS), vincitore nell’ultima gara di Castelli Calepio – BG – e protagonista dell’ISDE azzurra, e ancora una volta l’incontenibile Will Ruprecht sulla TM 250 4T del Team “piglia tutto” TM Boano. Pronti a mettere la propria firma sulla classifica generale della tappa friulana anche Brad Freeman e il rientrante Steve Holcombe, entrambi su Beta del team ufficiale. Occhi puntati ovviamente sulla classifica di campionato, a partire dall’Assoluta, il titolo più ambito, dove attualmente al comando si trova Ruprecht, seguito da Freeman e Matteo Cavallo. Chi sarà il prossimo a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro degli Assoluti d’Italia e a portarsi a casa lo splendido Trofeo Mika Ahola che da 10 anni viene assegnato al miglior pilota di stagione?

Il pilota di Jarno Boano, Will Ruprecht è tra i favoriti ma certamente l’attuale leader EnduroGP Brad Freeman, il campione assoluto in carica Steve Holcombe (Beta) e il suo team mate, Matteo Cavallo gli daranno parecchio filo da torcere.

Oltre all’assoluta Matteo Cavallo dovrà stare ben attento anche nella 250 4T a difendere la prima posizione da un altro asso duro e grande pilota quale Andrea Verona (Gas Gas).

Nella 125 può dormire invece sonni tranquilli Davide Guarneri (Fantic – E50Racing) che affronterà l’ultima tappa nazionale con il titolo già in tasca mentre la situazione è sempre molto delicata nella 300 dati i soli 8 punti che separano il pilota Beta al comando, Gian Luca Martini da Thomas Marini (TM – Boano). Nella 450 Alex Salvini è a un passo dal titolo complice il duplice infortunio per il poliziotto Thomas Oldrati (Honda RedMoto) che farà di tutto per riprendere il secondo posto nelle mani in questo momento di Nicola Recchia. Potrebbe già festeggiare nel day1 Lorenzo Macoritto (TM Boano) che grazie a una stagione perfetta guida la 250 2T con 140 punti, 21 in più rispetta al corregionale Maurizio Micheluz (Husqvarna Osellini). Sfida aperta fra i Campioni del Mondo ISDE Junior World Trophy, nella Junior, con Matteo Pavoni (TM Boano) e Manolo Morettini (KTM Proracingmotorsport) separati da 10 punti con un Claudio Spanu ((Husqvarna Osellini)) a un solo punto da Morettini e al rientro dopo l’infortunio che lo ha costretto a rinunciare alla Sei Giorni 2021. Situazione sempre incerta, invece, nella Youth dove al comando c’è ancora Riccardo Fabris (Fantic – Jet) con soli 4 punti di vantaggio su Daniele Delbono (Fantic – E50 Racing).

Saldamente al comando del Trofeo Eleveit, dedicato ai giovani piloti degli Assoluti d’Italia e con in palio un contratto ufficiale di sponsorizzazione per il valore di 2000 euro, Enrico Rinaldi sulla GASGAS 450 del Team GTG Motogamma.

Nelle classi della Coppa Italia Borilli Racing-Ufo Plast 2021 momentaneamente primi Filippo Moletta (Husqvarna), nella classe Senior, e Federico Trabucco (KTM) nella Junior. Tra i più giovani, leadership di campionato per Alessandro Guerra (GASGAS) nella Cadetti e Davide Mei (Valenti) nella 50 Codice. Campionato già conquistato nella bergamasca da Mirko Colombo (KTM) nella categoria Major.

Nella Coppa FMI guidano la generale Andrea Gheza (2T) e Walter Bossi (4T).