• ufficio stampa

Custonaci ospita la trasferta sicula degli Assoluti d’Italia Enduro Borilli Racing – Ufo Plast.

L’emozionante sfida del Campionato Assoluti d’Italia Enduro Borilli Racing – Ufo Plast attraversa lo stretto e sbarca nella vulcanica Sicilia, precisamente a Custonaci (TP) dove, nell’ultimo fine settimana di marzo, andranno in scena la 2. e 3. sfida della stagione venti ventuno. Come per la prima tappa di Passirano (BS), l’attesa di vedere sfide avvincenti, sia nelle classi sia nell’assoluta, è riconfermata: sono stati in molti a prendere il traghetto per raggiungere la Baia di Cornino e altrettanti piloti siciliani hanno effettuato l’iscrizione per non perdersi lo spettacolo preparato dall’infallibile Moto club Custonaci.

Saranno più di 190 i partenti in terra sicula, divisi equamente tra Assoluti e Coppa Italia/Coppa FMI, per i quali, dopo aver fatto una scorpacciata di cannoli, si prospetta una due giorni di Enduro vero! Il percorso – preparato in maniera minuziosa dagli uomini del presidente Alfredo Castiglione sotto la guida di Saverio Sciacca – che attende i piloti al via in questo fine settimana prevede un giro a otto, con i due C.O. situati presso il paddock predisposto nella zona industriale, dove troveranno spazio anche segreteria di gara, parco chiuso e partenza. All’interno del tracciato sono disposte tre prove speciali; la prima ps che i riders si troveranno ad affrontare sarà lo Scott Enduro Test, dopo circa cinque minuti dallo start ufficiale previsto alle 8,30. La linea, in località Cucchi, partirà da prima in un sottobosco veloce per poi diventare guidata con tratti di pietra smossa e sul finire, dopo una mulattiera in pietra con tornanti stretti, si arriverà in un uliveto, il tutto dislocato lungo i suoi quattro chilometri di lunghezza. Terminata la prova, un lungo trasferimento riporterà gli atleti al paddock per la sosta di metà giro. Lasciato il C.O. di assistenza, ci sarà giusto il tempo di ritrovare la concentrazione prima di affrontare l’impegnativa Estrema X-CUP Motocross Marketing – Galfer, disegnata su una vecchia cava ricca di sassi e pietraie, che già nel 2017 fu meraviglioso palcoscenico per i piloti. Terminato l’Extreme Test, un lungo trasferimento caratterizzato da mulattiere e passaggi su pietraia il tutto condito dagli splendidi paesaggi con lo sfondo del mare limpido della riserva naturale del Monte Cofano, condurrà gli atleti nei pressi dell’Airoh Cross Test. La speciale fettucciata presenta un fondo in terra rossa duro, con poche pietre fisse. Il terreno, ammorbidito dalle abbondati piogge cadute nell’isola negli ultimi giorni, sarà tutto in pianura. Quattro i giri previsti: sia il sabato sia la domenica.

Come di consueto, ricordiamo che l’accesso al paddock e alle speciali sarà consentito solo ai possessori di PASS. Per garantire le misure di distanziamento anti Covid-19 inoltre, come già effettuato in tutte le gare di Campionato Italiano Enduro, a ogni pilota verrà assegnato un orario per effettuare le O.P. (l’elenco è visionabile sul sito di Italiano Enduro) e sarà possibile seguire briefing pre-gara a distanza su Facebook Italiano Enduro e Youtube Italiano Enduro. Il vero spettacolo, però, sarà offerto dalle gesta dei tanti campioni che giungeranno in Sicilia! Dopo la vittoria di Passirano (BS) ha dovuto rinunciare alla trasferta il Campione del Mondo in carica, Steve Holcombe (Betamotor), costretto a disertare per un infortunio alla mano. Mano guarita invece per il poliziotto delle fiamme oro Thomas Oldrati (Honda RedMoto), pronto a fare il suo esordio stagionale in Sicilia e a dare filo da torcere a mister Alex Salvini (Honda – S2 Motorsport) nella classe 450. Tra gli stranieri Brad Freeman (Betamotor) vuole tornare protagonista dopo la seconda posizione in Franciacorta ma dovrà vedersela con il veloce neozelandese, Hamish MacDonald (Sherco Racing) e il compagno di squadra, Daniel McCanney che a Custonaci ritrova il fratello Jamie (Husqvarna), e del velocissimo Will Ruprecht (TM – Team Boano). In lizza per un posto sul podio anche Kade Tinkler su KTM 250 2T che comanda la classifica del Trofeo Airoh Cross Test. Nella 125 gara di casa per Giuliano Mancuso (Fantic – D’Arpa Racing) pronto a dare battaglia al dominatore di Passirano Davide Guarneri (Fantic – E50 Racing); fuori per infortunio Dany Philippaerts (TM – Team Boano). Tra i giovani a difendere il risultato ottenuto nella prima prova saranno Matteo Pavoni (TM – Team Boano) nella Junior e Kevin Cristino (Fantic – D’Arpa Racing) nella Youth. Enrico Rinaldi (GASGAS – GTG), parte favorito nel trofeo Eleveit mentre il trofeo Extreme Test “X-CUP Motocross Marketing – Galfer”, dopo l’infortunio di Holcombe, è in cerca di un nuovo leader.

Vittoria e primato in campionato verranno difesi anche da Lorenzo Macoritto (TM – Team Boano). Il pilota classe 95 avrà il suo bel da fare per tenere nuovamente dietro Maurizio Micheluz (Husqvarna Osellini) in cerca di riscatto proprio come Gianluca Martini (Betamotor) farà nella 300 dove a comandare è Rudy Moroni (KTM – Proracing Sport).

Imperdibile il duello nella 250 4T dove a sfidarsi, nuovamente, saranno il leader di campionato Matteo Cavallo su TM del Team Boano, il campione del mondo in questa categoria Andrea Verona (GASGAS) e il neoacquisto dell’enduro italiano Samuele Bernardini (Honda). Per combattere la distanza imposta dalle norme anti Covid-19 a Custonaci, sia venerdì che sabato, andrà in onda il secondo e terzo appuntamento con Radio Paddock, filo diretto con l’enduro, in cui interverranno tantissimi ospiti e i migliori protagonisti degli Assoluti d’Italia Borilli Racing-Ufo Plast 2021. Nelle classi della Coppa Italia Borilli Racing-Ufo Plast 2021 sono chiamati a replicare l’ottima prestazione di Passirano, Filippo Moletta (Husqvarna), nella classe Senior, tra i Major Mirko Colombo (KTM) e Federico Trabucco (KTM) nella Junior. Tra i più giovani primato momentaneo per Alessandro Guerrera (GASGAS) nella Cadetti e Davide Mei (Valenti) nella Codice.