• ufficio stampa

Diego Nicoletti vince a Monteu Roero e la Major 2021 applaude ai primi campioni italiani

L’estate si è fatta sentire graffiante e afosa anche a Monteu Roero (CN) nello scorso weekend per la quarta e penultima prova del Campionato Italiano Enduro Major Borilli Racing – KTM 2021. La manifestazione, organizzata in maniera impeccabile dal Moto Club Roero, del presidente Stefano Belviso, ha richiamato 238 piloti provenienti da tutto lo Stivale che nonostante il caldo intenso di fine luglio, hanno deciso di dare sfogo alla loro voglia di Enduro in un luogo magico del meraviglioso Piemonte. Il sodalizio piemontese, al suo debutto nel campionato italiano, ha presentato un giro “classico” di 42 km, ripetuto 3 volte, all’interno del quale erano state predisposte due prove speciali: la prima, dopo la partenza, era l’Enduro Test in località San Grato, una linea, lunga 5 km, che si districava in parte lungo un sottobosco con fondo misto tra sabbia, terra e radici e in parte su terreni non più coltivati in cui, con il passare dei giri si sono formati diversi canali. Finita la prima ps i piloti affrontavano il trasferimento che li portava al C.O. intermedio per poi entrare, prima di concludere il giro, nel fettucciato. Il Cross Test Just1 è stato ovviamente il settore selettivo che ha richiamato più pubblico; a caratterizzare l’ultima speciale del giro, oltre le curve veloci su fondo di terra morbida con diversi salti naturali, è stata la fastidiosa presenza di polvere.

La gara del 25 luglio ci ha regalato i primi verdetti della stagione #Major2021: a dominare la giornata è stato il forte pilota vicentino, Diego Nicoletti su GASGAS 250 4T, primo assoluto e Campione Italiano nella Top Class. Nicoletti partito subito forte ha ingaggiato una lotta a distanza con Vanni Cominotto (Fantic), bravo a vincere i primi due Cross Test, e Alessio Paoli (Husqvarna) finiti rispettivamente, secondo e terzo nella Top Class Major.

Altri tre titoli di classe sono arrivati per Stefano Geronzi (TM) che nella Master 250 4T vince su Stefano Dogliotti (GASGAS) e Filippo Perletti (TM), Danilo Plando (Husqvarna), primo nella Superveteran 2T su Ubaldo Mastropietro (KTM) e Giorgio De Vitalis (Beta) mentre Daniele Tellini (GASGAS) conquista la Expert 250 4T vincendo a Monteu Roero su Alessandro Brocco (Husqvarna) e Matteo Paoletti (Sherco).

Continua la marcia vincente di Alessandro Rizza, su KTM 125, nella Master 250 2T, primo su Riccardo Chiappa (Husqvarna) e Giovanni Sommaruga (Husqvarna). Christian Natta (Beta) finisce primo nella 300 Master imponendosi, con un distacco di 20 secondi, su Matteo Zecchin (Sherco) e Samuele Dottori (KTM).

Combattutissima la Master 450 dove Oscar Barbieri Carioni (GASGAS) la spunta per soli 3 secondi a discapito di Tommaso Lilli (KTM); terzo, a un minuto, Damiano Incaini su KTM.

Perfettamente equilibrata la lotta al titolo nella Ultraveteran 2T: vince Lucio Chiavini (Beta) che ristabilisce la parità con il secondo Renato Pegurri (Husqvarna) e di conseguenza si deciderà tutto nell’ultima prova di ottobre. Terzo gradino del podio per Fabrizio Ceccotti (Beta).

È Fabio Benetti (KTM) a conquistare, invece, la Ultraveteran 4T dove il leader di campionato Sergio Bazzurri (Husqvarna) deve accontentarsi del secondo posto a solo un secondo dalla vetta. A chiudere il podio Remo Fattori (Husqvarna).

Nelle due classi Veteran hanno la meglio Davide Marangoni (KTM), nella 2T, su Simone Girolami (Husqvarna) e Andrea Gianni (Beta) mentre nella 4T, la vittoria è andata ad Andrea Prataiola (Beta) su Cristan Monaldi (TM) e Mirko Silvestrin (Sherco).

Prima vittoria stagionale per Paolo Bertorello (Beta) nella Superveteran 4T dove domina e chiude con più di un minuto di vantaggio su Andrea Traini (Beta) e Pier Paolo Cabutti (KTM).

Alberto Teofili (KTM) rimonta all’ultima speciale nella Expert 250 2T e passa dal terzo al primo posto avendo la meglio su Luigi Cogato (KTM) ed Ermanno Monaco (Husqvarna).

Nella Expert 300 gradino più alto del podio per Simone Ciuti (Beta), secondo Carmelo Mazzoleni (KTM) e terzo Francesco Sibelli (KTM).

La Master 450 viene dominata da Luca Politanò (KTM) che vince con più di un minuto su Stefano Bertolazzi (Husqvarna), con Willi Della Pietra (KTM) terzo.

Il quarto appuntamento del Challenge KTM Major ha visto già il primo verdetto 2021: Davide Marangoni su KTM 300, vince il challenge classe Veteran riservato ai riders in orange. Rimandata invece all’ultima gara la sorte per la classe Major che ha visto oggi la vittoria di Alessandro Rizza su KTM 125.

Tra i Moto Club la spunta il Moto club Ragni Fabriano che si aggiudica il round numero quattro del 2021 per tre punti sul moto club Caerevetus. Terza posizione per il moto club Gaerne.

Il Tricolore Major si ferma per l'estate e tornerà per l’ultimo spettacolare round stagionale, il 10 ottobre nella magnifica Toscana, precisamente ad Anghiari in provincia di Arezzo.