• ufficio stampa

Jordi Gardiol apre la stagione dell’Under23/Senior ad Arma di Taggia

La stagione 2021 del Campionato Italiano Enduro Under23/Senior Borilli Racing – 24MX è partita domenica 14 Marzo, ad Arma di Taggia (IM) sotto il segno di Jordi Gardiol (KTM). Una gara ad alto tasso tecnico, organizzata in maniera impeccabile dal Moto club Sanremo del presidente Danilo Benza, le cui strade sono pronte a offrire uno spettacolo “mondiale” nella, non lontanissima, stagione 2024. Un appuntamento fisso quello con la riviera dei Fiori che anche quest’anno ha ospitato una tappa di Campionato Italiano Enduro Borilli Racing. Questa volta è toccato agli atleti delle categorie Under23 e Senior colorare il paddock in via San Francesco, presso le ex Caserme Revelli, gentilmente concesse dal comune di Taggia. Ottima l’affluenza alla prima stagionale: sono stati ben 340 i riders a partecipare alla 75. Due Valli. Le operazioni preliminari hanno avuto inizio sabato quando piloti e moto, a partire dalle 14, hanno affrontato prima le verifiche amministrative e poi quelle tecniche che grazie all’abbondanza di personale del Moto club Sanremo – supportato dai Moto club amici Gentlemen Bordighera, Imperia e Riviera – sono state effettuate garantendo tutte le misure anti-contagio. Un totale di 150 uomini a gestire sia le O.P. del sabato che l’afflusso di pubblico – incuriosito dal rombo delle moto tassellate e invogliato dalla splendida giornata di sole – nelle tre speciali di giornata. Gli enduristi si sono sfidati su un giro molto tecnico, lungo ben 47 km e ripetuto tre volte, diviso in due settori all’interno dei quali sono state disegnate tre speciali: Airoh Cross Test, Enduro Test Just1 e l’Enduro Test 2.

La battaglia per la classifica assoluta ha visto Jordi Gardiol partire subito forte e conquistare la testa della gara fin dalla prima speciale. Il piemontese in sella alla KTM 250 4T ha portato a casa, oltre alla vittoria assoluta e di classe 250 4T Senior, tre delle sei speciali di giornata, distanziando il sanmarinese Thomas Marini di 27". Il portacolori del Team Boano ha avuto la meglio, vincendo quindi la classe Senior 300 2T, su Michele Musso (Sherco Bike&Co) per appena 5". Marini è anche stato protagonista del fettucciato in riva al mare conquistando quindi il primo appuntamento del Trofeo Airoh Cross Test del Campionato Under23/Senior. Nella 125 Senior il siciliano, Giuliano Mancuso (Fantic – D’Arpa Racing) difende il titolo ottenuto nel 2020 con un bel trionfo su un combattivo Nicola Piccinini (GASGAS – Sissi Racing). Restando nelle classi dedicate alle piccole ottave di litro troviamo la vittoria comoda di Riccardo Fabris, su Fantic del Team Jet Racing, nella 125 Junior, e il combattutissimo primo posto di Gabriele Pasinetti (Beta FR Motorsport) nella Cadetti che si impone per soli 6" su Kevin Cristino (Fantic – D’Arpa Racing) e Daniele Delbono (Fantic – Jet Racing). Le nuove leve della classe 50 hanno dovuto rincorrere Manuel Verzeroli che in sella alla piccola Vent ha messo dietro Davide Mei (Valenti) e Luca Colorio (Vent). L’inossidabile Anna Sappino (Betamotor Lady Enduro Project) torna sul gradino più alto del podio della categoria femminile precedendo Raissa Terranova (Beta SGS Racing) e Elisa Givonetti (KTM) mentre tra gli Elite, fuori classifica, vince Matteo Cavallo (TM – Team Boano).

Cambio moto fortunato tra i Senior per l’abruzzese Davide Guerrieri (Betamotor – DG Racing), che apre bene il 2021 con la vittoria nella classe 250 2T, e per Mirko Spandre (GASGAS – Sissi Racing) vincitore nella 450 su Roberto Da Canal per soli quattro secondi.

Nelle classi Junior vittorie per Jacopo Traini (Betamotor), nella 250 2T, Luca Filisetti (GASGAS), nella 300, Simone Cristini (GASGAS), tra le 250 4T e di Enrico Zilli (Honda), nella 450.

A farla da padroni nel Challenge Husqvarna, dedicato ai riders in sella alle moto blu, bianche e gialle di Mattighofen, sono stati Davide Nicoli nell’Under23 e Michele Moretti nella classe Senior.

Il team GASGAS Sissi Racing vince tra i Team Indipendenti portando a casa il massimo risultato sia tra gli Under23 che tra i Senior. Stessa storia anche per i Moto club: a dominare la prima prova di campionato è il plurititolato Moto club Bergamo.

Alle premiazioni presenti diverse autorità località tra cui il delegato allo sport di Arma di Taggia, Raffaello Bastiani e l’assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino, sempre presente a tutte le tappe di campionato enduro in terra ligure. Dopo il magnifico avvio di stagione nella splendida Liguria, l’appuntamento con il Campionato Italiano Enduro Under23/Senior è fissato per il prossimo 11 Aprile, quando la macchina organizzativa di Italiano Enduro si sposterà in Friuli Venezia Giulia, precisamente a Manzano (UD) dove l’omonimo Moto club metterà in scena il secondo atto 2021.

 

Modulo di iscrizione

©2020 di worldrallyraid. Creato con Wix.com