• ufficio stampa

Manzano ospita il secondo atto del Campionato Italiano Enduro Under23/Senior Borilli Racing – 24MX

Appena un mese fa si apriva la stagione dell’Italiano Enduro con la prima prova degli Assoluti d’Italia in quel di Passirano (BS) e oggi, dopo il solo weekend pasquale di pausa, siamo già pronti a raccontarvi il quinto appuntamento del 2021 nonchè secondo atto del tricolore Under23/Senior. Dagli splendidi scenari della Liguria, dove si è disputata la prima tappa, si passa al più classico dei scenari friulani, tra vigne e paesaggi suggestivi, per la seconda prova di Campionato che andrà in scena, a partire da sabato 10 aprile, nella piccola Manzano, in provincia di Udine. Ad accogliere i 360 piloti, provenienti da tutta la penisola, sarà l’omonimo Moto Club Manzano, del Presidente Stefano Vezil, meritevole di aver messo in piedi un’organizzazione eccezionale in questo convulso periodo di pandemia. Il cuore di tutte le operazioni sarà situato nel centro polisportivo del paese dove gli organizzatori hanno predisposto la segreteria di gara, il paddock, la partenza e il parco chiuso. Come di consueto, per garantire l’osservanza delle norme anti-contagio, ricordiamo che l’accesso al paddock sarà consentito solo ai possessori di PASS e inoltre sarà obbligatorio indossare la mascherina per tutta la durata della manifestazione. Anche le operazioni preliminari del sabato – che prenderanno il via a partire dalle 13 – verranno svolte in modo da evitare ogni possibilità di contagio: a ogni pilota verrà assegnato un orario per effettuare le O.P. (l’elenco è visionabile sul sito di Italiano Enduro) e inoltre il Briefing di gara, in programma alle 18,30, sarà disponibile solo online su Facebook Italiano Enduro e Youtube Italiano Enduro.

Il 14° Enduro della Sedia, valevole anche come 8° memorial Marco Novello, vedrà i piloti impegnati in un giro di 52 km, diviso in due settori, da ripetere tre volte. Nel primo settore gli atleti affronteranno l’Airoh Cross Test, situato a poco più di due chilometri dal paddock, disegnato su un terreno totalmente piano nel quale sarà presente anche una piccola sezione asfaltata con la presenza di tronchi utilizzati come ostacoli artificiali. Una volta concluso il fettucciato i riders completeranno il giro fino a giungere a un C.O. di riordino subito dopo il quale si troveranno di fronte all’Enduro Test Just1. La linea è un sentiero che attraversa per intero una collina non molto pietrosa e il tempo di percorrenza sarà di circa 6 minuti. L’ultima speciale ad essere affrontata prima di arrivare al C.O. assistenza, è l’Extreme Test: adiacente al paddock, l’estrema è stata ricavata all’interno del greto del torrente Natisone. Doveroso il ringraziamento alle amministrazioni comunali dei paesi di Manzano, Corno di Rosazzo, Buttrio, Premariacco, Prepotto e San Giovanni Al Natisone che hanno autorizzato il transito dei piloti così come le aziende agricole hanno concesso il passaggio in terreni privati.

A confermare che l’enduro è uno sport nobile ci hanno pensato i Moto club della zona meritevoli di aver dato manforte al MC Manzano supportandolo, oltre che nella realizzazione delle speciali e del giro, anche nella burocrazia.

Con l’Under23/Senior torna l’appuntamento con il Challenge Husqvarna Enduro, dedicato a tutti i riders in blu del tricolore con ranking iniziale superiore a 129.99. Iscriversi è semplice e gratuito. Basta infatti recarsi presso l’hospitality di Maxim e compilare l’apposito modulo; con l’iscrizione ogni pilota riceverà un kit di benvenuto composto da una t-shirt e prodotti Motorex. Per saperne basta collegarsi al seguente link: https://www.italianoenduro.com/challenge-husqvarna-under23-senior-enduro/. Tutto ancora da stabilire nel Trofeo Airoh Cross Test che vede al comando il sanmarinese del Team Boano, Thomas Marini su TM 300 2T. A inseguirlo il vincitore assoluto della prima prova Jordi Gardiol su KTM 250 4T ed in terza posizione Giuliano Mancuso con la piccola Fantic 125.