• Redazione

Oldrati concede il bis a Castel di Tora alla 1. tappa dell'Europeo. Show tutto italiano nelle classi

Due giri invece di tre. Le condizioni meteo hanno costretto gli organizzatori ad accorciare la seconda giornata del Campionato Europeo Enduro, a Castel di Tora, ma senza per questo deludere i piloti. Di nuovo in testa alla classifica si trova Thomas Oldrati a comandare questa volta, a differenza del primo giorno, una bella tripletta Honda con Espinasse e Kytonen in seconda e terza posizione. Bella però, anche la seconda tripletta formata tutta da italiani con Enrico Rinaldi (Gas Gas) quinto, Samuele Bernardini (Honda) quinto e Maurizio Micheluz (Husqvarna) sesto. Nono Diego Nicoletti (Husqvarna) davanti a Enrico Zilli (Honda) undicesimo per segnalare i migliori degli italiani nella classifica assoluta di questo primo weekend europeo. Calcolando che i tre piloti del Factory team Honda erano considerati ospiti si può tranquillamente confermare che Rinaldi ha vinto la giornata sottolineando anche la sua doppietta nella Junior 2 e guadagnandosi la prima posizione assoluta nella classifica europea dopo la prima gara. Alle sue spalle, secondi a parimerito, ci sono Diego Nicoletti e Maurizio Micheluz, il campione uscente della 250 2T che ha dichiarato dopo la sua seconda vittoria europea 2021 : "C'era da aspettarsi che gli italiani si sarebbero sentiti a casa su questo terreno" dimostrando anche di essersi ripreso dopo la sua convalescenza invernale ed essere ritornato in forma smagliante.

Il terreno laziale in effetti, era quanto di più congeniale per i nostri piloti, fatto di pietre , colline e montagne intorno al lago, e servirà moltissimo anche in previsione della prossima prova di Assoluti, in questo prossimo weekend.

Se il solo pilota ceco, Krystof Kouble (Sherco) è riuscito a inserirsi nella classifica generale in mezzo a una selva di italiani, è anche vero che ieri solo tre classi sono state appannaggio degli stranieri e lo stesso numero di classi vede un leader non italiano al momento in Campionato.

Nella Youth Lorenzo Bernini (KTM) per soli sette decimi si è dovuto accontentare della seconda posizione alle spalle del francese Thibault Giraudon (Sherco) mentre nella Junior 1 Simone Cristini (Gas Gas) ha concesso il bis. Nella 250 2T quattro italiani ai primi posti e cioè Micheluz, Giuliano Mancuso (Fantic), Guido Conforti (Husqvarna) e Alessandro Rizza (KTM) mentre nella 4T dietro i due uomini Honda, Espinasse e Kytonen, ci sono ben quattro italiani: Samuele Bernardini, Diego Nicoletti, Federico Aresi (Gas Gas) e Nicolò Bruschi (Gas Gas).

Ancora a podio nella Over 250 4T Tommaso Montanari (KTM) terzo, dietro a Oldrati vincitore e il ceco Romancik su Sherco. Di nuovo un successo per Andrea Bellotti nella Senior che sigla una bella doppietta nella trasferta laziale.

La classifica femminile con ben undici ragazze partecipanti, anche se solo dieci hanno ripreso il via domenica, ha assistito al successo, in entrambe le giornate, della francese, Justine Martel con la nostra Francesca Nocera, unica presenza in gara, nona il sabato e sesta la domenica. Vittoria ancora per Diligenti per i team che si ritrova primo nella classifica europea davanti alla Finlandia.

Per quanto riguarda il Campionato la prossima gara si correrà il 7 e 8 agosto nella Repubblica Ceca, a Plasy, e le singole classifiche vedono al momento in testa Lorenzo Bernini nella Youth con 37 punti contro i 35 di Giraudon; Micheluz a quota 40 nella 250 2T davanti a Mancuso per sei lunghezze; Samuele Bernardini e Diego Nicoletti a parimerito con 37 punti nella 250 4T con Federico Aresi terzo a 30 punti; Simone Cristini con 40 punti contro i 34 del ceco, Matyas Chlum nella Junior 1 ed Enrico Rinaldi primo nella J2 con 40 punti contro i 34 di Kouble; Thibau Passet in testa nella Over 250 2T e Romancik nella Over 4T; Andrea Belotti leader della Senior con 40 punti seguito a sei lunghezze dal tedesco, Arne Domeyer. La francese Martel domina la classifica femminile con la nostra Nocera settima.

Classifica assoluta Europeo 2021
.pdf
PDF • 632KB