• Elisabetta Caracciolo

Dubai International Baja cancellata...maddai?

La notizia di cui voglio parlarvi oggi non è una semplice notizia. Non è un semplice 'hanno cancellato la Baja in Dubai' ma è ben di più. E' la professionalità e la serietà di chi avverte con un certo anticipo piloti e team di una gara cancellata. Proprio nei giorni scorsi Jean Louis Schlesser ha annunciato l'annullamento dell'Africa Eco Race 2021, gara che avrebbe caricato i suoi mezzi il 15 dicembre a Marsiglia e sarebbe iniziata il 2 gennaio a Dakar. Qualcuno ha detto che la cancellazione era prematura, che poteva aspettare ancora un po' ma allora mi chiedo quale sia il limite ultimo per prevenire i piloti della cancellazione di una gara. E soprattutto, esiste un modo per dare notizie così amare a chi fa delle gare la sua professione?

Seguiamo l'iter di annullamenti, cancellazioni e rinvii passo passo per questo 2020. Il 5 giugno, quando la pandemia ha concesso alle federazioni internazionali di ridisegnare i calendari sia del mondiale cross country sia di quello Baja international all'interno di quest'ultimo era state iscritte quattro gare: la Baja Aragon prevista per fine luglio, a Teruel, la Baja do Pinhal a Serta in Portogallo, a fine settembre e la Baja Portalegre, nel primo weekend di novembre, sempre in Portogallo. La Dubai International Baja prevista negli Emirati Arabi figurava in calendario ma con una data ancora da confermare. La Baja Aragon è stata la prima a saltare, visti i grossi problemi legati al Covid della Spagna, ma le altre competizioni sono rimaste regolarmente in calendario. Seguendo la cronologia si scopre che il 7 settembre 2020 con un comunicato ufficiale la Federazione internazionale - FIM - annunciava per sabato 12 settembre l'apertura della Coppa del Mondo FIM delle Bajas Tout-Terrain con la prevista Baja TT do Pinhal con, al via,  51 moto, 15 quad e 63 SSV per un evento che in due giorni avrebbe percorso un totale di 328 km nella zona di Castel Branco. Esattamente cinque giorni dopo arrivava un altro comunicato, lo stesso giorno praticamente delle verifiche della Baja portoghese, in cui si informavano gli interessati che la gara era stata sospesa, non per Covid, o per pericoli sanitari, no, ma per un allerta incendi istituito dalle autorità portoghesi. Niente gara dunque, con buona pace di chi magari, arrivando da lontano si era già messo in viaggio. La Baja do Pinhal era spostata comunque al 19-20 settembre mentre finalmente, in un comunicato del 18 settembre in cui si annunciava la cancellazione della gara di Rally Tout Terrain valida per il Mondiale, ad Abu Dhabi, il Desert Challenge che in calendario era stato previsto dopo gli spostamenti della scorsa primavera dal 20 al 26 novembre, si confermava invece che la Baja in Dubai si sarebbe corsa dal 26 al 28 novembre (nella stessa data inizialmente prevista per l'ADDC). Tre le gare dunque, ancora in calendario: •19-20 September FMP Baja do Pinhal Serta Portugal •05-07 November FMP Baja Portalegre Portalegre Portugal •26-28 November EMSO Dubai Intl. Baja Dubai United Arab Emirates Finalmente la prima gara si correva a fine settembre in mezzo a pioggia e nebbia e la vittoria andava a Sebastian Bühler (Hero) per le moto, primo su Adam Tomiczek (Husqvarna) e Maciek Giemza (Husqvarna) mentre la vittoria nella categoria quad finiva a 
Luis Eingeitado (Yamaha) davanti a  Toni Vingt (Yamaha) e Olga Roukovà (Yamaha).

 Nella categoria Junior Maciek Giemza precedeva sul traguardo gli altri due Junior iscritti nella categoria SSV, Alexandre Pinto e Luis Cidade con Tomas de Gavardo (KTM) quarto. Mentre ora tutti pensano alla Baja di Portalegre in programma dal 5 novembre oggi, 27 ottobre, arriva un altro annuncio, per la verità davvero prevedibile. Per i motivi ormai noti a tutti legati alla pandemia da Covid_19 la Dubai International Baja è stata cancellata. Il secondo e ultimo evento dunque di una stagione che la FIM continua strenuamente a voler disputare si correrà in Portogallo, a Portalegre. Chi dunque, aveva vagamente pensato di andare in Dubai per una data comunque già abbastanza assurda non tanto per il periodo - negli anni Novanta il Desert Challenge si correva in quel mese - quanto per la vicinanza con eventi maggiori come la Dakar, per esempio, si metta pure il cuore in pace. Il Mondiale Baja avrà un vincitore quest'anno calcolato sui risultati di due sole gare.


#dubaiinternationalbaja #rallyraid #FIMBajascrosscountry

0 visualizzazioni
 

Modulo di iscrizione

©2020 di worldrallyraid. Creato con Wix.com